Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Enti locali

  • Enti locali, approvata la riforma. Erriu: "Guarda al futuro"

    "Le Unioni di Comuni e le loro varianti territoriali (Rete metropolitana di Sassari e Reti urbane) costituiscono la vera sfida, in quanto introducono un assetto che punta a rafforzare e valorizzare la cooperazione tra Comuni - spiega l’assessore degli Enti locali Cristiano Erriu -. Si tratta, peraltro, di un esempio unico in Italia: siamo l’unica regione ad aver reso obbligatoria l'adesione di tutti i Comuni ad una Unione. Questa Giunta ritiene che le Unioni di Comuni siano il vero progetto innovativo sul quale puntare e una sfida decisiva per il futuro".
  • Riforma, Erriu su articolo 40: la Regione non intende sovrapporsi agli Enti locali

    "L'obiettivo - aggiunge Erriu - è dunque quello di tutelare il patrimonio e le risorse esistenti, comprese le riconosciute professionalità che vi operano, con la volontà di affidare agli enti locali la gestione definitiva, al termine del percorso di riordino e sempre in rapporto di stretta collaborazione con la Regione, che ha tutto l’interesse a non sovrapporsi né a svolgere funzioni amministrative di ambito locale che sono e restano di stretta competenza degli enti locali".
  • Riforma Enti Locali, Erriu: "La vera sfida sta nella cooperazione tra Comuni"

    "Dal 2010 ad oggi - ha sottolineato Erriu - la direzione è quella di favorire i processi di cooperazione intercomunale, nella gestione di servizi e funzioni. Questa è diventata la strada obbligata indispensabile se si vuole contribuire a rendere efficiente la pubblica amministrazione. La riforma che il Consiglio regionale sta per approvare prevede una serie di strumenti che, tra l’altro, consentiranno di avere una ricaduta nei diversi territori con una netta semplificazione. Occorre maggiore qualità istituzionale dei servizi, economie di scala e di raggio d’azione, operatori della pubblica amministrazione maggiormente specializzati, semplificazione amministrativa. La riforma va in questa direzione: la Sardegna è la prima regione che obbliga tutti i Comuni ad aderire a un'Unione".
  • Riforma Enti locali, Erriu a Ussana: "Unioni di Comuni, progetto innovativo e sfida per il futuro"

    "La legge, ormai in dirittura d’arrivo in Consiglio regionale - ha proseguito l’assessore Erriu di fronte ai numerosi sindaci del territorio che hanno accolto l’invito del presidente dell’Unione, il sindaco di Ussana Emidio Contini - ha sancito un principio unico nel panorama italiano: l’obbligatorietà di aderire a un’Unione di Comuni da parte di tutti i Comuni della Sardegna."
  • Riforma Enti locali, approvata la nuova organizzazione

    Viene rafforzato l'intendimento di mettere al centro del riordino i Comuni, che eserciteranno gran parte dei loro servizi e funzioni attraverso le Unioni di Comuni, le quali saranno di diverse tipologie: Unione di Comuni semplice, Città metropolitana di Cagliari, Rete urbana e Rete metropolitana.
  • Porto Sant'Antioco, pubblicato il bando per la concessione decennale

    L’infrastruttura ricade in un’area demaniale della superficie complessiva di oltre 30mila metri quadri, nella quale sono comprese le due aree destinate a parcheggi. Il contratto di concessione avrà una durata di dieci anni a decorrere dalla data di stipulazione del contratto stesso, che prevede: ormeggio natanti sullo specchio acqueo con gestione di due pontili amovibili e un pontile fisso; gestione parcheggio veicoli; utilizzo fabbricati esistenti (pertinenze) per attività commerciali aperte al pubblico; utilizzo aree scoperte. L’importo complessivo del canone per tutti i dieci anni è stato stimato in 754.233 euro.
  • Enti locali, pubblicato bando "Baddhe" per riqualificazione aree degradate

    Le risorse finanziarie disponibili per l’attuazione degli interventi proposti dai Comuni ammontano a due milioni 748mila euro. Ciascun intervento potrà essere finanziato fino ad un importo massimo di 300mila euro. Sono esclusi dal finanziamento eventuali costi per acquisizioni ed espropri.
91-100 di 422