Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Servitù militari e demanio

La Maddalena arcipelago

La nozione di demanio indica un complesso di beni di proprietà pubblica che hanno natura giuridica molto diversa tra loro. Oltre 35 mila ettari di territorio sardo sono sotto il vincolo di servitù militare.

  • Pigliaru in audizione davanti alla Commissione uranio impoverito: "Massima attenzione su integrità ambiente. No a rischi e minacce per la salute"

    Sugli scenari legati alla riconversione dei poligoni in senso duale il presidente della Giunta ha dichiarato che "esistono potenzialità in Sardegna per le quali chiediamo l'impegno della Difesa e del Governo per investimenti in attività di ricerca e sviluppo. Sono attività che potrebbero creare proficue sinergie con i nostri centri di ricerca, penso al Crs4 e alle nostre Università, e con le realtà industriali presenti".
  • Servitù militari. Pigliaru: "Capo Frasca è trattativa specifica e questione di equità"

    Non siamo davanti a generiche richieste di assistenza passiva - prosegue il presidente Pigliaru -, ma a lavoratori che chiedono la mitigazione delle misure interdittive alla pesca attraverso la revisione delle ordinanze di sgombero, la riperimetrazione delle aree interdette, la bonifica dei fondali dalla presenza di ordigni bellici, la previsione di rotte per garantire i rientri in sicurezza nelle giornate avverse e infine il riconoscimento degli indennizzi per tutte quelle occasioni in cui le attività non possono essere svolte a causa delle attività esercitative".
  • Santo Stefano: Regione tenuta al parere tecnico, ma la posizione politica è immutata

    "La valutazione tecnica, però - precisa l'assessore Donatella Spano - certamente non si sostituisce alle valutazioni di carattere politico, già espresse in modo chiaro e netto in precedenti dichiarazioni dal Presidente della Regione. È evidente che l’iniziativa progettuale del Ministero competente risente ancora di un mancato coinvolgimento del governo regionale in una scelta che ha implicazioni sui programmi di sviluppo".
  • Santo Stefano, Regione ferma su proprie posizioni, segue vicenda con attenzione

    In merito all'imposizione della servitù a Santo Stefano, per la quale il presidente Pigliaru ha negato l'autorizzazione al rinnovo, al Governo si chiede da tempo di affrontare, in base al principio di leale collaborazione, i nodi cruciali del rilancio in chiave turistica di La Maddalena e non certo di programmare ampliamenti della presenza militare.
  • Uranio impoverito. Audizione del Presidente Pigliaru in Commissione parlamentare d'inchiesta

    La posizione della Regione Sardegna è chiara. Se il dato a medio lungo termine è strutturale, indirizzato a un riequilibrio dell’incidenza militare e ad una graduale dismissione dei poligoni di Capo Frasca e Teulada e alla riconversione del poligono interforze di Quirra, la prospettiva a breve termine vuole l’introduzione di misure di mitigazione che, già nell’immediato, potrebbero dare alcune risposte ai nostri territori.
  • Ex arsenale, Erriu a La Maddalena: subito le bonifiche, poi i progetti di sviluppo

    "Sappiamo che il G7 si farà altrove. Lo Stato non ha risarcito del tutto la comunità maddalenina per tutti i danni compiuti nel passato. Tuttavia, la Regione è interessata a rilanciare questa straordinaria realtà che può offrire enormi opportunità di sviluppo e occupazionali a questa isola. Intanto facciamo partire le bonifiche, poi Comune e Regione discuteranno insieme e si confronteranno su concreti progetti di sviluppo a favore del territorio". Così ha detto l'assessore Erriu.
  • 15 milioni per ex arsenale. Pigliaru: "Primo passo, certi che altre risposte per La Maddalena arriveranno in tempi brevi"

    "Questo pezzo di Sardegna è stato messo in ginocchio dal disastro del mancato G8 di cui è responsabile il governo Berlusconi. Ora deve essere una priorità assoluta nella lista dei cantieri da sbloccare in Italia e abbiamo l’impegno da parte del presidente Renzi che così sarà", prosegue Francesco Pigliaru. "Il piano di sviluppo dell’Isola va portato avanti rapidamente. Oggi è stato fatto un primo importante passo, siamo certi che altri arriveranno in tempi brevi".
21-30 di 204