Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Servitù militari e demanio

La Maddalena arcipelago

La nozione di demanio indica un complesso di beni di proprietà pubblica che hanno natura giuridica molto diversa tra loro. Oltre 35 mila ettari di territorio sardo sono sotto il vincolo di servitù militare.

  • Uranio impoverito. Audizione del Presidente Pigliaru in Commissione parlamentare d'inchiesta

    La posizione della Regione Sardegna è chiara. Se il dato a medio lungo termine è strutturale, indirizzato a un riequilibrio dell’incidenza militare e ad una graduale dismissione dei poligoni di Capo Frasca e Teulada e alla riconversione del poligono interforze di Quirra, la prospettiva a breve termine vuole l’introduzione di misure di mitigazione che, già nell’immediato, potrebbero dare alcune risposte ai nostri territori.
  • Ex arsenale, Erriu a La Maddalena: subito le bonifiche, poi i progetti di sviluppo

    "Sappiamo che il G7 si farà altrove. Lo Stato non ha risarcito del tutto la comunità maddalenina per tutti i danni compiuti nel passato. Tuttavia, la Regione è interessata a rilanciare questa straordinaria realtà che può offrire enormi opportunità di sviluppo e occupazionali a questa isola. Intanto facciamo partire le bonifiche, poi Comune e Regione discuteranno insieme e si confronteranno su concreti progetti di sviluppo a favore del territorio". Così ha detto l'assessore Erriu.
  • 15 milioni per ex arsenale. Pigliaru: "Primo passo, certi che altre risposte per La Maddalena arriveranno in tempi brevi"

    "Questo pezzo di Sardegna è stato messo in ginocchio dal disastro del mancato G8 di cui è responsabile il governo Berlusconi. Ora deve essere una priorità assoluta nella lista dei cantieri da sbloccare in Italia e abbiamo l’impegno da parte del presidente Renzi che così sarà", prosegue Francesco Pigliaru. "Il piano di sviluppo dell’Isola va portato avanti rapidamente. Oggi è stato fatto un primo importante passo, siamo certi che altri arriveranno in tempi brevi".
  • Servitù militari, Pigliaru incontra i sindaci

    Nel corso della riunione, richiesta dai primi cittadini, gli argomenti sono stati sviluppati con riferimento ai precisi bisogni dei territori. I temi sono quelli al centro delle interlocuzioni in corso con il Governo: i processi di riduzione delle aree militari, l'avvio della riconversione in senso duale dei poligoni e delle basi, i contributi per i comuni, gli indennizzi alle marinerie, le questioni ambientali e il processo di dismissione dei beni militari.
  • L'intervista agli assessori Falchi ed Erriu sulla vendita di Surigheddu e Mamuntanas

    “Il territorio di Surigheddu e Mamuntanas - ha spiegato l’assessore dell’Agricoltura, Elisabetta Falchi - è una realtà che offre eccezionali opportunità dal punto di vista produttivo, con diverse tipologie di terreni che possono essere destinate a orticoltura, viticoltura e olivicoltura. L’assessore degli Enti locali, Cristiano Erriu, ha sottolineato che “le aziende di Surigheddu e Mamuntanas hanno un’eccezionale rilevanza sociale, economica, ambientale e paesaggistica.
  • Dopo trent'anni la Regione mette in vendita Surigheddu e Mamuntanas

    "Sbloccare questa situazione inaccettabile assume anche un grande valore simbolico. Vogliamo che queste aziende tornino ad essere quello per cui sono nate, che possano di nuovo creare benessere attraverso una agricoltura ricca e produttiva. Per riuscirci abbiamo bisogno di imprenditori seri, capaci di rilanciare questo territorio cogliendone le potenzialità e rispettandone la vocazione".
41-50 di 220