Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Servitù militari e demanio

La Maddalena arcipelago

La nozione di demanio indica un complesso di beni di proprietà pubblica che hanno natura giuridica molto diversa tra loro. Oltre 35 mila ettari di territorio sardo sono sotto il vincolo di servitù militare.

  • Goletta Verde a Cagliari: dibattito su servitù militari

    Il presidente Pigliaru si è soffermato sulla necessità di valutazioni da parte di organismi indipendenti riguardo ai costi reali delle servitù, così come sull'esigenza di concentrare la ricerca in Sardegna. "Siamo una regione in grado di offrire grande accoglienza scientifica", ha concluso Francesco Pigliaru. Abbiamo il 65% del totale nazionale delle servitù, quindi ci spetta il 65% degli investimenti in ricerca militare e duale".
  • Demanio: trasferiti al comune di Cagliari immobili della Regione

    Nell'incontro è stato raggiunto un accordo di massima sul passaggio all'amministrazione comunale di una prima serie di immobili e aree di interesse cittadino, mentre su altre sarà necessario un approfondimento legato alle ipotesi di recupero e valorizzazione. Tutte possibilità che devono essere vagliate e deliberate dalla giunta regionale.
  • Servitù militari. Il presidente Pigliaru non firma l'intesa

    "In tempi di spending review - ha detto Pigliaru - si tagliano costi ovunque, si riduce e si risparmia ma si fa una eccezione: la dimensione dei poligoni e delle servitù della Sardegna. Non sono qui per sentirmi dire che la posizione sui poligoni non è negoziabile, sono qui per ragionare e avviare una negoziazione. Non firmeremo l'intesa".
  • Servitù militari, oggi a Roma l’intervento del presidente Pigliaru

    Al centro dell’accordo dovrà essere l’impegno del Governo appunto verso un riequilibrio del gravame militare, attraverso la previsione di una progressiva diminuzione delle aree soggette a vincoli e la dismissione dei Poligoni di Capo Teulada e Capo Frasca, nonché la riconversione del Poligono di Salto di Quirra.
  • Demanio marittimo: via libera a modifiche da conferenza Regione-Enti locali

    "Un momento di confronto e di lavoro fondamentale per condividere con gli enti locali e tutti gli operatori del settore le novità introdotte dalla Regione su una materia sempre in evoluzione anche alla luce dei recenti sviluppi a livello locale, ma soprattutto nazionale a seguito delle riforme introdotte dal Governo Monti". Così l'assessore Rassu ha definito l'incontro.
81-90 di 204