Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Caccia e pesca

  • Pesca: nuove disposizioni sull'utilizzo delle nasse

    Stabilito con decreto assessoriale il numero massimo di nasse consentito per imbarcazione. Prossimamente partirà anche il censimento e da settembre 2012 potranno essere utilizzate solo nasse con apertura automatica in caso di smarrimento in mare.
  • Prosecuzione dell'attività venatoria nel mese di gennaio 2012

    Pubblicato il decreto che disciplina l'attività venatoria in Sardegna nel mese di gennaio e che indica, tra le altre cose, le specie che possono essere cacciate, i giorni e gli orari consentiti. Con l'ultima modifica è previsto che la caccia alle specie cesena, tordo bottaccio e tordo sassello sia consentita anche nei giorni 12, 15 e 19.
  • Pesca e acquacoltura: Cherchi, comparti da valorizzare anche con revisione norme

    L'assessore ha garantito la presenza capillare dell'amministrazione regionale nei principali luoghi di svolgimento delle attività di pesca e acquacoltura ed ha assicurato che la Giunta "opererà perché si possano individuare le risorse finanziarie necessarie per l’attivazione di uno specifico sistema informativo regionale.
  • Disposizioni per la pesca a strascico o volante

    Le misure si applicano a tutte le imbarcazioni abilitate ai sistemi di pesca a strascico e/o volante che operano nelle acque del mare antistante il territorio della Sardegna, anche se provenienti da altri compartimenti extraterritoriali.
  • Dal 24 al 26 a Cagliari la Conferenza sulle politiche della pesca e l'acquacoltura

    Saranno approfondite le cause che hanno determinato la profonda crisi del settore, e studiati i percorsi e gli strumenti più adeguati per invertire la rotta e garantire uno sviluppo sostenibile per il settore della pesca e dell’acquacoltura nei diversi ambiti territoriali definendo gli indirizzi politici adeguati e i contenuti dei conseguenti atti di programmazione per i prossimi anni.
151-160 di 275