Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Identità visiva

Lo stemma dei quattro mori nel quale tutti i Sardi riconoscono la propria appartenenza identitaria, deriva da una complessa vicenda storica e normativa.

La scelta di adottare gli emblemi istituzionali e affermare la riconosciuta identità regionale scaturisce dalla seduta del Consiglio regionale del 19 giugno 1950, con l’approvazione dello Stemma dei quattro mori e della L.R. 24 luglio 1950 n. 37 “Celebrazione dell’anniversario della Regione”.
La Regione Autonoma della Sardegna ha ottenuto il 5 luglio del 1952, con decreto del Presidente della Repubblica, la concessione di uno Stemma e di un Gonfalone.

Il logo istituzionale della Regione Autonoma della Sardegna, ovvero l’elemento grafico col quale l’amministrazione si propone all’esterno tramite i suoi atti ufficiali, e ogni prodotto di comunicazione e promozione sia cartaceo che digitale, deve pertanto trovare fondamento negli emblemi istituzionali, per essere fedele alle origini e conferire l’adeguata autorevolezza al simbolo stesso.

Con la Deliberazione 7/10 del 26 febbraio 2021 è stato approvato lo schema di Manuale di Identità visiva e immagine coordinata della Regione Autonoma della Sardegna con l’obiettivo di offrire una rappresentazione uniforme della Regione verso l’esterno, evitando difformità che possano disorientare l'opinione pubblica, e assicurando in questo modo una percezione ordinata e organica dell'Amministrazione regionale.

- Consulta la Delibera 7/10 del 26 febbraio 2021
- Consulta lo schema di Manuale di Identità visiva e immagine coordinata
-Decreto del Presidente della Repubblica 5 luglio 1952: “Concessione alla Regione Autonoma della Sardegna di uno stemma e un gonfalone” [file.pdf]
-Legge regionale 15 aprile 1999 n. 10 “Bandiera della Regione”