Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Sottoscritta convenzione 2006 per i 1.119 Lsu sardi

14.12.05 - comunicati stampa - anno 2005
E’ stata siglata ieri a Roma la convenzione 2006 per i lavoratori socialmente utili (Lsu) tra il ministero del Lavoro e delle Politiche sociali e la Regione Sardegna. L’accordo, che prevede lo stanziamento di 7 milioni e 401.702,15 euro per i 1.119 Lsu sardi, è stato sottoscritto (in base all’articolo 78 della legge n.388 del 23/12/2000) dal sottosegretario al Lavoro, Pasquale Viespoli, e dall’assessore regionale del Lavoro, Maddalena Salerno.
I contenuti dell’intesa sono stati illustrati questo pomeriggio ai segretari regionali di Cgil, Cisl e Uil, convocati nella sede dell’Assessorato regionale del Lavoro. I fondi, come sottolinea l’articolo due della convenzione, saranno impiegati per ‘’agevolare prioritariamente i processi di stabilizzazione e di fuoriuscita dal bacino regionale dei lavoratori socialmente utili”. Un’ulteriore convenzione, che prevede 7,9 milioni di euro per progetti speciali per la stabilizzazione degli Lsu, sarà firmata nei prossimi giorni a Roma nella sede del ministero del Lavoro.
Da sei anni a questa parte sono stati circa 2mila i Lavoratori socialmente utili “stabilizzati”: 486 sono stati ricollocati nel Parco geomineraio e molti altri sono stati inseriti nell’organico degli enti Locali. A partire dal 2004 il processo di reinserimento lavorativo ha purtroppo subito un forte rallentamento determinato in primo luogo dal blocco, pressoché totale, delle assunzioni nel pubblico impiego.