Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


La Giunta revoca l’istituzione di 24 primariati decisi dal precedente esecutivo

24.11.04 - comunicati stampa - anno 2004
La Giunta Soru, dopo una attenta valutazione, ha deciso di rinviare alle sedi opportune, ovvero al Piano Sanitario Regionale che dovrà essere approvato dal Consiglio regionale, l´eventuale istituzione (o la trasformazione) di strutture complesse ospedaliere che avrebbero modificato la rete ospedaliera regionale e portato alla nascita di 24 primariati (di cui 16 ex novo) e di nuove otto unità semplici (servizi all´interno di reparti). Le dieci delibere (adottate dal precedente esecutivo di centrodestra tra il 20 aprile e l´8 giugno scorsi) erano state sospese lo scorso 25 agosto su proposta dell´assessore regionale alla Sanità Nerina Dirindin per un esame più approfondito che è stato effettuato nell´ambito della attività in vista del riordino della rete ospedaliera.

"Siamo consapevoli che alcune realtà meritano particolare attenzione", spiega l´assessore. "Nel Piano Sanitario si terrà opportunamente conto delle richieste e delle necessità dei territori. L´assistenza garantita dalle strutture pubbliche rimane comunque inalterata. Ogni potenziamento verrà inserito all´interno del Piano, l´unico vero strumento di programmazione che coinvolge nel modo più corretto il Consiglio regionale".