Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Giunta - delibera per "visiting professors" e ricercatori sardi

29.12.09 - comunicati stampa - anno 2009
La Giunta regionale, su proposta dell'assessore della Pubblica Istruzione Maria Lucia Baire, ha stanziato 4 milioni di euro per il potenziamento dell’internazionalizzazione delle Università della Sardegna, con l’obiettivo di qualificare e ampliare l’offerta didattica degli Atenei con esplicito riferimento ad un programma di Visiting professors (Professori di chiara fama internazionale) e Visiting scientists (Ricercatori a contratto e post Dottorandi). In particolare, l’iniziativa riguarda studiosi e ricercatori di fama scientifica internazionale, chiamati a collaborare con una struttura dell’Ateneo ospitante per lo svolgimento di attività inerenti alla ricerca e/o alla didattica; la loro permanenza è prevista per periodi tali da consentire un innalzamento concreto della qualità della ricerca e della didattica, una reale ricaduta sotto il profilo scientifico, il consolidamento e/o la formalizzazione di accordi bilaterali di Ateneo e la creazione di reti anche in vista dell’inserimento di capitale umano proveniente dalla Sardegna in progetti di ricerca a livello internazionale. Tenuto conto della proposta condivisa dal Comitato Paritetico, l’Assessore ha proposto di ripartire lo stanziamento 2009 previsto per i visiting professors e visiting scientists nel seguente modo: euro 2.400.000 (60%) all'Università di Cagliari e euro 1.600.000 (40%) a favore dell’Università di Sassari.

E' stato stanziato, inoltre, un milioni di euro per la promozione di occasioni di rientro nell’Isola di docenti e ricercatori sardi che abbiano maturato importanti esperienze professionali all’estero. La proposta di ripartizione dell’importo, condivisa dal Comitato Paritetico, prevede una suddivisione del 50% all’Università degli Studi di Cagliari ( euro 500.000) e del 50% all’Università degli Studi di Sassari (euro 500.000).

Sempre su proposta dell’assessore della Pubblica Istruzione, la Giunta regionale ha dato il via libera a un Piano che stanzia 2 milioni di euro per contributi straordinari, in favore di Comuni della Sardegna per far fronte ai maggiori oneri finanziari per la gestione dei servizi di trasporto degli alunni pendolari delle scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo grado. Il Piano sarà ora inviato al Consiglio regionale per il parere della competente commissione.

L’esecutivo ha, inoltre, approvato altre quattro delibere dell’assessore Baire: la prima riguarda il riutilizzo per il Programma Sardegna Speaks English, delle risorse residue, pari a oltre un milione di euro, non spese per le azioni di loro competenza dalle Amministrazioni Provinciali; la seconda prevede lo stanziamento di 100 mila euro in favore della Fondazione Andrea Parodi a titolo di compartecipazione della Regione alle attività della fondazione per il 2010; la terza fissa gli indirizzi per rafforzare la promozione e diffusione della cultura e della lingua della Sardegna anche in settori sociali ed economici (con particolare riferimento al monitoraggio sulla promozione della cultura nel settore della ricettività extralberghiera); l’ultima riguarda i criteri e le modalità di concessione dei contributi a favore di organizzazioni di volontariato nel settore culturale (400 mila euro).