Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Giustizia - protocollo tra Regione e tribunale Cagliari per digitalizzazione atti

22.11.10 - comunicati stampa - anno 2010
Il processo di digitalizzazione degli atti penali e la creazione di un archivio digitale, consultabile anche via web, delle sentenze civili e penali: sono alcune delle iniziative previste dal protocollo d'intesa firmato stamani al Palazzo di Giustizia di Cagliari dal presidente della Regione, Ugo Cappellacci, e dal presidente del Tribunale del capoluogo sardo, Leonardo Bonsignore.
L'accordo rientra nei progetti di interconnessione tra le pubbliche amministrazioni centrali e locali per realizzare interventi di innovazione tecnologica che consentano di migliorare l'efficienza dell'azione giudiziaria, con particolare riguardo alla riduzione dei tempi di lavoro e abbattimento dei costi per il funzionamento dell'Amministrazione della giustizia.

"L'accordo – ha spiegato il presidente della Regione – rappresenta un passo importante verso la semplificazione amministrativa e per avvicinare i cittadini alle istituzioni, superando anche il divario digitale culturale che incide negativamente sulla crescita sociale e civile del territorio. In coerenza con questo obiettivo generale, che la Regione sta perseguendo con una lunga serie di interventi nel campo dell'informatizzazione e ammodernamento tecnologico, la collaborazione col Tribunale di Cagliari diventa un elemento qualificante per elevare il livello qualitativo dei servizi erogati dall'amministrazione della Giustizia".

Alla firma del protocollo era presente anche l'assessore degli Affari Generali, Mario Floris, il quale ha assicurato l'impegno della Regione a individuare non solo le risorse finanziarie per la realizzazione degli interventi, ma anche il supporto formativo, attraverso una stretta collaborazione con le strutture della Società dell'informazione che fa capo all'assessorato. "L'intesa e' un segnale importante sulla strada delle riforme, delle quali la semplificazione e l'innovazione sono componenti essenziali – ha detto l'assessore - e rientra nella strategia della Regione che, come ricorda spesso il presidente Cappellacci, vuole interpretare il ruolo di facilitatore dei processi di sviluppo e ammodernamento della società".
Soddisfazione per l'accordo e' stata espressa anche dal presidente del Tribunale, che ha rilevato come gli interventi per rendere piu' efficiente il funzionamento della giustizia amministrata dal Tribunale di Cagliari , proiettino fattori di miglioramento sul sistema economico e sull'equilibrio sociale di un territorio abitato da oltre 800 e su cui sono presenti le piu' importanti istituzioni politiche, economiche e finanziarie della Sardegna. "Le iniziative assunte, con lungimiranza, dalla Regione Sardegna, unitamente al Tribunale ordinario di Cagliari, in questa direzione, di cui l'intesa firmata oggi e' un'importante testimonianza, costituiscono la prova - ha concluso - di come si possa 'fare sistema' fra le istituzioni nell'interesse generale dei sardi e della sempre maggiore trasparenza e fruibilità dei servizi pubblici, a cominciare da quelli della giustizia".
Il protocollo firmato oggi si inserisce tra una serie di Accordi di programma quadro tra Governo e Regione che prevedono le notificazioni telematiche delle comunicazioni e degli atti processuali ad avvocati e ausiliari del giudice; l'invio delle comunicazioni e delle notifiche per via telematica, il rilascio telematico di certificati giudiziari; la trasmissione telematica delle notizie di reato tra forze di Polizia e procure della Repubblica; la registrazione telematica degli atti giudiziari civili presso l'Agenzia delle Entrate; l'accesso pubblico via rete alle sentenze e ai dati dei procedimenti; la razionalizzazione, evoluzione e messo in sicurezza delle infrastrutture Ict, dei sistemi informatici e della rete di telecomunicazione della giustizia.