Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Proroga dei termini per la messa a norma degli edifici scolastici. Nessun incremento delle risorse stanziate dal Governo

12.11.04 - comunicati stampa - anno 2004
II Governo ha stabilito una proroga dei termini per la messa a norma degli edifici scolastici fino al 31 dicembre 2005. Non ha però assegnato nuovi finanziamenti per completare i lavori.

Lo fa notare Elisabetta Pilia, assessore regionale della Pubblica istruzione, Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport, che sottolinea come la proroga (prevista nel Decreto legislativo n. 266 del 9 novembre 2004, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 10 novembre 2004) riguardi esclusivamente il completamento con l'utilizzazione delle risorse già stanziate.

"In questo modo", dice l'assessore Pilia, "il Governo ha aderito all'appello di stabilire un'ulteriore proroga, ma non ha preso alcun impegno circa ulteriori stanziamenti che consentirebbero, entro l'anno prossimo, la definitiva messa a norma di tutti gli edifici scolastici della Sardegna". Il timore, sottolinea ancora l'assessore Pilia è che "l'onere della spesa venga alla fine scaricato sulle Regioni".

La Regione Sardegna, che già nel DPEF si è impegnata a incrementare le risorse da utilizzare per la messa a norma degli edifici scolastici, emetterà in tempi strettissimi il provvedimento in cui recepisce la proroga del provvedimento.

In seguito al decreto, il Coordinamento delle Regioni ha fissato un tavolo tecnico per il 17 novembre a Roma in preparazione della riunione della Conferenza Unificata delle Regioni in programma il 23 novembre.

In quella sede le Regioni daranno una valutazione comune della possibilità di proroga prevista nel decreto citato e della richiesta da parte dell'Anci relativa al suo accoglimento. Le Regioni sono delegate a stabilire una nuova scadenza che non potrà essere successiva al 31 dicembre 2005.

C'è un ulteriore impegno da parte dell'assessorato regionale della Pubblica Istruzione per risolvere l'emergenza dell'edilizia scolastica: "Accelereremo al massimo i tempi per assegnare ulteriori finanziamenti regionali per la messa a norma degli edifici scolastici", assicura l'assessore Pilia: "Sappiamo già che dovremo però fare i conti con i tempi dell'approvazione del Bilancio 2005".