Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Bandi professioni turistiche, Crisponi: una nuova opportunità di lavoro

21.12.12 - comunicati stampa - anno 2012
Per garantire nuove opportunità lavorative nel turismo, dopo 5 anni tornano gli esami di abilitazione all’esercizio di guida turistica, guida ambientale - escursionistica e direttore tecnico di agenzia di viaggi. L’assessore regionale del Turismo Luigi Crisponi ha avviato con decreto i bandi di concorso per l’accertamento dei requisiti di qualificazione delle tre professioni (previste dalla L.R. 20 del 18 dicembre 2006). Gli esami precedenti erano iniziati nel 2007, il provvedimento assessoriale, pertanto, "copre" l’esigenza di dare immediato e massimo accesso alle professioni e garantisce semplificazione e speditezza dell’azione amministrativa. "È una risposta - ha affermato l’assessore Crisponi durante la conferenza di presentazione del provvedimento - alle istanze dei territori ‘vocati’ a figure di alta specializzazione e al mercato che richiede qualità e professionalità dell’offerta. Con l’iscrizione all’albo regionale tanti giovani potenziali professionisti di valore avranno l’occasione di proporsi nel settore".

ISCRIZIONI SINO AL 31 GENNAIO. L'organizzazione e l'espletamento delle prove si svolgeranno in collaborazione con le Università di Cagliari e Sassari (e consorzi collegati). Le convenzioni con esse prevedono l'obbligo di completare le prove, che si svolgeranno a Oristano, per guida turistica, a Nuoro, per guida ambientale - escursionista, e a Olbia, per direttore tecnico, entro tre mesi dal ricevimento dell’elenco degli ammessi agli esami. I termini per la presentazione delle domande di partecipazione si apriranno il prossimo 30 dicembre e si chiuderanno il 31 gennaio 2013. "Novità di rilievo è la dislocazione territoriale differenziata degli esami, coerente con le competenze dei consorzi universitari convenzionati, che contribuirà alla velocizzazione dell’iter di abilitazione alla professione, che sarà di soli 4 mesi". Le commissioni d'esame, nominate dall’assessorato, saranno costituite da docenti universitari ed esperti individuati dalle Università e, in sede di prova orale, da docenti di lingua straniera o madrelingua.

REQUISITI PER IL CONCORSO. I requisiti minimi richiesti per guida turistica (GT) e direttore tecnico (DT) comprendono il diploma di scuola media superiore più almeno un anno, anche non continuativo, di comprovata esperienza ‘sul campo’, ossia nel settore attinente allo specifico profilo professionale per il quale si concorre: per GT, attività di accompagnamento o di guida in affiancamento; per DT (‘manager’ d’agenzia), esperienza, anche sotto forma di tirocinio, in agenzie di viaggio o di direzione tecnica in affiancamento. Per partecipare al concorso di abilitazione a guida ambientale – escursionistica è necessario, invece, un titolo rilasciato da organismi riconosciuti che attestino la frequenza di corsi sulle attività connesse all’escursionismo ambientale, più tre mesi, anche non continuativi, di tirocinio operativo.

PROVE D'ESAME. La prova scritta consisterà nello svolgimento di quesiti a risposta multipla per accertare in tutt’e tre le categorie le conoscenze di cultura generale, di legislazione turistica regionale, di deontologia professionale e le competenze sul primo soccorso. Nello specifico, alle GT, sono richieste nozioni su opere d’arte, gallerie, musei, mostre, monumenti, scavi archeologici, complessi architettonici e urbanistici, città e insediamenti umani, beni demo – antropologici, testimonianze e storia regionali, compresi arte, folk e gastronomia; alle GAE si richiedono specifiche conoscenze su ambienti terrestri o acquatici, parchi e aree protette, sulle peculiarità scientifiche, geografiche, naturalistiche, ambientali, paesaggistiche, faunistiche, botaniche, geologiche e speleologiche della Sardegna e precise competenze in materia di orientamento e uso degli strumenti tecnologici appositi (novità di rilievo previste dal bando); per quanto riguarda, infine, il direttore tecnico di agenzia, sono richieste specifiche conoscenze in materia di geografia turistica, specie isolana, e legislazione, tecnica di amministrazione e organizzazione delle agenzie di viaggio. La prova orale, alla quale saranno ammessi i candidati che avranno superato la prova scritta, consisterà in un colloquio vertente su materie della prova scritta e sulle lingue straniere prescelte dal candidato: due per le guide, una per il direttore tecnico a scelta tra inglese, francese, spagnolo, tedesco, russo, arabo, cinese, giapponese, portoghese. La guida turistica abilitata in altre Regioni o Paesi dell’UE, per iscriversi nei registri della Sardegna (al quale attualmente risultano iscritte 1454 guide turistiche e 645 ambientali) dovrà sostenere un esame integrativo con oggetto peculiarità storiche, archeologiche, monumentali, museali e naturalistiche sarde.