Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


La Spisa: "Ricerca e investimenti nelle energie rinnovabili tra i motori di sviluppo della Sardegna"

15.12.12 - comunicati stampa - anno 2012
"Nonostante le difficoltà di questi anni dettate da una crisi senza precedenti la Regione ha scelto di continuare a investire sulla ricerca scientifica perché crediamo fortemente che sia tra i fattori principali dello sviluppo sia per la nostra isola che per i nostri giovani. Abbiamo incrementato le risorse della legge regionale 7 del 2007 sulla "Promozione della Ricerca Scientifica e dell’Innovazione Tecnologica in Sardegna" passate dai 25 milioni per il 2009 ai 34 milioni del 2011 riconfermati anche nel 2012. Uno sforzo importante per determinare un obiettivo nel quale crediamo fortemente e che sarà determinante in positivo per il futuro sviluppo della Sardegna".

E' quanto affermato oggi dal vice presidente e assessore della Programmazione Giorgio La Spisa, nel corso del seminario: “Sostenibilità e fonti di energia rinnovabile: ricerche politiche azioni”, finanziato attraverso i progetti di ricerca della Regione, tenutosi oggi nell’Aula Magna della Facoltà di Architettura di Cagliari.

"Gli studi portati avanti sull’accettabilità sociale di tecnologie per la produzione di energia da fonti rinnovabili - ha sottolineato La Spisa - daranno un sostegno importante ad un settore sul quale la nostra isola sta puntando in modo deciso. In poco meno di un anno attraverso il Progetto Jessica (Joint European Support for Sustainable Development in City Areas) un'iniziativa congiunta della Commissione Europea e della BEI, con la collaborazione della Banca di Sviluppo del Consiglio d’Europa, sono arrivati a conclusione due bandi di 35 milioni ciascuno, destinati alla riqualificazione e rigenerazione urbana nelle principali cittadine capoluogo di provincia e per il progetto “Sardegna CO2.0” finalizzato a migliorare su base comunale l’efficienza energetica in tutta la regione attraverso il finanziamento di progetti integrati che possano prevedere anche l’installazione di impianti di fonti energetiche rinnovabili".