Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


La Giunta proroga i contributi per i non autosufficienti e potenzia il sostegno alle famiglia numerose. Arru: "Un dovere aiutare i cittadini in difficoltà"

30.12.14 - comunicati stampa - anno 2014
Con due delibere presentate dall'Assessore della Sanità e dell'Assistenza sociale Luigi Arru la giunta ha approvato ieri il rafforzamento di supporti finanziari per i cittadini particolarmente deboli per motivi di salute o per difficoltà economiche. Nell'uno e nell’altro caso si tratta di supporti indispensabili per i quali la giunta ha mantenuto gli impegni presi.

Con la prima delibera viene garantita la proroga dei piani personalizzati per le persone non autosufficienti, quelli definiti con la legge 162. La proroga è relativa ai mesi di gennaio e febbraio 2015 e garantisce la copertura del fondo per le persone con disabilità gravi in attesa della definizione del nuovo sistema di valutazione e della complessiva riqualificazione del Fondo per la non autosufficienza. La spesa stimata per questa proroga è di circa 20 milioni di euro.

L'altra delibera approvata ieri riguarda invece il sostegno economico a favore dei nuclei familiari numerosi. La giunta, tenendo conto della gravità della crisi economica, ha destinato altri 300mila euro alle famiglie con cinque o più figli a carico, con età inferiore ai 25 anni, con reddito ISEE non superiore a 30mila euro.

"In questa situazione di grave crisi - ha detto l'assessore Arru - è fondamentale rafforzare il sostegno ai cittadini in difficoltà, non lasciarli da soli, come ha sottolineato recentemente anche papa Francesco".