Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Anagrafe zootecnica, Regione si confronta col Ministero

30.12.15 - comunicati stampa - anno 2015
L'assessore regionale dell'Agricoltura, Elisabetta Falchi, raccogliendo le numerose sollecitazioni pervenute dal mondo allevatoriale, sta interloquendo con il Ministero delle Politiche agricole per verificare la possibilità di estendere i tempi di inserimento dei dati nella Banca dati nazionale dell'anagrafe ovina. Le deleghe e i dati già disponibili presso gli uffici delle Asl e delle Associazioni Interprovinciali degli allevatori potrebbero così essere caricati nel sistema dell'Istituto zooprofilattico di Teramo, che in questi giorni ha registrato dei rallentamenti.

Nonostante il periodo festivo, ASL e AIPA stanno lavorando alacremente per ultimare le operazioni di inserimento, sebbene la gran mole di dati stia sovraccaricando il sistema informatico. "Chiederò al Ministero - dichiara l'assessore Elisabetta Falchi - di valutare la possibilità di inserire i dati che in questi giorni non vengono acquisiti dal sistema a causa del sovraccarico. Non bisogna dimenticare che la regione Sardegna ha un carico di ovini nettamente superiore a qualsiasi altra regione italiana con oltre 3.000.000 di capi ”. L’assessore Falchi conclude ricordando che la registrazione nell’anagrafe ovina “non è semplicemente un fatto burocratico per gli allevatori, ma è la via principale per garantire la tracciabilità e la sicurezza alimentare delle nostre produzioni aumentandone così il valore".