Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Le altre delibere della Giunta

29.12.15 - comunicati stampa - anno 2015
La Giunta, riunita questo pomeriggio in viale Trento sotto la direzione del presidente Francesco Pigliaru, ha approvato, in materia di sanità, su proposta dell’assessore Luigi Arru, il nuovo schema di contratto e dei tetti di spesa per gli anni 2016-2018 per prestazioni di specialistica ambulatoriale dalle strutture private accreditate, nel settore della salute mentale e delle Rsa. Confermati per tre mesi gli attuali commissari di Asl e Aziende ospedaliere. Via libera anche al documento con gli indirizzi strategici sull’appropriatezza e l’efficacia dei ricoveri ospedalieri, con relativo sistema di controllo; al tetto di spesa per gli erogatori privati di assistenza termale e il riparto, per quest’ultima, tra le Asl di Sassari, Oristano e Sanluri. Sono state inoltre attribuite alle Asl le risorse destinate al finanziamento indistinto della spesa sanitaria di parte corrente per l'esercizio 2015 e approvate le modifiche del procedimento di autorizzazione alla realizzazione e all'esercizio e di accreditamento istituzionale.

INDUSTRIA. Prosegue il percorso previsto nel Piano di chiusura della miniera di Nuraxi Figus approvato dalla Commissione Europea il 1° ottobre 2014, che tra le varie misure di accompagnamento prevedeva gli incentivi all’esodo per i lavoratori della Carbosulcis Spa. Con la delibera proposta dall’assessore Maria Grazia Piras è stato dato mandato all’amministratore unico della Carbosulcis di utilizzare le disponibilità finanziarie della società per anticipare la corresponsione degli incentivi. Le fuoriuscite del personale avverranno gradualmente, in quattro scaglioni. Il personale che usufruirà del provvedimento non potrà essere assunto in nessun’altra società partecipata, controllata o in house della Regione.

AFFARI GENERALI. Su proposta dell'assessore degli Gianmario Demuro, sono state approvate le linee guida per autorizzare le delegazioni convenzionali di pagamento mediante trattenute sullo stipendio dei dipendenti della Regione. Rispondendo alle richieste crescenti dei dipendenti regionali di poter accedere a prestiti personali con delegazione sullo stipendio, tramite questo istituto, disciplinato dalle norme del Codice Civile, il lavoratore affida all'amministrazione regionale l'incarico di corrispondere, mediante trattenute sulla busta paga, le somme dovute al proprio creditore a seguito di un contratto di finanziamento o assicurazione. Approvati gli indirizzi per la contrattazione collettiva a favore del personale regionale di turno presso la Protezione Civile per il triennio 2013-2015 e affidato al direttore generale della Protezione Civile la gestione del lavoro straordinario con riferimento alle attività svolte in occasione di eventi urgenti ed emergenze che richiedono l'intervento del personale in base allo modalità previste dalla legge approvata dal Consiglio regionale lo scorso 23 dicembre.

PROGRAMMAZIONE E BILANCIO - Su proposta dell'assessore Raffaele Paci, la Giunta ha approvato la riprogrammazione di 63 milioni e mezzo di euro di risorse del Piano di Azione e Coesione sulla nuova linea "Azioni di salvaguardia Por". La decisione rientra nella scelta dell'amministrazione regionale di ottimizzare l'impatto sul territorio delle risorse finanziarie disponibili attraverso due scelte di campo fondamentali: massimizzare la certificazione delle spese sul Por Fesr 2007-2013 valorizzando la complementarietà fra fondi Pac e Por e salvaguardare al massimo i progetti e la dotazione finanziaria complessiva del Por Fesr e del Pac.

AMBIENTE – La Giunta, su proposta dell’assessore della Difesa dell’Ambiente Donatella Spano, ha confermato le regole dello scorso anno nel meccanismo di premialità per il 2015 per la raccolta differenziata dei rifiuti urbani. Giudizio positivo di compatibilità ambientale, condizionato a una serie di prescrizioni, per l’intervento di “Coltivazione e recupero ambientale della cava S’Ozzastru”, nel comune di Siniscola. Nessuna ulteriore procedura di valutazione di impatto ambientale, ma solo il rispetto di una serie di prescrizioni, per l’intervento nel Comune di Busachi per la coltivazione di una cava di inerti in località Ussei, e per il progetto di mitigazione del rischio idrogeologico nel centro abitato di Bultei, proposto dal Comune di Bultei. Infine, è stata estesa l’efficacia temporale di una delibera del 2009 sull’esclusione dalla successiva procedura di valutazione d’impatto ambientale, con prescrizioni, per la realizzazione di lavori nel Sulcis proposti da Abbanoa. Nelle more dell’esame del disegno di legge da parte del Consiglio regionale, è stato prorogato il regime commissariale della Conservatoria delle Coste.

EDITORIA. L’esecutivo ha stanziato 80 mila euro per la realizzazione della Mostra del libro in Sardegna 2015/16, il cui evento centrale si svolgerà a Macomer (sede storica della manifestazione) ad aprile/maggio del prossimo anno. L’Esecutivo ha inoltre stanziato 70 mila euro per la promozione dell’editoria e del libro sardo con lo scopo di realizzare una rete territoriale che coinvolga amministrazioni locali, associazioni di categoria, editori e librai, scuole e biblioteche. Di queste risorse, cinquantamila euro, di cui 25 mila per il Comune di Cagliari e 12.500 ciascuno per quelli di Alghero e di Carbonia, sono destinati a seminari, laboratori, manifestazioni ed eventi di promozione complessivi che saranno costruiti intorno alle figure di Sergio Atzeni e Grazia Deledda, autori di cui ricorrono, nel 2015 e nel 2016, gli anniversari della morte (oltre che dell’attribuzione del premio Nobel, nel caso della grande scrittrice nuorese). Altri 20 mila euro andranno alla rete dei librai sardi indipendenti.

AGRICOLTURA. La Giunta, con due delibere proposte dell’assessore regionale dell’Agricoltura Elisabetta Falchi, ha concesso il nulla osta ad altrettante determinazioni del direttore generale dell’Agris Sardegna, riferite a due variazioni al bilancio di previsione per l’esercizio finanziario 2015 e a quello pluriennale 2015-17. Su proposta dell’assessore del Personale Gian Mario Demuro, di concerto con quello dell’Agricoltura Elisabetta Falchi, l’esecutivo ha anche approvato la proroga, fino al 31 marzo 2016, dell’intesa che assegna provvisoriamente dieci dipendenti ad Argea, per far fronte alla gestione delle domande di pagamento non liquidate dall’agenzia regionale alla data del 31 dicembre di quest’anno.