Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Lingua blu, positivo l'incontro di questa mattina al Ministero della Salute

06.11.06 - comunicati stampa - anno 2006
E' servita per concordare gli interventi immediati la riunione di questa mattina, a Roma, al Ministero della Salute, alla presenza del sottosegretario Gian Paolo Patta, dell'assessore alla Sanità, Nerina Dirindin, dei rappresentanti dei servizi veterinari della Sardegna e di tutte le altre regioni d'Italia, oltre agli Istituti Zooprofilattici di Lazio, Toscana, Sardegna, Molise e Abruzzo.
Nel corso del lungo incontro sono state analizzate le azioni intraprese dall'assessorato per affrontare il nuovo sierotipo esotico, riscontrato in alcuni allevamenti dell'Isola. L'utilizzo di sostanze insetticido- repellenti, il ricovero notturno delle greggi, la bonifica di eventuali acquitrini in prossimità delle aree di stazionamento degli animali sono stati ritenuti adeguati per questa prima fase, mentre dal Ministero è arrivata la richiesta di portare a 150 km la zona di protezione (attualmente è di 20 chilometri). Lo prevede anche la normativa europea, come misura prudenziale, e almeno finchè non ci sarà certezza che i focolai sono territorialmente circoscritti.
Rappresentanti dell'assessorato parteciperanno dopodomani, a Bruxelles, ad una riunione mensile del Comitato Permanente Veterinaria, e in quella sede illustreranno la peculiarità della situazione sarda e concorderanno eventuali ulteriori iniziative.
Riguardo alla campagna di vaccinazione, è stata fissata una nuova riunione per lunedì prossimo, al Ministero della Salute, per fare il punto sull'evoluzione dell'epidemia, e per valutare se e come predisporre le strategie vaccinali per la prossima stagione. L' assessore Dirindin ha ribadito la richiesta della vaccinazione spenta, dal Ministero si sono riservati di dare risposta la prossima settimana.