Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Lavoro, la Giunta approva piano per gli addetti del Parco Geominerario della Sardegna

25.11.16 - comunicati stampa - anno 2016
La Giunta regionale, su proposta dell’assessora del Lavoro Virginia Mura, ha approvato il Piano per i lavoratori del Parco Geominerario, Storico e Ambientale della Sardegna. Il Piano segna una netta discontinuità con il passato, consente uno scrupoloso controllo delle risorse economiche stanziate, che – insieme alla piena tutela per i lavoratori – saranno utilizzate per valorizzare l’inestimabile patrimonio storico e culturale del Parco Geominerario della Sardegna e superare definitivamente i problemi che anche nel recente passato si sono verificati, con siti chiusi al pubblico o inutilizzabili.

Il progetto, approvato dalla Giunta in attuazione a quanto previsto dalla Finanziaria regionale 2016 (la legge regionale 5/2016, all’art. 4 commi 29 e ss.), avrà una durata pluriennale, una dotazione finanziaria di circa 25 milioni di euro annuali e riguarderà i lavoratori impegnati in interventi nei territori dei Comuni, circa settanta, inseriti nel Parco Geominerario (che, cioè, hanno avuto nel proprio territorio attività minerarie). L’esecuzione del Piano – in stretta osservanza con la norma emanata dal Consiglio regionale - prevede la realizzazione di attività lavorative finalizzate appunto alla conservazione e valorizzazione dell’imponente patrimonio architettonico, storico, documentale e ambientale del Geoparco, e l’attivazione di un insieme strutturato di Politiche Attive del Lavoro per gli addetti impiegati. Il soggetto imprenditoriale a cui sarà affidata l’esecuzione verrà individuato attraverso l’indizione di una procedura di evidenza pubblica da avviare entro l’anno.

Elaborato dall’Assessorato del Lavoro e condiviso con le organizzazioni sindacali attraverso le numerose riunioni del Tavolo di concertazione coordinato dalla Presidenza della Regione, il Piano ha avuto come obiettivo fin dall’inizio il sostegno dei livelli occupativi per i lavoratori (ex Lsu) provenienti dal progetto interministeriale interregionale denominato “Parco Geominerario”, alla scadenza delle convenzione attualmente in corso con l’Ati-Ifras, al 31 dicembre del 2016. Il Piano di Politiche attive contenuto nel progetto, oltre a garantire la tutela dei lavoratori, punta all’accrescimento delle loro professionalità e competenze ed è finalizzato, in una prospettiva di medio-lungo termine, a una reale stabilità lavorativa.

La delibera della Giunta regionale recupera la filosofia originaria che portò all’istituzione del Parco Geominerario – datato 2001 – e sviluppa, prendendo anche spunto dall’input fornito dal Consiglio regionale attraverso la citata norma della legge Finanziaria, un progetto molto ambizioso, che ha richiesto mesi per l’elaborazione. Il lavoro sinergico con la maggioranza consiliare continua: il Consiglio ha infatti in animo interventi normativi per migliorare ed estendere a tutti i lavoratori attualmente impegnati la normativa adottata e Giunta e Consiglio sono al lavoro per trovare una soluzione tecnica e politica per tutelare al meglio gli addetti occupati, nel periodo transitorio che intercorrerà tra la scadenza della convenzione e l’aggiudicazione della gara che individuerà il soggetto attuatore del Piano.