Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Roadshow per le imprese, tappa a Cagliari metropolitana. Pigliaru: non c'è sviluppo economico senza le imprese

25.11.16 - comunicati stampa - Comunicati stampa
C'è voglia di impresa e di ripresa a Cagliari città metropolitana. Più di 300 imprenditori hanno partecipato oggi alla quarta tappa del Roadshow organizzato dall'Assessorato della Programmazione con le Autorità di gestione del Por Fesr, Fse e Feasr per presentare i nuovi bandi che fino al 2020 mettono a disposizione oltre 700 milioni di euro. Alla Fiera di Cagliari con il presidente della Regione Francesco Pigliaru e l'assessore alla Programmazione Raffaele Paci, anche gli assessori dell'Industria Maria Grazia Piras, del Lavoro Virginia Mura e della Cultura Claudia Firino. Hanno portato i saluti il sindaco di Cagliari Massimo Zedda e il presidente della Camera di Commercio di Cagliari Maurizio De Pascale. I bandi sono destinati a tutte le tipologie d'impresa, per la prima volta è compresa anche la cultura, con finanziamenti su misura che vanno da 1 euro a 5 milioni di euro. Il bando T1, quello che mette a disposizione finanziamenti fra 15mila e 150mila euro, in 20 giorni ha ricevuto 240 domande per un totale di 20 milioni di investimenti e 8 milioni di richiesta contributi. Dal Cagliaritano sono arrivate 63 domande per un totale di 5 milioni e 600mila euro di investimenti e una richiesta di contributo pari a 2 milioni e 200mila euro. Pubblicato il 4 novembre, il bando resterà aperto fino al 31 dicembre e sarà rifinanziato se dovesse andare esaurito.

PIGLIARU, LA REGIONE SOSTIENE CHI FA IMPRESA - "Siamo qui, a Cagliari città metropolitana, porta dell'innovazione che si irradia in tutta la Regione, a parlare con le imprese. Non c'è sviluppo economico senza impresa - sottolinea Pigliaru - di questo siamo convinti ma sappiamo anche che noi possiamo fare molto, e cioè creare le condizioni per fare impresa. È esattamente quello che stiamo facendo: abbiamo cominciato con la programmazione unitaria delle risorse, che permette all'imprenditore di bussare a un'unica porta per avere tutte le risposte di cui ha bisogno. E poi i bandi. Semplici, rapidi, specifici, ognuno con risposte precise per rispondere ai problemi e alle esigenze di ogni imprenditore. Bandi per innovazione, start up, venture Capital dove la Sardegna conquista il secondo posto in Italia per attrazione di capitale privato. Sono temi importanti, strategici, che le nostre imprese con l'aiuto della Regione possono trasformare in tasselli fondamentali per lo sviluppo di tutta la nostra regione".

PACI, SIAMO PRONTI A INTERCETTARE LA RIPRESA - "Ci sono centinaia di imprenditori qui a Cagliari a dimostrazione di quanta attenzione c'è per i bandi e di quanta voglia di far ripartire l'economia, lo sviluppo, l'occupazione", dice l'assessore Paci. "La risposta della Città metropolitana è straordinaria, ma lo è stata anche quella di tutte le altre città dove siamo andati finora. Lo sviluppo lo fanno le imprese e solo loro, su questo non c'è dubbio. Noi stiamo lavorando per garantire bandi adeguati: basta tempi infiniti, burocrazia assurda, linguaggi incomprensibili. Facciamo bandi a sportello, rapidi, veloci, li rifinanziamo quando vanno esauriti e la risposta di queste settimane ci dà ragione. Vogliamo accelerare ancora, per intercettare la ripresa e amplificarla: noi ci siamo, e diciamo alle imprese di crederci insieme a noi", conclude Paci.

FIRINO, PIRAS, MURA: CULTURA, INTERNAZIONALIZZAZIONE, SOCIAL IMPACT - "È la prima volta che questo tipo di bandi abbracciano anche le imprese culturali su cui scommettiamo in modo forte", dice l'assessore Firino. "Scommettiamo nelle loro potenzialità, nella capacità di crescere e di fare rete per sviluppare quella che è probabilmente la ricchezza più grande della nostra terra cioè il patrimonio culturale, materiale, immateriale e identitario. Per quest'anno sono disponibili13 milioni, 72 fino al 2020". Sull'internazionalizzazione, oltre che sull'audit energetico, puntano i bandi presentati dall'assessore Piras. "C'è grande attenzione sull'internazionalizzazione. Il primo bando è andato esaurito, il secondo è pubblicato e sta andando molto bene e il terzo sarà pubblicato a breve. Nell'internazionalizzazione c'è la chiave per la crescita delle imprese e per favorirla abbiamo un bando da 16 milioni di euro in tre anni", ricorda Piras. Di impatto sociale dei bandi parla invece l'assessore Mura: "La Regione Sardegna è la prima pubblica amministrazione in Italia, e tra le prime in Europa, a dotarsi di uno strumento con queste caratteristiche, che aspira ad essere un’opportunità interessante sia per gli investitori che vorranno incrementarne la dotazione, sia per le aziende che daranno vita a iniziative economiche con ricadute sociali intenzionali e misurabili. Per i primi è già pubblicato l’Avviso pubblico per raccogliere le manifestazioni d’interesse, per le seconde il bando pubblico per i progetti da sostenere è previsto all’inizio dell’anno prossimo. Confidiamo in una risposta forte da parte del mondo imprenditoriale", ha concluso Mura.
Come nelle altre tappe anche alla Fiera di Cagliari oltre ai workshop operativi erano attivi tre sportelli di supporto e consulenza per Avvio di un'impresa, Crescita e Innovazione.