Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Protezione Civile, Spano: sopralluogo a Chilivani per ipotesi di nuova struttura

12.12.16 - comunicati stampa - Comunicati stampa
“Siamo impegnati nel costruire un miglior coordinamento all’interno del Sistema regionale di Protezione civile che faccia sentire chiara e forte la presenza nei territori. Per questo stiamo valutando di far nascere a Chilivani una struttura in locali regionali che metta insieme le risorse locali di Protezione civile”. Lo ha annunciato l’assessora della Difesa dell’Ambiente Donatella Spano, impegnata oggi nel sopralluogo nel centro intermodale di Chilivani, accompagnata dai direttori regionali della Protezione civile e del Corpo forestale, Graziano Nudda e Gavino Diana, dall’amministratore unico dell’Agenzia Forestas, Giuseppe Pulina, e dal sindaco di Ozieri, Leonardo Ladu che ha organizzato l’incontro.

IL CENTRO INTERMODALE. “Naturalmente dobbiamo effettuare tutte le verifiche necessarie – ha proseguito Donatella Spano -. In caso di riscontro positivo, la scelta sarebbe strategica durante la campagna antincendi grazie alla posizione centrale per il Logudoro e Monte Acuto. Inoltre, sarebbe in linea con un approccio di razionalizzazione efficace delle risorse di Protezione civile: gli stessi locali della Regione potrebbero così ospitare le diverse componenti della Protezione civile regionale”.

Il centro si estende su circa trenta ettari ed è composto da due vasti edifici, adatti anche al rimessaggio dei mezzi e dei veicoli, e da uffici al piano superiore. Gli edifici rimasti inutilizzati per anni, una volta rimessi in ordine, potrebbero costituire un nuova efficace struttura.

IL TERRITORIO E LA TUTELA AMBIENTALE. L’incontro con l’Amministrazione comunale di Ozieri è stato anche un momento per affrontare insieme i temi della tutela ambientale dell’area Sic, Sito di interesse comunitario, a cavallo tra Ozieri, Berchidda, Oschiri e Tula, e risolvere le problematiche legate alla normativa europea.

"Metteremo delle risorse per la realizzazione del piano di gestione - ha spiegato l'esponente della Giunta Pigliaru -. Ciò permetterà al ministero dell’Ambiente di designarle come Zsc, Zone speciali di conservazione, e contribuire a chiudere velocemente la procedura di infrazione prevista dalla direttiva Habitat a tutela della biodiversità. Per il territorio sarà una nuova occasione di valorizzazione e di sviluppo sostenibile”.

Soddisfatto il primo cittadino Leonardo Ladu: "Particolarmente importante, tra gli argomenti trattati oggi, è stato l’impegno di collaborazione tra Forestas e il Comune di Ozieri nella gestione di siti e problematiche ambientali. Credo di dover dare atto all’assessora Spano della disponibilità dimostrata nel tempo nei confronti della nostra collettività sui temi che l’Amministrazione comunale ha sollecitato”.