Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Il Presidente Soru di ritorno da Algeri: Sonatrach conferma l'impegno

15.11.06 - comunicati stampa - anno 2006
"L'Algeria ha confermato oggi l'impegno di riservare alla Sardegna fino a 2 miliardi di metri cubi del gas metano a un prezzo riservato a noi". Il Presidente della Regione annuncia così il risultato per la Sardegna della visita ad Algeri della delegazione italiana guidata dal Presidente del Consiglio, Romano Prodi: "L'energia termica - ha continuato Renato Soru, di ritorno da Algeri - che finora è costata alle imprese sarde più che altrove, faremo in modo che costi un po' meno che altrove".

Il gasdotto, che dall'Algeria raggiungerà la Toscana dopo aver attraversato la Sardegna in tutta la sua lunghezza, sarà realizzato entro il 2009: il Governo algerino e quello italiano hanno concordato la massima collaborazione per il rispetto dei tempi, l'inizio della costruzione già dall'anno prossimo, la conclusione dei lavori nel 2008 e la disponibilità di gas metano nel 2009. Il Presidente algerino ha detto che la condotta del gas metano rafforza i rapporti fra l'Italia e l'Algeria e l'Italia diventerà il più importante cliente del Paese nord-africano. Lo stesso Presidente ha manifestato con molta chiarezza l'impegno dell'Algeria a favorire gli scambi reciproci con l'Italia, invitando le imprese italiane e quelle sarde a investire in Algeria.

Renato Soru ha ricordato infine che la Regione ha fatto già progetti per 200 milioni di euro per la metanizzazione della Sardegna.
Sempre oggi, Sonatrach, società di stato algerino produttrice e fornitrice di gas, ha firmato i contratti con alcune imprese, mentre nei prossimi giorni sarà la volta della Sardegna.