Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Trasporti: nuovo collegamento aereo tra Cagliari e Londra

21.04.05 - comunicati stampa - anno 2005
A partire da oggi la compagnia aerea easyJet inizia la collaborazione con l'aeroporto di Cagliari-Elmas. Alle 15.50 è decollato il primo volo, con a bordo 129 passeggeri, che da oggi collegherà quotidianamente il capoluogo sardo con la City londinese in un'ora e quaranta circa.
All'inaugurazione erano presenti gli assessori regionali dei Trasporti, Sandro Broccia, e del Turismo, Luisanna Depau, insieme al Presidente della Sogaer Luciano Ticca, la società che gestisce lo scalo cagliaritano, e Giovanna Picciano, marketing manager della compagnia per l'Italia.
"Dalla Regione è venuto un aiuto sostanzioso per questi nuovi collegamenti", ha detto l’assessore Depau. "Solo una settimana fa - ha continuato l'Assessore - eravamo a Olbia per inaugurare la rotta su Londra. La Giunta è quindi soddisfatta per il raggiungimento di questo importante obiettivo. Lo consideriamo un grande risultato per tutta la Sardegna".
Lo sviluppo delle tratte aeroportuali con i voli low cost ha comportato anche la crescita dei territori dal punto di vista turistico. Le infrastrutture aeroportuali rappresentano un punto di forza della Sardegna con enormi possibilità di crescita.
"Il primo passo fatto - ha continuato la Depau - è stato quello di intensificare i collegamenti; ora c’è la necessità di mettere insieme gli operatori del settore, di farli incontrare con il pubblico, per essere in grado di migliorare la qualità dei servizi da offrire ai turisti. Dobbiamo iniziare campagne di comunicazione in maniera organizzata. Per questo motivo, faccio un appello al mondo degli imprenditori privati perché si organizzino e lavorino insieme per far crescere l’economia della Sardegna".
L'Assessore Sandro Broccia ha parlato dell'importanza della politica di attrazione del turismo in Sardegna. "I dati in nostro possesso ci confermano l'obiettivo: l'anno scorso abbiamo avuto un traffico di passeggeri intorno alle 400-500 mila persone; quest’anno contiamo di chiudere con 850-900 mila persone grazie alla collaborazione con le nuove linee aeree. E' nostro intento arrivare nel 2006 a triplicare il numero dei passeggeri dell’anno scorso. Proprio in questi giorni la Commissione Europea sta mettendo a punto un documento ufficiale per la regolamentazione degli aiuti agli aeroporti con meno di tre milioni di passeggeri. E Cagliari è fra questi.
Dobbiamo riflettere insieme agli operatori del settore e alle società aeroportuali. E' necessario un impegno reciproco; dobbiamo istituire tavoli permanenti di dialogo e confronto con le tre società che gestiscono gli aeroporti della Sardegna".


Ufficio stampa