Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Il Presidente Soru e la campagna di promozione: la nostra idea di Sardegna aperta

22.11.06 - comunicati stampa - anno 2006
Il Presidente della Regione, Renato Soru, ha risposto questo pomeriggio ad alcune domande dei giornalisti sulla gara conclusa ieri per la progettazione e la realizzazione di una campagna promozionale sulla Sardegna e per la realizzazione di iniziative di comunicazione istituzionale a carattere pubblicitario.

"C'è stata una commissione - ha detto il Presidente Soru - che ha assegnato dei punteggi e ha premiato l'offerta e la creatività di Saatchi & Saatchi. Quando hanno aperto le buste è emerso anche che quella di Saatchi & Saatchi era la più economica e quindi la più conveniente. Poi è vero - ha continuato Soru - che c'è stata questa polemica, addirittura è stato scomodato un giornale, Panorama, dove c'era un articolo che diceva che avrebbe vinto Saatchi & Saatchi e credo che la commissione si sia chiesta se fosse il caso, per non dare ragione a nessuno di aver anticipato o pronosticato la vittoria, di cancellare un'offerta correttamente presentata. Cosa avrebbero dovuto fare? Cancellarla per evitare le accuse?" Si è chiesto il Presidente della Regione. Che ha continuato: "E' risultato che quella di Saatchi & Saatchi è stata l'offerta migliore, la più economica e la commissione le ha giustamente dato l'incarico. Per altro non è particolarmente sorprendene, Saatchi & Saatchi è una delle agenzie di pubblicità più importanti al mondo, una delle agenzie che ha fatto di più nella comunicazione politica, istituzionale. E quindi ha tutte le qualifiche per poterlo fare, e io sono contento che abbia vinto. Le altre agenzie erano altrettanto qualificate, qualcuna meno. Ce n'è stata una per esempio che ha presentato quattro proposte creative. Non è una cosa che normalmente si fa: un'agenzia ne presenta una di proposta, se ne presenta quattro è come se non ne avesse presentata neanche una e lo stesso vale per chi ne ha presentato due. Qualcuno ha presentato una proposta che era identica al tipo di pubblicità che fa attualmente il Portogallo".

"La proposta che ha vinto - ha detto Renato Soru - credo che sia stata premiata per un aspetto positivo: vede una Sardegna giovane, positiva, vogliosa di crescere e di essere protagonista del proprio futuro. Una campagna che parla all'esterno della Sardegna, mostra una regione aperta, dice: "Porta il tuo sogno", è lo slogan della campagna. Una regione che si apre e che invita a venire in Sardegna, ognuno a portare il suo sogno, il suo sogno di vacanza, il suo sogno di acquisti, il suo sogno di venire a vivere in Sardegna, il suo sogno di venire a fare impresa in Sardegna. E poi è una campagna che parla anche ai nostri giovani, ai nostri cittadini, e ricorda che la Sardegna ha bisogno di loro e ha bisogno del sogno di ciascuno di noi per poterla fare più grande".

A una domanda sull'annunciato ricorso al Tar di una delle agenzie non vincitrici, il Presidente della Regione ha risposto: "Il Tar di Cagliari è occupatissimo. In ogni bando c'è sempre qualcuno che ricorre al Tar. Credo che anche le altre agenzie abbiano interpretato un piano di marketing della nostra Regione, hanno interpretato quello che vuole fare la nostra Regione. Qualcuno l'ha interpretato meno bene, qualcuno bene. Io credo che la commissione abbia deciso che questa fosse l'interpretazione migliore. Certo è una campagna che mira a valorizzare le zone interne, che mira a valorizzare la Sardegna per l'offerta turistica e mira a valorizzare la Sardegna per intero e mira a valorizzare i cittadini della Sardegna e la loro capacità di partecipare a un progetto di crescita della Sardegna".