Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Protezione Civile, Regione incontra i sindaci a Sassari per trasferire informazioni su eventi emergenziali. Spano: fondamentale collaborazione tra Regione e Comuni

21.10.17 - comunicati stampa
Con questa iniziativa si è aperta una fase importante di trasmissione di dati e conoscenze perché i comuni e quindi i sindaci, insieme alla protezione civile regionale, devono essere pronti a fronteggiare qualsiasi evento emergenziale legato ai fenomeni metereologici particolarmente rilevanti". Lo ha detto ieri l'assessora della Difesa dell’Ambiente, Donatella Spano, nell’incontro organizzato all'Ersu di Sassari per fornire la migliore informazione sull’evoluzione delle attività di protezione civile finalizzate a garantire la massima sicurezza della popolazione e la salvaguardia dei beni pubblici e privati. Ai lavori hanno partecipato decine di amministratori della Provincia di Sassari, rappresentati per l’occasione dal presidente dell’Anci Sardegna, Emiliano Deiana.

L'assessora. "La collaborazione tra Regione e enti territoriali - ha spiegato Spano - è fondamentale. Abbiamo aumentato le risorse e le nostre potenzialità in termini strutturali e operativi per la gestione delle allerte e delle emergenze. Trasferiamo conoscenze, capacità ed esperienze acquisite in tanti anni di prezioso lavoro a chi opera nei territori per limitare al massimo i danni alle persone e alle cose. È un fronte unico, una sinergia virtuosa per contrastare in modo coordinato tutte le criticità”.

Protezione Civile. "Stiamo chiedendo ai sindaci – ha osservato il Direttore regionale della Protezione Civile Graziano Nudda – di dare vita a Piani di Protezione civile intercomunali. Molti hanno aderito all’invito. In questo modo si uniscono le forze con un miglior utilizzo delle risorse umane disponibili. In tale contesto – ha chiarito Nudda – la sussidiarietà fa la differenza: la Regione e lo Stato aiuteranno gli enti territoriali più bisognosi di sostegno e supporto".

Arpas. Giuseppe Bianco, direttore del Dipartimento meteoclimatico di Arpa Sardegna ha messo in evidenza l’importanza delle previsioni meteo: “Incendi e alluvioni, i due fenomeni emergenziali su cui si concentrano l’attenzione e l’impegno della Protezione Civile e delle altre forze in campo, sono strettamente collegati alle condizioni meteorologiche. Conoscere in anticipo i fenomeni e la loro durata è essenziale per garantire maggiore efficacia all’azione di tutti”.
Gli incontri, dedicati agli altri territori dell’Isola, proseguiranno il prossimo 23 ottobre a Nuoro e Abbasanta per i Comuni di Nuorese e Oristanese. Il 25 ottobre sarà invece la volta delle amministrazioni del sud Sardegna con due iniziative organizzate a Cagliari: la prima aperta alle amministrazioni della Provincia sud Sardegna (ex Cagliari) e a quelle dell’Area metropolitana di Cagliari; la seconda è invece dedicata ai Comuni della Provincia sud Sardegna (ex province di Carbonia-Iglesias e del Medio Campidano).