Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Un bando per la riqualificazione delle aree di Palmas Cave e Seamag a Sant'Antioco

12.12.06 - comunicati stampa - anno 2006
La Regione mette a bando la cessione, la valorizzazione e la trasformazione degli immobili della Palmas Cave a Sant'Antioco, un'area di 270 ettari al cui interno è ricompresa una cava dismessa che copre 22 ettari, e , sempre a Sant'Antioco, l'area della Seamag di altri 14 ettari, dove si stanno demolendo una serie di manufatti in un'opera che dovrà concludersi a maggio del 2007.
Si tratta di aree degradate e di particolare interesse paesaggistico, in siti della provincia Carbonia-Iglesias caratterizzati da una bassa offerta ricettiva e da un elevato tasso di disoccupazione.

L'acquisto implica nel caso dell'area della Palmas Cave, l'obbligo di riqualificazione ambientale e di messa in sicurezza della cava e di un piano di sviluppo e di valorizzazione economica, turistica, naturalistica e ricettiva, che consente la realizzazione di strutture ricettive non superiori ai 60mila metri cubi.
Nel caso dell'area della Seamag, il piano di sviluppo deve prevedere un approdo nautico per finalità turistiche, un cantiere navale e lo sviluppo di un'attività ricettiva con una cubatura non superiore ai 20 metri cubi, oltre all'obbligo di riqualificazione ambientale e di valorizzazione turistica.

La delibera approvata oggi dalla Giunta dà mandato all'assessore all'Industria di attivare tutte le procedure per l'acquisizione delle procure speciali da parte delle società Palmas Cave e Seamag, per la consultazione e l'informazione degli Enti locali interessati e per ogni necessario accordo per l'integrazione del patrimonio comunale all'interno del progetto di riqualificazione.