Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Accordo assessorato - Federfarma

17.12.06 - comunicati stampa - anno 2006
Sabato, 16 dicembre, l'assessore regionale alla Sanità, Nerina Dirindin, ha incontrato una delegazione della Federfarma Sardegna, guidata dal presidente, Pasquale Sechi.
Si è discusso della necessità di fare il punto sull'attuazione degli accordi siglati tra le parti nel febbraio scorso, nell'ambito della politica del farmaco portata avanti dalla Regione.
Questi accordi hanno avuto come principale finalità quella di garantire ai sardi un servizio di assistenza farmaceutica offerto dalla rete delle farmacie convenzionate sempre più adeguato professionalmente e qualitativamente, e al contempo quello di operare in coerenza con i vincoli di bilancio nazionali e regionali che interessano il settore.
Dopo un'ampia disamina si è convenuto che alcune problematiche di carattere organizzativo non hanno consentito il raggiungimento degli obiettivi che le parti si erano prefissate entro il 31 ottobre.
Al fine di ridurre i disagi per i pazienti al momento dell'accesso alla terapia farmacologica e di assistenza integrativa, e nel delineare procedure uguali per tutti gli assistiti, tali accordi prevedevano :
- la distribuzione da parte delle farmacie convenzionate di una serie di farmaci per pazienti cronici del prontuario della distribuzione diretta, acquistati direttamente dalla Asl e distribuiti dalle farmacie senza oneri aggiuntivi per la Regione;
- la razionalizzazione dei costi e la distribuzione secondo procedure uguali in tutte le Asl di prodotti dietetici, materiali di autocontrollo glicemico per diabetici e dispositivi proteisici.
Per avere un quadro più completo della situazione e favorire il consolidamento delle procedure avviate, le parti hanno deciso di procrastinare al 31 gennaio 2007 il termine - fissato in precedenza per il 31 ottobre 2006 - per il completamento della fase sperimentale dell'accordo sottoscritto.
Questo nuovo termine consentirà di apportare le dovute modifiche all'accordo quadro sperimentale per il raggiungimento di tutti gli obiettivi prefissati, anche alla luce del protocollo firmato da Federfarma con il ministro della Sanità nel luglio 2006, e recepito nel Piano sanitario regionale con il parere favorevole dell'assessore alla Sanità, che vede la farmacia a pieno diritto integrata nel tessuto organizzativo del Servizio Sanitario Regionale, a sostegno della politica del farmaco e dell'azione di intervento sanitario in ambito territoriale.