Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Rischio idrogeologico, 10 milioni dalla Regione per la progettazione. Il Presidente Solinas: "Sblocchiamo opere per 95 milioni"

14.11.20 - comunicati stampa
Sicurezza del territorio e delle città, sblocco di opere incompiute. “Numerosi Enti locali - dice il presidente della Regione, Christian Solinas – potranno procedere con la progettazione di interventi di mitigazione del rischio idrogeologico che avevamo già ritenuto strategici e prioritari per le comunità coinvolte”.

La Regione stanzia 10 milioni di euro in favore dei Comuni per portare a termine a progettazione di 29 interventi di mitigazione al rischio idrogeologico in area PAI. La Giunta, su proposta dell’Assessore dei Lavori Pubblici Roberto Frongia, ha programmato le risorse di sostegno ai Comuni per una serie di opere già proposte nell’ambito del programma di interventi infrastrutturali del Piano Nazionale per la Ripresa e la Resilienza, PNRR, e al momento privi di una copertura finanziaria che consenta lo sviluppo della progettazione degli interventi in area ad elevata e molto elevata pericolosità per un importo complessivo di opere pari a circa 95 milioni di euro.

“Abbiamo invertito il trend che fino a oggi vedeva la Sardegna soccombere sotto il peso delle incompiute grazie a una incisiva attività di collaborazione con gli Enti locali finalizzata a portare a compimento opere pubbliche bloccate da anni – spiega l’Assessore dei Lavori Pubblici Roberto Frongia - Ora, andando a incidere sulla sostenibilità economico-finanziaria dei progetti, fondamentale per dare avvio ai cantieri infrastrutturali, sosteniamo i destinatari delle opere (Comuni, Province, Città metropolitana) nella fase più delicata. In questo caso – prosegue l’Assessore - avevamo davanti una serie di interventi che al momento non avevano una dotazione finanziaria che consentisse l’avvio e lo sviluppo della progettazione, compresa l’acquisizione delle necessarie autorizzazioni, pareri e nulla-osta previsti dalle norme”.

Interessati dalla misura Comuni in tutta la Sardegna per un totale di 29 opere. Due gli interventi previsti nella città di Sassari: sistemazione idraulica dell'alveo del Rio Calamasciu dalla Zona Industriale "Predda Niedda" alla borgata di Caniga, progettazione 460.000 euro; interventi di mitigazione del pericolo di esondazione e dissesto idrogeologico di un tratto del rio Giuncheddu in località "Gioscari Rizzeddu" progettazione 340.000 euro; interventi di messa in sicurezza idraulica della vallata del Fosso della Noce nel centro abitato, progettazione 460.000 euro. Sempre nel sassarese: finanziata la progettazione per un intervento nel Comune di Aglientu (messa in sicurezza dell'abitato di Vignola Mare con realizzazione del canale scolmatore del Rio La Palma, progettazione 40.000 euro); Illorai (interventi per il superamento delle problematiche idrauliche del canale coperto Musuri, progettazione per 1.150.000 euro); Viddalba (interventi per il superamento delle problematiche idrauliche del canale coperto Rio Tungoni, progettazione 70.000 euro); Monti (Interventi di completamento per il superamento delle problematiche idrauliche dei canali coperti Rii Ciccheddu e Sant’Alvara, progettazione 230.000 euro); Porto Torres (Opere per la difesa idraulica dalle inondazioni del rio Mannu, progettazione 500.000 euro); Ploaghe (versante franoso strada comunale Santa Giusta – Monte Ledda e S.P. 76, progettazione 180.000 euro).

In provincia di Nuoro finanziata la progettazione per un intervento a Orgosolo (interventi di messa in sicurezza e adeguamento canale di guardia e canale tombato a protezione del centro abitato, progettazione 270.000 euro); Dorgali (mitigazione del rischio idrogeologico del canale tombato "Viale Umberto", progettazione 300.000 euro); Urzulei (messa in sicurezza del tratto scoperto del Rio Serre ‘e Coro che attraversa il centro abitato, progettazione 50.000 euro); due gli interventi ad Arzana: lavori di messa in sicurezza strada comunale Argiolaonniga in agro del Comune di Arzana, progettazione 50.000 euro; realizzazione opere di consolidamento del centro abitato, progettazione 40.000 euro. Ancora: Villagrande Strisaili (opere di completamento per la mitigazione del Rio Bau Argili, progettazione 90.000 euro); Orosei (interventi per il superamento delle problematiche idrauliche del canale coperto "Colatore n.4", progettazione 100.000 euro); Tiana (interventi per il superamento delle problematiche idrauliche del canale coperto "Su Tragu", progettazione 90.000 euro); il Comune di Lotzorai sarà interessato dalla progettazione e realizzazione di interventi di riqualificazione delle reti di drenaggio in area urbana ad elevata pericolosità idraulica, 140.000 euro).
Nel Sud Sardegna interessati dalla progettazione di interventi di contenimento dei fenomeni di crollo (progettazione per 210.000 euro) i Comuni di Carbonia, Sant'Anna Arresi, Perdaxius, Nuxis, Villamassargia, Narcao; Masainas (completamento dei lavori di messa in sicurezza dell'abitato di Is Fiascus II lotto e III lotto, progettazione 130.000 euro); Villa San Pietro (interventi sul rio Mannu di Pula e rio Is Molentis per la mitigazione del rischio idraulico che interessa il centro abitato, progettazione 240.000 euro). Ancora, nel Sud Sardegna previsti interventi a Nurri (lavori di completamento messa in sicurezza e consolidamento del costone roccioso Sardajara, progettazione 140.000 euro).

Quattro gli interventi previsti nel Comune di Capoterra: sistemazione idraulica del rio San Gerolamo–Masone Ollastu e interventi di ricostruzione delle opere pubbliche danneggiate nelle località Poggio dei Pini ed altre frazioni - opere complementari – progettazione 2.650.000 euro; messa in sicurezza idraulica SP 91 con costruzione ponte sul rio Canale Baccu Liconosu (affluente dx Rio Santa Lucia), progettazione 140.000 euro; messa in sicurezza idraulica SP 91 con adeguamento alveo, demolizione ponte esiste e costruzione nuovo ponte sul rio Baccu Tinghinu (affluente dx Rio Santa Lucia), progettazione 100.000 euro; messa in sicurezza idraulica SP 91 con costruzione ponte sul rio Is Coddus (affluente dx Rio Santa Lucia), progettazione 100.000 euro.
A Lunamatrona prevista la messa in sicurezza dalla caduta massi sulla strada Consortile Lunamatrona - Bivio S.P. 59 - intervento di completamento, progettazione 40.000 euro; A Villanovafranca verrà realizzato il Ponte sp 36 sez. 91 sul rio Fluminimannu–Villanovafranca, progettazione 750.000 euro; Domus de Maria sarà oggetto di interventi di sistemazione idraulica del Rio Chia a monte e in corrispondenza dell'abitato, progettazione 700.000 euro.