Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


L'assessore Foddis alla prossima riunione della commissione per il prezzo del latte.

07.09.05 - anno 2005
L'assessore regionale dell'Agricoltura parteciperà direttamente alle riunioni della commissione paritetica istituita in sede di accordo sul prezzo del latte ovino. Lo comunica lo stesso assessore Francesco Foddis, rispondendo alla lettera di una organizzazione agricola, la Coldiretti. Scrive l'Assessore: "Sarà mia cura intervenire ai lavori della commissione paritetica anche per sensibilizzare tutti i componenti in ordine alla inderogabile esigenza di accelerare il processo di definizione del rpezzo dell'eventuale conguaglio per la stagione casearia 2004-2005, così come l’avvio della trattazione degli accordi economici" secondo quanto previsto dall’accordo firmato il 15 aprile scorso per la nuova campagna.
Foddis, che ricorda le responsabilità dirette della stessa Coldiretti nella partecipazione agli organismi tecnico-sindacali istituiti dalle intese sul prezzo del latte, scrive al responsabile del sindacato: “Le varie attività previste nei diversi articoli dell’accordo di rilancio del comparto ovino procedono con la massima celerità e con la dovuta concretezza, al fine di poter trasferire quanto prima reali vantaggi economici e finanziari agli allevatori”.
L’assessore aveva riepilogato questi punti qualche giorno fa in una lettera aperta alla stessa organizzazione agricola, e oggi li ricorda di nuovo.
In particolar, per quanto concerne gli indennizzi relativi ai capi morti e al conseguente mancato reddito degli stessi capi, abbattuti in conseguenza dell’epidemia di lingua blu verificatasi nell’anno 2003, l’Assessorato, smaltendo tutto l’arretrato, ha provveduto ad accreditare ai comuni tutti i finanziamenti richiesti. Provvederà ora a sollecitare gli enti locali al fine di erogare prontamente gli aiuti agli allevatori.
Per la medesima malattia è stata inoltrata alla commissione consiliare competente la deliberazione relativa agli indennizzi per i danni diretti conseguenti alla vaccinazione (capi morti e aborti) per € 3.000.000. Una volta acquisito il prescritto parere, e comunque alla scadenza del termine previsto per la sua espressione, si procederà a pubblicare il bando e la relativa modulistica per la presentazione delle domande. Anche questo aiuto sarà attuato tramite i Comuni ai quali saranno assegnati i finanziamenti di cui faranno richiesta sulla base delle istanze pervenute.
Relativamente al risarcimento dei danni indiretti provocati sempre dalla blue tongue, il Ministero delle Politiche Agricole ha trasferito alla Regione 6 milioni di euro. L’aiuto non è stato notificato dal Ministero alla Commissione Europea e, quindi, gli indennizzi potranno essere erogati soltanto quando gli uffici comunitari considereranno detto aiuto compatibile con la disciplina sugli Aiuti di Stato.
L’argomento sarà oggetto di discussione in occasione della riunione che l’assessore Foddis avrà con il ministro Alemanno il 14 settembre prossimo.
Sull’indennità compensativa Foddis ha confermato che le innovative scelte procedurali dell’Assessorato e il lavoro che l’ERSAT sta svolgendo con la collaborazione dei centri di assistenza agricola, consentiranno di pagare già dalla metà di settembre i beneficiari. Per la prima volta nell’ambito del Piano di Sviluppo Rurale la domanda d’indennità compensativa sarà pagato nello stesso anno di presentazione.
Sulla nuova misura del Piano di Sviluppo Rurale relativa al “Miglioramento del benessere animale” l’assessore ha detto: “E’ un intervento fondamentale nella strategia di rilancio del comparto ovino ed all’esame del Comitato di Sorveglianza già dai primi di agosto, per poi essere messo all’ordine del giorno, da parte degli Uffici Comunitari, del Comitato STAR per la definitiva approvazione”.


“Credo – ha proseguito Foddis - che soltanto organizzando le filiere, che ancora oggi sono profondamente polverizzate, si possa affrontare la competizione cui è sottoposto il settore agricolo in ogni parte del mondo. Nel perseguimento di questo obiettivo, l’Assessorato sta operando un attento esame dello stato di attuazione del POR affinché, a seguito della definitiva approvazione del nuovo Complemento di Programmazione, si possano operare le correzioni necessarie. L’Assessorato sta procedendo altresì a definire celermente i contenuti dei disegni di legge di riforma dei Consorzi di Bonifica e degli Enti Agricoli, materie sulle quali ho già assunto l’impegno di aprire il confronto con le organizzazioni del Tavolo Verde”.