Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Trasporti, acquistati otto nuovi treni diesel ad assetto variabile per collegamenti di media e lunga percorrenza

Per l'acquisto di otto nuovi treni diesel ad assetto variabile e l'ammodernamento del parco rotabile stanziati dalla Giunta quasi 58 milioni di euro. E’ la prima volta che la Sardegna procede direttamente con un appalto, ad acquistare dei nuovi treni.
Minuetto
CAGLIARI, 29 DICEMBRE 2009 - La Giunta regionale, su proposta dell’assessore dei Trasporti, Liliana Lorettu, ha deliberato lo stanziamento di quasi 58 milioni di euro, per l’acquisto di otto nuovi treni diesel ad assetto variabile, per l’ammodernamento del parco rotabile. E’ la prima volta che la Sardegna procede direttamente con un appalto, ad acquistare dei nuovi treni.

Sulla base delle simulazioni effettuate nel corso del procedimento di gara, il treno proposto dalla ditta C.A.F di Madrid (vincitrice della gara d’appalto), per le sue caratteristiche di potenza e di frenatura e grazie alle caratteristiche del sistema di oscillazione (sistema SIBI) di tutte i vagoni di cui è composto, può consentire, ad esempio, di percorrere la tratta Cagliari – Sassari, con due fermate (Oristano e Macomer), in circa 127 minuti, con un risparmio di circa 17 minuti rispetto all’ipotetico tempo di percorrenza del treno “Minuetto” attualmente in servizio. La tratta Cagliari – Olbia, con sei fermate (Oristano, Macomer, Chilivani, Oschiri, Berchidda e Monti), può essere percorsa in circa 141 minuti, con un risparmio di circa 20 minuti rispetto all’ipotetico tempo di percorrenza del treno “Minuetto”. I tempi di percorrenza saranno ridotti di un ulteriore minuto nelle tratte inverse Sassari – Cagliari e Olbia – Cagliari.

L’Assessore Lorettu ha poi sottolineato che a partire dal 2012, nel corso del quale saranno consegnati i treni ad assetto variabile, i tempi di percorrenza delle tratte ferroviarie, saranno ulteriormente ridotte una volta che saranno portati a termine gli interventi di velocizzazione delle linee della Rete Ferroviaria Italiana (R.F.I.). Sarà inoltre adottata la nuova livrea dei treni: bianca con banda rossa sulle fiancate e stemma della Regione.