Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Al via le domande per i contributi agli artigiani

L'agevolazione prevista dalla legge regionale n. 51 del 1993 mira a favorire il potenziamento delle imprese artigiane, l'adeguamento della dimensione aziendale per accrescerne l’efficienza e la competitività e l'innovazione di prodotti e processi (es. acquisto brevetti e licenze, commercializzazione ed esportazione).
artigiano
CAGLIARI, 16 FEBBRAIO 2010 - L'Assessorato regionale del Turismo,artigianato e commercio comunica che sono state attivate le procedure a sportello e a bando relative alla richiesta di contributi previsti dalla legge n. 51 del 1993 a favore delle imprese artigiane .

Sono previste agevolazioni in conto capitale e in conto interessi.

Possono beneficiare dei contributi le imprese artigiane operanti in Sardegna e costituite in forma di impresa individuale, societaria e cooperativa o in forma consortile o di associazione tra imprese artigiane.

L'agevolazione mira a favorire:
- il potenziamento delle imprese artigiane;
- l’adeguamento della dimensione aziendale per accrescerne l’efficienza e la competitività;
- l’innovazione di prodotti e processi (es. acquisto brevetti e licenze, commercializzazione ed esportazione).

Il contributo in conto capitale è concedibile nella misura massima del:
-30% della spesa ammessa nelle province di Cagliari, Sassari, Gallura
-35% della spesa ammessa nelle province di Nuoro, Oristano, Ogliastra, Carbonia/Iglesias, Medio Campidano

Il contributo in conto interessi è concedibile, per la parte di spesa eccedente quella agevolata sul contributo in conto capitale. I contributi sono condizionati ad un apporto di risorse esenti da qualsiasi aiuto pubblico, a carico del soggetto beneficiario, nella misura almeno del 25%.

La procedura a bando riguarda i seguenti interventi agevolati:
- costruzione e acquisto di nuovi impianti;
- adeguamento dei laboratori, delle strutture e degli impianti, compresi i macchinari e le attrezzature alle normative di in materia di igiene, ambiente e sicurezza nei luoghi di lavoro;
- ammodernamento, ampliamento, ristrutturazione, completamento e trasformazione di strutture già operanti;
- riconversione e riattivazione di strutture e di processi produttivi già operanti.

La procedura a sportello riguarda i seguenti interventi agevolati:
- adeguamento dei laboratori, delle strutture e degli impianti, compresi i macchinari, le attrezzature alle normative in materia di igiene, ambiente e sicurezza nei luoghi di lavoro;
- ammodernamento, ampliamento, ristrutturazione, completamento e trasformazione di strutture già operanti;
- riconversione e riattivazione di strutture e di processi produttivi già operanti.

La procedura a bando prevede la formazione di una graduatoria e vedrà finanziati i progetti con punteggio più alto fino ad esaurimento dei fondi mentre per la procedura a sportello si terrà conto dell'ordine di presentazione delle domande.

Le domande on-line potranno essere compilate sul sito del soggetto attuatore www.artigiancassa.it, dal 1 marzo 2010 e trasmesse in cartaceo entro il 30 aprile 2010 al seguente indirizzo:
Artigiancassa Spa in Via del Mercato Vecchio n. 1 – 09124 Cagliari.

Eventuali informazioni possono essere richieste all’Ufficio relazioni con il pubblico dell’Assessorato in Viale Trieste, 105 – 09123 Cagliari o trasmesse via mail all’indirizzo di posta art.urp@regione.sardegna.it;tur.urp@regione.sardegna.it e sul sito della banca Artigiancassa all’indirizzo sardegna@artigiancassa.it.

Consulta i documenti
procedura a bando
procedura a sportello

Visita il sito della banca Artigiancassa Spa www.artigiancassa.it


Informazione a cura dell'Urp della Presidenza