Vai al contenuto della pagina

Surf in Sardinia, internet veloce gratis nei porti turistici
La Giunta regionale ha disposto di integrare la delibera del 29 dicembre scorso riguardante ‘Surf in Sardinia’, progetto che prevede la realizzazione di aree adibite alla connettività wireless (hotspot) in porti, aeroporti e comuni a vocazione turistica. A questi soggetti destinatari dell’avviso, la Giunta ha deciso di aggiungere i gestori e i concessionari di parchi naturalistici e minerari e i gestori di porti turistici, coi quali saranno predisposti e stipulati protocolli d’intesa.
Porto Turistico

CAGLIARI, 28 APRILE 2010 - La Giunta regionale, su proposta dell’assessore degli Affari generali Ketty Corona, ha disposto di integrare la delibera del 29 dicembre scorso riguardante ‘Surf in Sardinia’, progetto che, di concerto con l’assessorato dei Trasporti, prevede la realizzazione di aree adibite alla connettività wireless (hotspot) in porti, aeroporti e comuni a vocazione turistica. A questi soggetti destinatari dell’avviso, la Giunta ha deciso di aggiungere i gestori e i concessionari di parchi naturalistici e minerari e i gestori di porti turistici, coi quali saranno predisposti e stipulati protocolli d’intesa.

In proposito, è stata deliberata anche la predisposizione di un protocollo d’intesa con l’associazione ‘Rete dei porti sardi’, che ha mostrato da subito un vivo interesse per ‘Surf in Sardinia’. Dopo la firma del protocollo, seguirà la stipula di dieci convenzioni attuative, con selezione di altrettanti porti turistici, che ospiteranno gli hotspot. Un altro passo avanti decisivo per garantire la più ampia e capillare distribuzione dei punti d’accesso gratuito a internet e per una loro ottimale collocazione e fruizione da parte di turisti e business traveller.

“Sottoscriveremo – ha affermato il presidente della Rete dei porti sardi Franco Cuccureddu - con entusiasmo e soddisfazione il protocollo d’intesa con la Regione: l’accesso a internet veloce è fondamentale per la nautica, un mercato che punta molto sull’innovazione tecnologica. Il progetto ‘Surf in Sardinia’ contribuirà decisamente al rilancio di un settore di valore strategico ed economico primario, nel momento in cui la Sardegna è al vertice mondiale per l’attracco di yacht e maxiyacht. La Rete dei porti, che con le sue 16 sedi copre in maniera capillare tutto il territorio isolano, attraverso i punti d’accesso wireless gratuiti, garantirà un netto miglioramento dei servizi per l’utenza e per i cittadini: i nostri porti da semplici ‘parcheggi per barche’ diventeranno i primi punti d’approccio con l’Isola, fornendo gratuitamente tutta una serie di notizie sul territorio circostante”.

Condividi su:
Condividi su Delicious
Condividi su Facebook
Condividi su Twitter
Condividi su Yahoo bookmarks
Condividi su diggita
Condividi su Segnalo Alice
Condividi su Reddit
Condividi su Technorati
Condividi su My Space
Condividi su Digg
Condividi su Google Bookmarks
Condividi su Linkedin
Condividi su Virgilio Notizie
contattaci
Creative Commons License 2016 Regione Autonoma della Sardegna