Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Trasporto merci su rotaia: identificati gli scali marittimi

Per l'assessore Lorettu, il progetto vede nello scalo industriale di Porto Torres, il terminale ferroviario marittimo in Sardegna, mentre quello di Savona viene identificato come quello di destinazione per la penisola, in quanto dispone già di un attrezzato invaso ferroviario e delle necessarie infrastrutture tecniche.
Ferrovia
CAGLIARI, 30 GIUGNO 2010 - Nel corso di una riunione tecnica, svoltasi all'assessorato regionale dei Trasporti, sono stati affrontati i problemi del trasporto merci su rotaia ed è stata verificata la fattibilità tecnica del progetto di trasporto merci su ferro all’interno della Sardegna e dall’Isola verso il continente ed il nord Europa.

Alla riunione, oltre all’assessore Liliana Lorettu, hanno partecipato i rappresentanti dell’autorità portuale Nord Sardegna, la società RailOne e la società marittima Spedizioni.

Per l’assessore Lorettu, il progetto vede nello scalo industriale di Porto Torres, il terminale ferroviario marittimo in Sardegna, mentre quello di Savona viene identificato come quello di destinazione per la penisola, in quanto dispone già di un attrezzato invaso ferroviario e delle necessarie infrastrutture tecniche.

Per quanto riguarda invece le infrastrutture ferroviarie nel porto di Porto Torres si è provveduto all’affidamento degli incarichi di progettazione e degli appalti, grazie al finanziamento di 3 milioni di euro erogato dalla Regione e si prevede una disponibilità delle opere infrastrutturali per la primavera del 2011.

Il tavolo tecnico si è aggiornato alla prossima settimana per gli ulteriori approfondimenti tecnici e la valutazione dettagliata della sostenibilità economica, l’obiettivo è l’attivazione del trasporto merci su ferro a partire dalla primavera del 2011.