Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Por Fesr Sardegna 2007-2013: "Sfida impegnativa ma credibile" Valutazione positiva del Comitato di Sorveglianza

L'assessore della Programmazione La Spisa si è detto fiducioso: "Dobbiamo arrivare alla soglia di 629 milioni entro il 31 dicembre - ha spiegato - siamo preoccupati ma fiduciosi e decisi perché abbiamo avviato un percorso di riprogrammazione che crediamo ci possa portare al risultato".
CAGLIARI, 24 GIUGNO 2011 - "Una sfida impegnativa ma credibile anche alla luce degli sforzi messi in campo dalla Regione che ha avviato una riprogrammazione in linea con l’obiettivo di spesa”. E’ positiva la valutazione della risultati emersi nel corso del Comitato di Sorveglianza del POR FESR Sardegna 2007/2013 che si è riunito oggi per valutare lo stato della spesa sui progetti predisposti dalla Regione sarda.

"La Sardegna può arrivare a fine anno senza perdere risorse – ha sottolineato Alberto Piazzi, dirigente dell’Unità Politica Regionale della Commissione Europea – e la sfida anche se impegnativa si può vincere”. Valutazione condivisa dal collega Francesco De Rose: “La Sardegna è stata tra le prime regioni del Mezzogiorno ad aver avviato la riprogrammazione dei fondi, le premesse sono buone e crediamo che si possano raccogliere risultati positivi” e da Vincenzo Gazerro del MISE: “Confidiamo che a fine anno il lavoro avviato dalla Regione per trovare linee di intervento che abbiano possibilità di spesa si traduca in una strategia vincente".

Il vice presidente della Regione e assessore della Programmazione, Giorgio La Spisa si è detto fiducioso: "Dobbiamo arrivare alla soglia di 629 milioni entro il 31 dicembre - ha spiegato – siamo preoccupati ma fiduciosi e decisi perché abbiamo avviato un percorso di riprogrammazione che crediamo ci possa portare al risultato. D'intesa con il Comitato di vigilanza, puntiamo su due grandi progetti: l'estensione della metropolitana leggera di Sassari che sarà articolata in quattro nuovi lotti e della banda ultra larga che praticamente coprirà quasi tutta l’isola”. Per raggiungere l’obiettivo di certificazione della spesa, come ha spiegato Gianluca Cadeddu, Autorità di Gestione FESR: “La Regione attiverà una task force per aiutare gli enti locali a completare i controlli sulla rendicontazione".