Prova la versione BETA del sito e invia la tua opinione
Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


L'Ersu di Sassari inaugura una nuova residenza universitaria nel cuore della città

L'Antico Palazzo storico dei Conti d'Iittiri ritorna patrimonio della Comunità e apre le sue porte al pubblico per una giornata dedicata alla storia, alla cultura, alla tradizione. Nelle stanze della residenza si potrà visitare una mostra realizzata in collaborazione con l’Accademia di Sassari e curata da Sisinnio Usai. Spazio anche alla musica con l’esibizione del trio Nemesis del Conservatorio Canepa.
Sassari sede ersu
SASSARI, 2 FEBBRAIO 2012 - L’Ersu di Sassari inaugura il prossimo venerdì 3 febbraio la nuova residenza universitaria di Carrera Longa segnando così un’importante tappa dell’ampio piano di potenziamento delle sue strutture residenziali.

Il maestoso edificio storico conosciuto come Casa dei Conti d’Ittiri, salvato da uno stato di totale degrado e completamente restaurato dall’Ente, sorge nel centro antico di Sassari all’angolo tra via La Marmora (ex Carrera Longa) e via Rosello. Considerato un bene di grande pregio artistico e architettonico, e sottoposto a vincolo dalla Soprintendenza, il palazzo si articola su tre piani per 1125 mq complessivi.

Oltre ai numerosi spazi comuni la struttura offre agli studenti dell’ateneo turritano 41 nuovi posti letto, realizzati nel rispetto degli standard dimensionali e qualitativi richiesti per le residenze studentesche. I lavori di ristrutturazione e impiantistica, realizzati con tecniche e materiali tecnologicamente avanzati, garantiscono inoltre un elevato risparmio energetico e l’abbattimento delle barriere architettoniche.

"La realizzazione di una residenza studenti nel centro storico rappresenta per la città un’importante risorsa porterà infatti nuovo impulso ad una splendida zona cittadina - dice il presidente dell’Ersu Gianni Poggiu - non sempre adeguatamente valorizzata, contribuendo al processo di rivalutazione degli immobili cittadini e concretizzando il documento d’intesa (2007 -2013) della Regione sulle residenze universitarie diffuse nei centri storici".

Le porte della residenza ribattezzata Sa Domo ‘e Carrera Longa saranno aperte al pubblico venerdì 3 febbraio dalle 15 alle 17 per un pomeriggio dedicato alla storia, alla cultura e alla tradizione.

Con l’ausilio di personale competente, coordinato dall’associazione Tabula rasa, sarà possibile realizzare visite guidate per scoprire un pezzo di storia di Sassari e ripercorrere le vicende dell’antica dimora dei conti d’Ittiri che fecero riedificare il palazzo verso la seconda metà del secolo XVIII. Tra gli elementi di pregio della struttura: un intreccio di stanze finemente ristrutturate, un dipinto murario che impreziosisce la volta del piano nobile e un altana settecentesca da cui è possibile ammirare un suggestivo panorama della città.

Ad arricchire ulteriormente la visita sarà una mostra di circa venti opere tra sculture, pitture, incisioni e illustrazioni realizzata in collaborazione con l’accademia di Sassari e curata dal pittore Sisinnio Usai.
Spazio anche alla musica grazie alla collaborazione con il Conservatorio Canepa di Sassari e del trio Nemesis formato da studenti dell’istituto cittadino che nel corso della giornata saranno interpreti di alcuni raffinati momenti musicali.