Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Ripristinati i rimborsi delle spese di viaggio agli elettori residenti all'estero

Gli elettori sardi residenti all’estero che parteciperanno alle prossime consultazioni elettorali e referendarie potranno avvalersi del rimborso per le spese di viaggio. Il ripristino dei contributi è stato reso possibile grazie all’integrazione del capitolo di spesa con il fondo di riserva.
Trasporto aereo
CAGLIARI, 10 APRILE 2012 - Gli elettori sardi residenti all’estero che parteciperanno alle prossime consultazioni elettorali e referendarie potranno avvalersi del rimborso per le spese di viaggio.

Dopo la sospensione per l’insufficienza dei fondi di bilancio lo scorso 26 marzo, il ripristino dei contributi è stato reso possibile grazie all’integrazione del capitolo di spesa con il fondo di riserva.

Ricordiamo che gli elettori sardi residenti all’estero hanno diritto a un contributo pari a € 361,52 se provenienti dai Paesi europei e di € 619,75 se provenienti dai Paesi extraeuropei.

Hanno diritto al contributo gli emigrati all’estero iscritti all’anagrafe italiani residenti all’estero (Aire) o che abbiano in corso la procedura di iscrizione attestata dall’Ufficio Consolare dello Stato estero di provenienza.

L’Assessorato degli Affari generali invita i comuni ad anticipare le somme e a far pervenire le richieste di rimborso preferibilmente entro il mese di Agosto.

Nella scheda del procedimento è scaricabile la modulistica da utilizzare. Il Servizio Affari generali raccomanda di inoltrare separate richieste di rimborso per ciascuna consultazione: referendum, comunali, eventuale ballottaggio . Ogni richiesta va inviata in un unico esemplare originale.

I Comuni che non avessero ancora provveduto ad inoltrare le richieste di rimborso delle consultazioni pregresse sono invitati a farlo entro il mese di maggio 2012.

Consulta il procedimento

Consulta le Faq aggiornate al 24/04/2012

Consulta la nota del Servizio [file.pdf]

Informazione a cura dell'Urp della Presidenza