Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Settimana europea della Mobilità sostenibile

L'iniziativa, che si svolgerà dal Dal 16 al 22 settembre, è promossa dalla Commissione Europea, per favorire l'utilizzo di mezzi pubblici e dei mezzi alternativi, contribuendo alla riduzione dell'inquinamento e alla promozione di uno stile di vita più sano.
Settimana europea della Mobilità sostenibile
CAGLIARI, 12 SETTEMBRE 2013 - Dal 16 al 22 settembre si tiene la Settimana Europea della Mobilità Sostenibile, iniziativa promossa dalla Commissione Europea, per favorire l'utilizzo di mezzi pubblici e dei mezzi alternativi, contribuendo alla riduzione dell'inquinamento e alla promozione di uno stile di vita più sano. Cogliendo lo spirito della manifestazione, la Regione Sardegna - Centro Regionale di Programmazione/Autorità di gestione del PO FESR, in collaborazione con i Comuni, gli Enti e le Associazioni firmatarie degli "Accordi di Programma integrati per lo Sviluppo Urbano e la mobilità ciclabile, pedonale e pendolare nell’area Metropolitana di Cagliari e nell’Area Vasta di Sassari", finanziati dal POR FESR, ha riunito sotto un calendario unico tutti gli eventi e le manifestazioni in programma, per sensibilizzare il pubblico sui temi della ciclabilità e della mobilità sostenibile. I due Accordi sono finanziati dal POR FESR Sardegna 2007-2013 e prevedono la realizzazione entro il 2015 di una rete integrata di piste ciclabili e stazioni di bike sharing, attività di promozione sulla ciclabilità previste dal "Piano di Comunicazione del POR FESR".

Il calendario delle iniziative riunito sotto la cornice del progetto "Bicimipiaci" del POR FESR Sardegna 2007-2013, prevede per l'intera settimana diversi appuntamenti che spaziano dalle pedalate, ai pedibus nelle scuole, alla chiusura al traffico dei centri storici, a convegni, attività di animazione e di intrattenimento per i cittadini, dimostrazioni e promozioni di mezzi di trasporto alternativi e sostenibili.
A Cagliari e nell’hinterland verrà inoltre sperimentato il biglietto integrato a tariffazione unica, per promuovere l’utilizzo dei trasporti pubblici e limitare l’utilizzo dell’auto privata anche ai fini della riduzione di CO2 nell’aria.

A proporre le diverse attività sono la Regione Sardegna con il Centro Regionale di Programmazione e l’Assessorato dei Trasporti, i Comuni di Alghero, Assemini, Cagliari, Capoterra, Decimomannu, Elmas, Porto Torres, Quartucciu, Quartu S. Elena, Sassari, Sestu e Sorso, la Provincia di Cagliari e di Sassari, l’Autorità Portuale di Cagliari, il Parco di Molentargius Saline, fra i firmatari degli Accordi di Programma. Sostengono il calendario delle iniziative anche le Aziende di trasporto (ARST, CTM, Ferrovie), l’Asl 8 di Cagliari e le principali Associazioni ciclistiche.

Consulta il Programma dell'Area Metropolitana di Cagliari