Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Alluvione: Cappellacci, stanziamenti insufficienti. Sardegna chiede risposte adeguate

"Dalle stime fornite dalla Protezione Civile sarda - ha detto il presidente - risulta che le cifre sono notevolmente superiori a quelle previste. Il Governo deve fare di più, molto di più - conclude Cappellacci - e la Sardegna non può aspettare".
Alluvione in sardegna
CAGLIARI, 28 GENNAIO 2014 - "Gli stanziamenti del Governo per la ricostruzione post alluvione sono tutt'altro che sufficienti". Lo sottolinea il presidente della regione Ugo Cappellacci dopo le dichiarazioni rese dal ministro della Difesa Mario Mauro stamane ad Olbia. "Dalle stime fornite dalla Protezione Civile sarda - prosegue il presidente - risulta che le cifre sono notevolmente superiori a quelle previste. Se la Regione ha sostenuto un impegno economico forte, lo Stato centrale non può venire meno ai propri compiti e deve avere per la nostra isola la stessa sensibilità dimostrata in occasione delle calamità che in passato hanno colpito altre aree del paese. Occorre altresì - prosegue il presidente - slegare dal nodo del patto di stabilità non solo le risorse collegate direttamente con l'emergenza, ma anche quelle necessarie a compiere le opere finalizzate a limitare il rischio. Il Governo deve fare di più, molto di più - conclude Cappellacci - e la Sardegna non può aspettare".