Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Un polo aeronautico all'aeroporto di Olbia-Vena Fiorita

L'annuncio è stato dato dal Presidente della regione, che ha parlato del coinvolgimento di Finmeccanica. Nell'ex scalo militare olbiese, da poco restituito al Demanio regionale, potrebbe essere trasferita la sede della società che oggi sta a Napoli.
Olbia
CAGLIARI, 9 APRILE 2008 - (ANSA) L'aeroporto di Olbia-Vena Fiorita potrebbe diventare un polo dell'aeronautica in Sardegna con il coinvolgimento di Finmeccanica. L'ha annunciato il presidente della Regione, Renato Soru, in un incontro nella sede del Pd.

"Per la Gallura la politica era solo costruzione di seconde case lungo le coste, il governo regionale ha un'attenzione particolare per questo territorio, ma non punitivo", ha spiegato il presidente della Regione, che ha anche invitato il sindaco di Olbia a trovare aree dove costruire case di edilizia convenzionata.

Soru ha illustrato le infrastrutture realizzata o progettate dalla Giunta, soffermandosi su alcuni importanti finanziamenti nel campo della viabilità (per la Sassari-Olbia, la Olbia-Palau, la Olbia-Tempio) ma anche sui progetti per i porti di Santa Teresa, San Teodoro e La Maddalena. Un accenno l'ha fatto anche sul settore della sanità assicurando che il San Raffaele verrà inaugurato a Olbia entro la prossima primavera. Ha, quindi, osservato che i lavori in programma in vista del G8 del 2009 ("sinonimo di sostegno per una partenza nuova") non potranno che rilanciare l'isola di La Maddalena.

L'ex aeroporto militare di Vena Fiorita a Olbia, da poco restituito al Demanio regionale, potrebbe diventare invece la sede di un polo aeronautico. "Abbiamo chiesto a Finmeccanica - ha spiegato - di trasferire la sua sede da Napoli a Olbia, dove troverebbe spazi adeguati e strutture già esistenti".

L'idea della Regione è quella di creare una filiera produttiva anche attraverso la riconversione degli stabilimenti tessili della Legler nella Sardegna Centrale che potrebbero così produrre compositi di fibra di carbonio necessari alla holding italiana che opera nel campo dell'aeronautica, dell'elicotteristica, dello spazio.

Soru ha anche lanciato l'idea di promuovere una fiera dell'aeronautica che troverebbe a Olbia gli spazi adeguati. Soru ha anche invitato le imprese a creare forme associative per partecipare alla gara d'appalto da oltre 600 milioni di euro per la posa del metanodotto che attraverserà la Sardegna. Ha, infine, sollecitato dagli imprenditori idee e progetti per utilizzare i 10 miliardi di euro di fondi europei che la Sardegna è chiamata a investire nel periodo 2007-2013. (ANSA).