Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


ACCREDITAMENTO E CERTIFICAZIONE DEI CENTRI DI EDUCAZIONE AMBIENTALE E ALLA SOSTENIBILITA'

Ultimo aggiornamento: 2017-02-27 12:43:50

Dove rivolgersi:
Direzione generale della difesa dell'ambiente
Assessorato della difesa dell'ambiente
Servizio sostenibilità ambientale e sistemi informativi
Via Roma, 80 - 09123 Cagliari
Tel:070/6066456 Fax:070/6066664
Email:

Per informazioni ed accesso agli atti
Ufficio Relazioni con il Pubblico della Difesa dell'Ambiente
Via Roma, 80 - 09123 Cagliari
Tel:070/6067031 Fax:070/6066621-6697
Email:
Giorni e orario di ricevimento: dal lunedì al venerdì dalle 11 alle 13, il pomeriggio lunedì e mercoledì dalle 16 alle 17

Termini di conclusione del procedimento:
30 giorniTermini di presentazione:
L’ Ente pubblico che vuole proporre il proprio CEAS per l’accreditamento e/o la certificazione dovrà inviare la domanda completa della documentazione entro il 20 aprile 2015 tramite raccomandata con ricevuta di ritorno, al seguente indirizzo:

Centro Regionale di Coordinamento IN.F.E.A.
Servizio Sostenibilità Ambientale e sistemi informativi dell’Assessorato della Difesa dell’Ambiente
Via Roma, 80 - 09123 Cagliari

oppure consegnarla a mano presso l’Ufficio Protocollo dell’Assessorato della Difesa Ambiente.

Sulla busta dovrà essere riportata la dicitura: “richiesta di accreditamento e/o certificazione del CEAS ……” .

Il modulo di domanda completo della documentazione, deve essere presentato in duplice copia, di cui una in formato elettronico (CD Rom).
Requisiti:
I requisiti minimi per l’accreditamento e/o la certificazione devono essere garantiti da soggetti (soggetto gestore del CEAS) che già risultano operativi nel territorio regionale negli ambiti dell’educazione ambientale e allo sviluppo sostenibile da almeno tre anni.

I Centri di educazione ambientale e alla sostenibilità che possono accedere alla procedura di accreditamento e/o di certificazione devono:
a)essere di natura pubblica e privata e in ogni caso riferirsi ad enti pubblici che possano garantire:
- presenza di un cofinanziamento stabile e duraturo nel tempo da parte dell’ente pubblico di riferimento
e/o
- una riconoscibilità documentabile del CEAS nei programmi e nei progetti dell’ente pubblico di riferimento
e/o
- un atto (contratto di locazione, concessione, …) di durata minima triennale che permette al soggetto gestore privato di fruire della struttura di proprietà pubblica specificatamente per le funzioni previste per un centro di educazione ambientale
e/o
- un accordo (contratto, convenzione,…) di durata minima triennale per lo sviluppo di servizi e progetti di educazione all’ambiente e alla sostenibilità per l’ente pubblico di riferimento sviluppati da parte del soggetto gestore privato in una struttura di proprietà privata
e/o
- un accordo (contratto, convenzione,…) di durata minima triennale per lo sviluppo di servizi e progetti di eas per l’ente pubblico da parte del soggetto gestore privato sviluppati in una struttura di proprietà pubblica ;
b)essere dotati di strutture fisiche adeguate;
c) operare sul territorio e su di un bacino di utenza definibile;
d) svolgere l’azione di agenzia educativa del territorio con un approccio dinamico, coordinando e attivando le risorse che insistono sul proprio ambito territoriale e contribuendo a dare una continuità temporale alle azioni e ai processi.

Documentazione:
Domanda di accreditamento e/o di certificazione di eccellenza da compilarsi su carta intestata dell’Ente. Nella domanda devono essere presenti i riferimenti dell’Ente e della struttura del Centro e deve essere espressa l’intenzione di:

- richiedere l’accreditamento del CEAS (che implica la capacità di rispondere ai soli requisiti minimi del sistema di indicatori)
e/o
- la certificazione di eccellenza (in cui i CEAS devono possedere almeno il 90% degli indizi che caratterizzano l’area o le aree in cui si riconoscono l’eccellenza.

Alla domanda deve essere allegata la seguente documentazione:

- SCHEDA DESCRITTIVA contenente i dati relativi all’anagrafica del Centro, alle modalità di gestione, alle dotazioni infrastrutturali e materiali di cui il Centro dispone per la propria attività, le informazioni relative al personale che presta la sua opera nell’organizzazione, al budget e alle fonti di finanziamento e, più in generale, a tutti gli elementi collegati ad alcuni aspetti di qualità che possono essere sintetizzati in termini numerici.

- DOSSIER composto dalle seguenti parti:
a) la presentazione del Centro con la definizione della sua mission, l’esplicitazione della coerenza delle sue finalità con il quadro di riferimento del sistema e con una breve storia del Centro, delle motivazioni che l’hanno fatto nascere, delle priorità educative e di intervento assunte.
b) gli elementi di qualità del Centro, elencati seguendo la griglia del SIQUAS, evidenziando i requisiti minimi e i punti di particolare qualità specificando gli indicatori e gli indizi riscontrabili localmente – sia numerici sia qualitativi;
c) il portfolio, ovvero una raccolta argomentata dei documenti associati alle caratteristiche di qualità del Centro da realizzarsi preferibilmente su supporto digitale. Tale raccolta è contenuta nel dossier sotto forma di elenco di progetti / documenti che il Centro che si propone per l’accreditamento intende presentare al gruppo di valutazione durante la visita. Ciò non implica che saranno solo tali documenti ad essere valutati durante l’incontro, ma il portfolio costituisce una sorta di prima traccia volta ad agevolare i lavori e ad esplicitare, attraverso l’argomentazione delle scelte alla base della selezione, i criteri del Centro accreditando o certificando.
d) gli obiettivi di miglioramento relativi agli elementi di qualità da migliorare; tale parte del dossier contiene gli obiettivi che il Centro si propone di raggiungere in un arco temporale definito e gli indicatori con cui intende monitorarne il raggiungimento.

Modulistica:
Scarica la modulistica [file .zip]

Normativa di Riferimento:
- Delibera della Giunta Regionale n. 16/12 del 18/03/2008
- Determinazione del Direttore del Servizio n. 16017/634 del 29.07.2009 - Progetto Sistema di Indicatori di Qualità Sardegna (Siquas) – Revisione allegati alla Deliberazione della Giunta regionale n. 16/12 del 18.03.2008
- Determinazione del Direttore del Servizio n. 27903 Rep. n. 1030 del 19.12.2014 che modifica e approva gli allegati n. 1 e 2 alla Deliberazione della Giunta Regionale n. 16/12 del 18.03.2008, già modificati con Determinazione n. 16017/634 del 29.07.2009.
Consulta l'avviso, la proroga per l'accreditamento e la certificazione di eccellenza dei Centri di educazione ambientale e alla sostenibilità
- Determinazione del Direttore del Servizio n. 1557 del 26/01/2017 - Progetto SIQUAS (Sistema di Indicatori di Qualità Sardegna) per l’accreditamento e la certificazione dei Centri di Educazione all’Ambientale e alla Sostenibilità (CEAS). Approvazione verbali e chiarimenti art. 5 della ''Procedura di accreditamento e certi
Note:
ACCREDITAMENTO è da intendersi come un processo finalizzato a verificare la sussistenza di requisiti minimi in merito a funzioni e caratteristiche dei CEAS ritenuti indispensabili per la realizzazione e la gestione di attività di educazione alla sostenibilità all’interno del Sistema Regionale IN.F.E.A..

CERTIFICAZIONE DI ECCELLENZA consente il riconoscimento di un più elevato livello di qualità funzionale del CEAS in aggiunta a quello richiesto dall’accreditamento. La certificazione presuppone oltre alla sussistenza dei requisiti minimi(previsti dall’accreditamento),la sussistenza di un maggior numero di indicatori espressi dal SIQUAS.

La certificazione può essere ottenuta dai Centri accreditati o accreditandi che si riconoscono l’eccellenza, limitata ad una o più aree del Sistema di Indicatori per la Qualità dei Centri della Regione Sardegna.


Allegati e collegamenti:
Progetto Siquas [file . zip]
Informazione a cura dell'Urp della Presidenza