Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Legge regionale 30 dicembre 1952 n. 33

Approvazione degli stati di previsione per l' entrata e per la spesa costituenti il bilancio della Regione Sarda per l' anno 1953.
Il Consiglio Regionale ha approvato
Il Presidente della Giunta Regionale promulga la seguente legge:

Art. 1
E' autorizzata la riscossione delle entrate giusta l'annesso stato di previsione (tabella A).

Art. 2
Il Presidente della Giunta Regionale, in relazione al disposto degli articoli 11 e 12 delle norme di attuazione dello Statuto Speciale per la Sardegna, approvate con decreto del Presidente della Repubblica 19 maggio 1949, n. 250, è autorizzato al pagamento delle spese ordinarie e straordinarie della Regione per l'anno finanziario 1953 in conformità all'annesso stato di previsione (tabella B).

Art. 3
Agli effetti dell'art. 40 del RD 18 novembre 1923, n. 2440, sulla contabilità generale dello Stato è approvato l' unico elenco, di cui all'allegato n. 2, dei Capitoli delle spese obbligatorie e d' ordine, considerate nel Bilancio allegato alla presente legge.

Art. 4
Il Presidente della Giunta Regionale, su proposta dell'Assessore alle Finanze e su deliberazione della Giunta stessa, è autorizzato a disporre con decreto il prelevamento di somme dal fondo di riserva per le spese obbligatorie e d' ordine iscritte nell'unito bilancio (stato di previsione della spesa - Cap. 40) ripartendole tra i vari capitoli e istituendo capitoli nuovi. Con le stesse modalità è autorizzato a disporre il prelevamento di somme dal fondo di riserva per le spese impreviste (stato di previsione della spesa - Cap. 41).

Art. 5
Il Presidente della Giunta Regionale, su proposta dell'Assessore alle Finanze e su deliberazione della Giunta stessa, è autorizzato, ove occorra, a disporre con decreto la ripartizione in articoli delle somme stanziate nei vari capitoli dell'allegato bilancio.

Art. 6
E' autorizzata l' iscrizione sui registri di consistenza del patrimonio regionale delle somme stanziate nei capitoli 149, 151, 152, 154, 155, 156, 158, 159, 160, 161, 162, 164, 165, 167 e 168 dello stato di previsione della spesa, giusta l' art. 40 del DPR 19 maggio 1949, n. 250, e giusta le disposizioni del RD 18 novembre 1923, n. 2440, sulla contabilità generale dello Stato e del relativo regolamento 23 maggio 1924, n. 827, titolo 1. Cap. 3.

Art. 7
E' approvato il seguente riepilogo dal quale risulta il complesso delle Entrate e delle Spese previste per l' anno finanziario 1953.

Art. 8
Il secondo comma dell'art. 6 della Legge Regionale 24 marzo 1952, n. 7, che approva gli stati di previsione per l' entrata e per la spesa costituenti il bilancio della Regione Sarda per l' anno 1952, è così modificato: << Alla estinzione di tale partita iscritta nello stato di previsione dell'entrata (allegato 1 - Tabella A - Cap. 34) sarà provveduto con l' iscrizione delle necessarie quote di ammortamento sugli stati di previsione delle spese degli esercizi finanziari 1954 - 1955 - 1956.

Art. 9
La presente legge è dichiarata urgente ai sensi e nelle forme di cui all'articolo 33 dello Statuto speciale per la Sardegna ed entra in vigore nel giorno della sua pubblicazione. La presente legge sarà pubblicata nel Bollettino Ufficiale della Regione. E' fatto obbligo a chiunque spetti di osservarla e di farla osservare come legge della Regione.

Data a Cagliari, il 12 febbraio 1953


Entrate.

Allegato 1

Quadro generale riassuntivo del bilancio della Regione sarda per l'esercizio
finanziario 1953. (Tabella Ristrutturata)

Entrate ordinarie effettive per le denominazioni: //
Redditi patrimoniali, L. 70.800.000; //
Tributi: imposte dirette, L. 1.467.000.000; //
Tributi: tasse e imposte indirette sugli affari, L.
2.738.000.000; // Tributi: imposte indirette sui consumi, L.
130.000.000; // Tributi: monopoli, L. 4.840.000.000; //
Tributi: proventi vari, L. 280.600.000; //
Rimborsi e concorsi nelle spese, L. 61.000.000.
Entrate straordinarie effettive per la denominazione: //
Entrate diverse, L. 1.633.480.000.
Entrate straordinarie per movimento capitali per le
denominazioni: //
Operazioni varie, L. 12.000.000; //
Entrate che si compensano con la spesa, L. 26.750.000.
Totale: //
Entrate ordinarie effettive, L. 9.587.400.000; //
Entrate straordinarie effettive, L. 1.633.480.000; //
Entrate straordinarie per movimento capitali, L. 38.750.000; //
Entrate straordinarie per partite di giro, L. 0.
Totale generale dell'entrata, L. 11.259.630.000.

Spese.

Spese ordinarie effettive per gli assessorati: //
Finanze, L. 912.199.640; //
Interni e turismo, L. 16.400.000; //
Igiene, sanità e pubblica istruzione, L. 20.000.000; //
Lavori pubblici, L. 50.000.000; //
Agricoltura e foreste, L. 699.410.000; //
Industria e commercio, L. 26.500.000.
Spese straordinarie effettive per gli assessorati: //
Finanze, L. 488.715.420; //
Interni e turismo, L. 488.600.000; //
Igiene, sanità e pubblica istruzione, L. 1.502.000.000; //
Lavori pubblici, L. 1.936.000.000; //
Agricoltura e foreste, L. 1.745.360.000; //
Industria e commercio, L. 479.000.000; //
Trasporti, L. 35.000.000; //
Lavoro e previdenza sociale, L. 845.300.000.
Spese straordinarie per movimento capitali per
l'assessorato: //
Finanze, L. 2.015.144.940.
Totale delle spese per gli assessorati: //
Finanze, L. 3.416.060.000; //
Interni e turismo, L. 502.000.000; //
Igiene, sanità e pubblica istruzione, L. 1.522.000.000; //
Lavori pubblici, L. 1.986.000.000; //
Agricoltura e foreste, L. 2.444.770.000; //
Industria e commercio, L. 505.500.000; //
Trasporti, L. 35.000.000; //
Lavoro e previdenza sociale, L. 845.300.000.
Totale: //
Spese ordinarie effettive, L. 1.724.509.640; //
Spese straordinarie effettive, L. 7.519.975.420; //
Spese straordinarie per movimento capitali, L. 2.015.144.940; //
Spese straordinarie per partite di giro, L. 0.
Totale generale delle spese, L. 11.259.630.000.

Quadro generale riassuntivo del bilancio della Regione sarda per l'esercizio
finanziario 1953. (Tabella Ristrutturata)

Titolo dedotto
Capitoli delle entrate e delle spese del bilancio della Regione sarda per l' esercizio finanziario 1953.