Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Legge Regionale 10 agosto 2010, n.14

Misure di adeguamento del bilancio 2010 e modifiche e integrazioni alla legge regionale 2 agosto 2006, n. 11 (Norme in materia di programmazione, di bilancio e di contabilità della Regione autonoma della Sardegna. Abrogazione delle leggi regionali 7 luglio 1975, n. 27, 5 maggio 1983, n. 11 e 9 giugno 1999, n. 23)
LEGGE REGIONALE 10 agosto 2010, n. 14
Misure di adeguamento del bilancio 2010 e modifiche e integrazioni alla legge regionale 2 agosto 2006, n. 11 (Norme in materia di programmazione, di bilancio e di contabilità della Regione autonoma della Sardegna. Abrogazione delle leggi regionali 7 luglio 1975, n. 27, 5 maggio 1983, n. 11 e 9 giugno 1999, n. 23)

Fonte: BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE SARDEGNA N.24 del 12 agosto 2010.
Il Consiglio Regionale
ha approvato

Il Presidente della Regione
promulga

la seguente legge:

Art. 1
Modifiche ed integrazioni alla legge regionale n. 11 del 2006

1. Nella legge regionale 2 agosto 2006, n. 11 (Norme in materia di programmazione, di bilancio e di contabilità della Regione autonoma della Sardegna. Abrogazione delle leggi regionali 7 luglio 1975, n. 27, 5 maggio 1983, n. 11 e 9 giugno 1999, n. 23), sono introdotte le seguenti modifiche:
a) nell'articolo 4, comma 1, le lettere c) e m) sono abrogate, ed è inserito il seguente comma:
"1bis. La legge finanziaria non può contenere:
a) disposizioni che modifichino l'oggetto degli interventi delle leggi di settore e le condizioni degli stessi interventi;
b) norme di organizzazione degli uffici dell'Amministrazione regionale e degli enti e agenzie sottoposti alla sua vigilanza, nonché disposizioni relative allo stato giuridico ed economico del relativo personale dipendente.";
b) nell'articolo 24, ai commi 1 e 3, dopo le parole: "revisioni dei prezzi contrattuali", sono inserite le seguenti: "ai maggiori compensi dovuti per effetto della definizione di riserve";
c) l'articolo 38 è così sostituito:
"Art. 38 (Impegno delle spese)
1. Formano impegno, entro i limiti degli stanziamenti di competenza dell'esercizio, le somme dovute in base alla legge, a contratto o ad altro titolo, a creditori determinati.
2. L'impegno, a seguito di obbligazione giuridicamente perfezionata, determina la somma da pagare, individua il soggetto creditore, indica la ragione e costituisce il vincolo sulle previsioni di bilancio, nell'ambito della disponibilità finanziaria.
3. Al fine di conseguire il più efficiente e completo utilizzo delle risorse stanziate, qualora l'obbligazione abbia carattere di pluriannualità, il relativo impegno deve essere assunto nell'ambito degli stanziamenti previsti dal bilancio pluriennale. Per l'assunzione di obbligazioni a carico di esercizi successivi a quello in corso valgono le disposizioni di cui all'articolo 6, comma 3. 4. Con l'approvazione del bilancio e successive variazioni e senza la necessità di ulteriori atti, è costituito impegno sui relativi stanziamenti per le spese dovute per:
a) le indennità del Presidente della Regione e degli altri componenti della giunta regionale;
b) il funzionamento del Consiglio regionale;
c) il trattamento economico tabellare attribuito al personale dipendente e relativi oneri riflessi;
d) il pagamento delle somme riassegnate a fronte di reiscrizioni di residui perenti.
5. Nel corso dell'esercizio possono essere assunte prenotazioni di impegno relative a procedure in via di espletamento. Qualora entro il termine dell'esercizio, tali prenotazioni non diano origine a obbligazioni giuridicamente perfezionate, i provvedimenti relativi agli impegni prenotati decadono e le prenotazioni di impegno costituiscono economie di spesa. Quando la prenotazione di impegno è riferita a procedure di gara bandite prima della fine dell'esercizio e non concluse entro tale termine, la prenotazione si tramuta in impegno e conservano validità gli atti ed i provvedimenti relativi alla gara già adottati.";
d) la disposizione di cui alla lettera c) si applica a decorrere dall'anno 2011;
e) nell'articolo 58 sono introdotte le seguenti modifiche:
1) al comma 1, punto 2), il termine del 15 maggio è sostituito con quello del 31 maggio;
2) al comma 1, punto 6), dopo le parole: "della Regione" sono inserite le seguenti: "debitamente riscontrati
dal competente centro di responsabilità";
f) il punto 4) del comma 1 è sostituito come segue: "alla registrazione, entro quindici giorni utili dal ricevimento, degli impegni di spesa assunti sotto la piena responsabilità del centro di responsabilità che ha emanato l'atto. Entro tale termine la Ragioneria effettua il controllo sulla regolarità contabile dell'atto medesimo, verificando la sussistenza dei requisiti previsti dall'articolo 38, la corretta imputazione della spesa al pertinente capitolo di bilancio, che la spesa non ecceda lo stanziamento del capitolo, oppure che la stessa sia da riferire alla competenza anziché ai residui o viceversa; in caso di esito negativo del controllo si procede alla restituzione dell'atto con le osservazioni che ne impediscono la registrazione. Sulla base di modalità, di criteri percentuali e di selezione determinati dalla giunta regionale, la Ragioneria predispone programmi annuali di controllo successivo a campione concernente la legalità della spesa degli atti di impegno. Le risultanze del controllo sono inviate ai centri di responsabilità che hanno emesso l'atto, all'organo gerarchicamente sovraordinato e al competente organo politico e, nel caso di osservazioni circa la non legalità della spesa, anche all'ufficio con compiti di vigilanza e ispettivi per gli ulteriori accertamenti di competenza e per le eventuali segnalazioni all'organo giurisdizionale di controllo.";
g) la disposizione di cui alla lettera f) si applica a decorrere dall'anno 2011;
h) nell'articolo 60 sono introdotte le seguenti modifiche:
1) nel comma 2 è abrogata l'espressione "quelli concernenti spese per lavori, forniture e servizi possono essere mantenuti in bilancio fino al terzo esercizio successivo a quello in cui è stato iscritto il relativo stanziamento.";
2) nel comma 3 le parole: "quinto esercizio" sono sostituite con "quarto esercizio";
3) nel comma 7 le parole:"prima della chiusura" sono sostituite con le seguenti: "entro il 30 novembre";
4) il comma 10 è così sostituito: "Le somme stanziate quali cofinanziamento regionale per la realizzazione di programmi o iniziative comunitari o statali non impegnate alla chiusura dell'esercizio sono conservate nel conto residui sino al termine ultimo di impegnabilità previsto per la realizzazione dei medesimi";
5) il comma 11 è cosi sostituito:
"11. Le somme stanziate per la realizzazione di programmi o iniziative comunitari o statali, qualora impegnate, permangono nel conto dei residui sino al termine ultimo di pagamento stabilito dall'Unione europea o dallo Stato";
6) il comma 12 è così sostituito:
"12. Le somme stanziate per spese correnti e di investimento non impegnate correlate ad entrate non riscosse, aventi in tutto o in parte destinazione vincolata, costituiscono economia di spesa e possono essere reiscritte nell'esercizio successivo con previo accertamento di entrata; qualora le entrate siano riscosse sono mantenute in bilancio quali residui per un ulteriore esercizio.";
7) dopo il comma 12 è inserito il seguente
"12bis. Al fine di una semplificazione delle scritture contabili la legge di bilancio determina il limite dell'importo per il mantenimento del residuo passivo successivo al secondo anno di vigenza, con esclusione di quelli destinati alla realizzazione di programmi o iniziative comunitarie e statali. Alle eventuali obbligazioni persistenti in capo all'Amministrazione regionale si provvede mediante utilizzo del fondo di cui all'articolo 26. In sede di prima applicazione tale limite è fissato nella misura di euro 1.000 per singolo impegno riferito all'esercizio 2008 e precedenti.";
i) nell'articolo 61, comma 5, sono soppresse le parole: "su proposta dell'Assessore regionale della programmazione, bilancio, credito e assetto del territorio";
j) nell'articolo 69, comma 1, lettera c), e comma 3, le parole: "e in via definitiva dal 2011" sono sostituite dalle seguenti: "e in via definitiva dalla data di entrata in vigore della legge di riforma della contabilità economica medesima ispirata ai principi di armonizzazione dei bilanci pubblici e di coordinamento della finanza pubblica di cui alla legge 31 dicembre 2009, n. 196 (Legge di contabilità e finanza pubblica).";
k) nell'articolo 70, comma 9, le parole: "fino al 31 dicembre 2010" sono sostituite dalle seguenti: "fino alla data di entrata in vigore della legge regionale di riforma della contabilità di cui all'articolo 69, comma 1, lettera c).".

Art. 2
Disposizioni di carattere finanziario

1. Sono abrogate tutte le disposizioni legislative che derogano all'articolo 60 della legge regionale n. 11 del 2006, e successive modifiche ed integrazioni. Sono fatte salve le conservazioni in conto residui disposte a favore del fondo di cui alla legge regionale 26 febbraio 1996, n. 14 (Programmi integrati d'area), e successive modifiche e integrazioni.
2. È disposto il definanziamento delle autorizzazioni di spesa, escluse quelle destinate al cofinanziamento di programmi o iniziative comunitarie e statali sussistenti nel conto dei residui di provenienza degli esercizi 2008 e precedenti che risultino non formalmente impegnate entro la chiusura dell'esercizio 2010, nonché il definanziamento di quelle di pari tipologia assegnate, nello stesso periodo, a terzi beneficiari che non provvedano all'assunzione di un obbligazione giuridicamente perfezionata entro il suddetto termine. In quest'ultimo caso le somme già trasferite sono recuperate, senza interessi, le somme a favore degli enti locali sono recuperate anche mediante compensazione sui futuri trasferimenti regionali a valere sul fondo unico di cui all'articolo 10 della legge regionale 29 maggio 2007, n. 2 (legge finanziaria 2007), o da erogare a qualsiasi titolo.
3. Nelle more del rinnovo triennale del piano degli ambiti territoriali di cui all'articolo 2 della legge regionale 2 agosto 2005, n. 12 (Norme per le unioni di comuni e le comunità montane. Ambiti adeguati per l'esercizio associato di funzioni. Misure di sostegno per i piccoli comuni), la quota spettante, per l'anno 2010, a favore delle unioni dei comuni è ridotta di euro 6.500.000 (UPB S01.06.001).
4. Nell'articolo 4, comma 18, della legge regionale 14 maggio 2009, n. 1 (legge finanziaria 2009), le parole: "all'aumento del capitale sociale della SFIRS finalizzato" sono soppresse.

Art. 3
Variazioni di bilancio

1. Nel bilancio di previsione della Regione per l'anno 2010 e in quello pluriennale per gli anni 2010-2013 sono introdotte le seguenti variazioni; le autorizzazioni di spesa alle stesse correlate devono intendersi rideterminate o differite sulla base dell'importo accanto alle stesse indicato nella tabella A, allegata alla presente legge:

STATO DI PREVISIONE DELL'ENTRATA
in diminuzione
UPB E116.002
Tributi regionali
2010 euro 66.000.000
UPB E121.001
Quote di tributi erariali devoluti dallo Stato
2010 euro 113.000.000
UPB E121.003
Compartecipazione IVA
2010 euro 150.000.000
UPB E122.001
Imposte e tasse sugli affari
2010 euro 60.240.000

TOTALE IN DIMINUZIONE
2010 euro 389.240.000

STATO DI PREVISIONE DELLA SPESA
in diminuzione
STRATEGIA 01
UPB S01.01.001
Consiglio regionale
2010 euro 5.000.000
UPB S01.01.002
Oneri di funzionamento della giunta regionale e uffici di supporto
2010 euro 11.000
UPB S01.02.001
Oneri per il trattamento economico dei dipendenti, ivi compreso il salario accessorio
2010 euro 3.082.000
UPB S01.02.002
Oneri per contributi sociali e di fine rapporto a carico dell'Amministrazione regionale
2010 euro 547.000
UPB S01.02.003
Altre spese per il personale
2010 euro 200.000
UPB S01.02.004
Spese per il personale effettuate nell'interesse dell'Amministrazione regionale
2010 euro 450.000
UPB S01.02.005
Acquisizione di beni e servizi
2010 euro 800.000
UPB S01.02.006
Spese di funzionamento - Parte corrente
2010 euro 120.000
UPB S01.03.001
Cooperazione con i paesi in via di sviluppo e collaborazione internazionale
2010 euro 185.000
UPB S01.03.002
Promozione e pubblicità istituzionale
2010 euro 500.000
UPB S01.03.003
Funzionamento organismi d'interesse regionale
2010 euro 300.000
UPB S01.03.006
Spese per l'organizzazione e la partecipazione a incontri
2010 euro 100.000
UPB S01.03.009
Altre spese istituzionali
2010 euro 80.000
UPB S01.03.010
Interventi da realizzarsi mediante strumenti di programmazione negoziata e PIA
2010 euro 70.000.000
UPB S01.04.001
Studi, ricerche, collaborazioni e simili
2010 euro 639.000
UPB S01.04.002
Monitoraggio, controllo e assistenza della spesa regionale e delle finanze regionali
2010 euro 40.000
UPB S01.04.004
Relazioni con il pubblico e comunicazione interna
2010 euro 175.000
UPB S01.05.001
Gestione del patrimonio e del demanio
2010 euro 3.011.000
UPB S01.06.001
Trasferimenti agli enti locali - Parte corrente
2010 euro 9.250.000
UPB S01.06.002
Trasferimenti agli enti locali - Investimenti
2010 euro 1.100.000
TOTALE STRATEGIA 01
2010 euro 95.590.000
STRATEGIA 02
UPB S02.01.001
Interventi per il diritto allo studio - Spese correnti
2010 euro 265.000
UPB S02.01.003
Interventi a favore della scuola dell'infanzia - Spese correnti
2010 euro 2.000.000
UPB S02.01.004
Istruzione dell'obbligo e superiore
2010 euro 1.000.000
UPB S02.01.005
Investimenti a favore dell'istruzione dell'infanzia, dell'obbligo e superiore
2010 euro 5.000.000
UPB S02.01.009
Formazione universitaria
2010 euro 650.000
UPB S02.01.012
Diritto allo studio universitario - ERSU - Investimenti
2010 euro 2.000.000
UPB S02.03.001
Politiche attive del lavoro - Spese correnti
2010 euro 1.200.000
UPB S02.04.009
Progetti di ricerca e borse di studio finalizzate all'istruzione e alla cooperazione
2010 euro 100.000
UPB S02.04.010
Programmi di ricerca e prevenzione nel settore sanitario
2010 euro 1.000.000
UPB S02.04.013
Sviluppi di sistemi informativi relativi alla Società dell'informazione (POR e APQ) e ad altri - Investimenti
2010 euro 900.000
TOTALE STRATEGIA 02
2010 euro 14.115.000
STRATEGIA 03
UPB S03.01.003
Tutela, conservazione e valorizzazione del patrimonio culturale - Spese correnti
2010 euro 1.450.000
UPB S03.01.004
Investimenti per la tutela, la conservazione e la valorizzazione del patrimonio culturale
2010 euro 1.600.000
UPB S03.02.001
Interventi per la valorizzazione della lingua e della cultura sarda
2010 euro 332.000
UPB S03.02.003
Interventi per promuovere e sostenere l'editoria e l'informazione
2010 euro 50.000
UPB S03.02.004
Investimenti per attività culturali
2010 euro 13.000
UPB S03.02.005
Interventi per manifestazioni e attività culturali
2010 euro 50.000
TOTALE STRATEGIA 03
2010 euro 3.495.000
STRATEGIA 04
UPB S04.03.003
Tutela e difesa del suolo - Spese correnti
2010 euro 725.000
UPB S04.03.005
Protezione civile - Spese correnti
2010 euro 500.000
UPB S04.03.006
Protezione civile - Investimenti
2010 euro 300.000
UPB S04.04.001
Tutela, difesa e valorizzazione delle coste - Spese correnti
2010 euro 700.000
UPB S04.05.002
Investimenti nell'ambito della gestione dei rifiuti
2010 euro 1.000.000
UPB S04.06.002
Interventi di risanamento, bonifica e riqualificazione del territorio - Investimenti
2010 euro 5.400.000
UPB S04.06.005
Interventi di recupero ambientale e di valorizzazione delle aree minerarie - Investimenti
2010 euro 1.000.000
UPB S04.07.003
Interventi per l'attuazione dei piani di risanamento e riqualificazione ambientale del territorio e monitoraggio ambientale
2010 euro 250.000
UPB S04.07.005
Spese correnti in materia di VIA e sistema informativo ambientale
2010 euro 150.000
UPB S04.07.007
Spese per l'attività dell'autorità ambientale e per la realizzazione di programmi per lo sviluppo sostenibile e per l'educazione ambientale - Spese correnti
2010 euro 50.000
UPB S04.08.001
Interventi per la tutela dei parchi e per le aree protette - Spese correnti
2010 euro 1.000.000
UPB S04.08.008
Interventi per favorire la forestazione - Spese correnti
2010 euro 250.000
UPB S04.08.011
Spese per il funzionamento del Corpo forestale e di vigilanza ambientale
2010 euro 250.000
UPB S04.08.012
Investimenti finalizzati alle attività istituzionali del Corpo forestale e di vigilanza ambientale
2010 euro 340.000
UPB S04.08.014
Spese per l'espletamento dell'attività di vigilanza marittima del Corpo - Spese correnti
2010 euro 20.000
UPB S04.08.016
Contributi e finanziamenti in materia di gestione della fauna selvatica
2010 euro 485.000
UPB S04.09.003
Pianificazione, vigilanza e controllo sull'attività urbanistica e paesaggistica
2010 euro 2.050.000
UPB S04.09.005
Trasferimenti agli enti locali per attività urbanistiche - Parte corrente
2010 euro 20.000
UPB S04.09.006
Spese per la gestione del sistema informativo e cartografico
2010 euro 2.300.000
UPB S04.09.007
Comitati provinciali per la tutela delle bellezze naturali
2010 euro 10.000
UPB S04.10.006
Contributi ai comuni per strumenti urbanistici
2010 euro 150.000
TOTALE STRATEGIA 04
2010 euro 16.950.000
STRATEGIA 05
UPB S05.01.001
Spese per il servizio sanitario regionale - Parte corrente
2010 euro 2.000.000
UPB S05.01.003
Interventi di edilizia sanitaria e miglioramento tecnologico delle strutture sanitarie
2010 euro 4.300.000
UPB S05.01.007
Assistenza sanitaria
2010 euro 1.000.000
UPB S05.01.008
Attività di trapianto e approvvigionamento di sangue ed emoderivati
2010 euro 500.000
UPB S05.01.009
Strutture trasfusionali
2010 euro 200.000
UPB S05.01.013
Igiene e sicurezza degli ambienti di vita e di lavoro e degli alimenti
2010 euro 1.000.000
UPB S05.03.005
Finanziamenti per attività socio-assistenziali
2010 euro 3.000.000
UPB S05.03.006
Investimenti nel settore socio-assistenziale
2010 euro 2.000.000
UPB S05.03.009
Interventi vari nel settore socio-assistenziale - Parte corrente
2010 euro 500.000
UPB S05.03.010
Interventi nel settore edilizio a favore delle famiglie
2010 euro 8.000.000
UPB S05.04.001
Interventi a favore dello sport - Spese correnti
2010 euro 210.000
UPB S05.04.002
Interventi a favore dello sport - Investimenti
2010 euro 6.700.000
UPB S05.04.006
Interventi a favore del cinema in Sardegna - Spese correnti
2010 euro 80.000
TOTALE STRATEGIA 05
2010 euro 29.490.000
STRATEGIA 06
UPB S06.02.006
Incentivazione alle attività turistico-ricettive - Spese correnti
2010 euro 7.000.000
UPB S06.03.001
Incentivazioni alle attività artigiane
2010 euro 3.000.000
UPB S06.03.009
Sostegno alle attività commerciali - Spese correnti
2010 euro 500.000
UPB S06.03.029
Interventi per le aree industriali
2010 euro 2.500.000
UPB S06.04.006
Agevolazioni alle aziende agricole danneggiate da calamità naturali o avversità atmosferiche - Parte corrente
2010 euro 8.000.000
UPB S06.04.009
Incentivi per il potenziamento della produzione zootecnica - Investimenti
2010 euro 1.500.000
UPB S06.04.015
Tutela, valorizzazione e marketing dei prodotti agricoli - Spese correnti
2010 euro 1.500.000
UPB S06.05.001
Interventi a tutela degli stagni
2010 euro 5.000.000
UPB S06.05.002
Spese varie in materia di pesca e di acquacoltura
2010 euro 1.000.000
UPB S06.05.003
Investimenti a favore della pesca
2010 euro 1.000.000
UPB S06.06.002
Interventi sul costo del lavoro
2010 euro 1.091.000
UPB S06.06.004
Fondo regionale per l'occupazione - Spese correnti
2010 euro 21.700.000
TOTALE STRATEGIA 06
2010 euro 53.791.000
STRATEGIA 07
UPB S07.06.001
Trasporto pubblico locale
2010 euro 14.000.000
UPB S07.07.003
Finanziamenti a favore degli enti strumentali competenti in materia di risorse idriche e per il servizio idrico integrato - Investimenti
2010 euro 2.000.000
UPB S07.07.004
Interventi per lo sviluppo e la razionalizzazione del sistema idrico 2010
euro 140.000
UPB S07.10.005
Finanziamenti agli enti locali per la realizzazione di opere di loro interesse
2010 euro 7.150.000
TOTALE STRATEGIA 07
2010 euro 23.290.000
STRATEGIA 08
UPB S08.01.001
Fondi riserva spese obbligatorie, impreviste e revisione prezzi 2010
euro 10.000.000
UPB S08.01.002
Fondo per nuovi oneri legislativi di parte corrente
2010 euro 90.000.000
2011 euro 8.250.000
2012 euro 5.000.000
2013 euro 5.000.000
mediante riduzione delle riserve di cui alle seguenti voci della tabella A allegata alla legge regionale 28 dicembre 2009, n. 5 (legge finanziaria 2010):

Voce 1)
2010 euro 5.610.000

Voce 2)
2010 euro 50.000.000

Voce 3)
2010 euro 18.575.000

Voce 4)
2010 euro 815.000

Voce 5)
2010 euro 15.000.000
2011 euro 8.250.000
2012 euro 5.000.000
2013 euro 5.000.000

UPB S08.01.003
Fondo per nuovi oneri legislativi in conto capitale
2010 euro 1.750.000
mediante pari riduzione delle riserve di cui alla voce 1) della tabella A allegata alla legge finanziaria 2010.
UPB S08.01.004
Somme per le quali sussiste l'obbligo a pagare
2010 euro 35.366.000
UPB S08.01.007
Spese generali per mutui, prestiti obbligazionari e per le procedure relative alla cessione dei crediti e anticipazioni di cassa
2010 euro 500.000
UPB S08.02.001
Rimborsi vari e sanzioni a carico della Regione
2010 euro 800.000
UPB S08.02.002
Altre partite generali che si compensano nell'entrata
2010 euro 14.103.000

TOTALE STRATEGIA 08
2010 euro 152.519.000

TOTALE IN DIMINUZIONE
2010 euro 389.240.000

in aumento
STRATEGIA 02
UPB S02.01.003
Interventi a favore della scuola dell'infanzia - Spese correnti
2011 euro 2.000.000
UPB S02.01.005
Investimenti a favore dell'istruzione dell'infanzia, dell'obbligo e superiore
2012 euro 5.000.000
STRATEGIA 03
UPB S03.01.004
Investimenti per la tutela, la conservazione e la valorizzazione del patrimonio culturale
2011 euro 750.000
STRATEGIA 04
UPB S04.05.002
Investimenti nell'ambito della gestione dei rifiuti
2011 euro 1.000.000
STRATEGIA 05
UPB S05.04.002
Interventi a favore dello sport - Investimenti
2011 euro 1.500.000
STRATEGIA 06
UPB S06.05.001
Interventi a tutela degli stagni
2013 euro 5.000.000
UPB S06.06.004
Fondo regionale per l'occupazione - Spese correnti
2011 euro 3.000.000

TOTALE IN AUMENTO
2011 euro 8.250.000
2012 euro 5.000.000
2013 euro 5.000.000
2. Agli oneri derivanti dai differimenti, pari a euro 8.250.000 per l'anno 2011, e ad euro 5.000.000 per ciascuno degli anni 2012 e 2013, si fa fronte con le variazioni di cui al comma 1 per i medesimi anni; agli oneri relativi ai differimenti previsti per l'anno 2014, determinati in euro 125.200.000, si fa fronte con quota parte delle compartecipazioni di cui all'articolo 8 della legge costituzionale 26 febbraio 1948, n. 3 (Statuto speciale per la Sardegna), spettanti per lo stesso anno.

Art. 4
Abrogazione della legge regionale n. 12 del 1976

1. La legge regionale 12 marzo 1976, n. 12 (Modifiche al termine stabilito nel secondo comma dell'articolo 36 del regio decreto 18 novembre 1923, n. 2440, sostituito dall'articolo 2 del decreto del Presidente della Repubblica 30 giugno 1972, n. 627), è abrogata.

Art. 5
Entrata in vigore

1.La presente legge entra in vigore il giorno della sua pubblicazione nel Bollettino ufficiale della Regione Sardegna.

La presente legge sarà pubblicata nel Bollettino ufficiale della Regione.

E' fatto obbligo a chiunque spetti di osservarla e di farla osservare come legge della Regione.

Data a Cagliari, addì 10 agosto 2010

Cappellacci