Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Legge Regionale 24 ottobre 2014, n. 19

Assestamento alla manovra finanziaria per gli anni 2014-2016.
LEGGE REGIONALE 24 ottobre 2014, n. 19

Assestamento alla manovra finanziaria per gli anni 2014-2016.

Fonte: BOLLETTINO UFFICIALE DELLA REGIONE SARDEGNA n.52 del 30 ottobre 2014.

Il Consiglio Regionale
ha approvato

Il Presidente della Regione
promulga

la seguente legge

Art. 1
Disposizioni finanziarie e di settore

1. Alla copertura del disavanzo di amministrazione maturato a tutto il 31 dicembre 2013, pari a euro 216.139.000, derivante dalla mancata contrazione dei mutui già autorizzati a pareggio delle precedenti manovre finanziarie per spese d'investimento, così come individuate nella correlata tabella allegata alle rispettive autorizzazioni e conformi alle disposizioni di cui all'articolo 3, commi 16-21 della legge 24 dicembre 2003, n. 350 (legge finanziaria 2004), si provvede mediante ricorso al mercato ai sensi dell'articolo 30 della legge regionale 2 agosto 2006, n. 11 (Norme in materia di programmazione, di bilancio e di contabilità della Regione autonoma della Sardegna. Abrogazione della legge regionale 7 luglio 1975, n. 27, della legge regionale 5 maggio 1983, n. 11 e della legge regionale 9 giugno 1999, n. 23).
2. La contrazione di mutui o prestiti obbligazionari è effettuata, sulla base di effettive esigenze di cassa, per una durata non superiore a trenta anni e a un tasso di riferimento non superiore a quello applicato dalla Cassa depositi e prestiti; i relativi oneri sono valutati in euro 9.602.000 per ciascuno degli anni dal 2015 al 2045 (UPB S08.01.005 e UPB S08.01.006).
3. Le disposizioni di cui all'articolo 2, comma 11, lettera a), della legge regionale 14 maggio 2009, n. 1 (legge finanziaria 2009), così come sostituita dall'articolo 1, comma 10, lettera f) della legge regionale 7 agosto 2009, n. 3 (Disposizioni urgenti nei settori economico e sociale), sono abrogate.
4. Al fine di evitare il sostenimento di oneri superiori alle somme riscosse, non si procede al recupero delle indebite fruizioni del credito d'imposta, delle relative sanzioni e degli interessi, concessi a' termini dell'articolo 3 della legge regionale 28 dicembre 2009, n. 5 (legge finanziaria 2010), ogni qualvolta l'agevolazione compensata senza diritto non sia superiore all'importo di 500 euro.
5. Ai sensi e per gli effetti dell'articolo 46 del decreto legge 24 aprile 2014, n. 66, convertito in legge dall'articolo 1, comma 1, dalla legge 23 giugno 2014, n. 89 (Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 24 aprile 2014, n. 66, recante misure urgenti per la competitività e la giustizia sociale. Deleghe al Governo per il completamento della revisione della struttura del bilancio dello Stato, per il riordino della disciplina per la gestione del bilancio e il potenziamento della funzione del bilancio di cassa, nonché per l'adozione di un testo unico in materia di contabilità di Stato e di tesoreria), le compartecipazioni ai tributi erariali sono complessivamente ridotte di ulteriori euro 34.270.000 quale concorso della Regione alla riduzione della spesa pubblica (UPB E121.001).
6. Ai sensi e per gli effetti dell'articolo 35 del decreto legge n. 66 del 2014, convertito in legge dall'articolo 1, comma 1, dalla legge n. 89 del 2014, al fine di garantire il rispetto dei tempi medi di pagamento dei debiti commerciali del Servizio sanitario regionale e di perseguire, nel contempo, l'abbattimento di una prima quota degli ammortamenti non sterilizzati a tutto il 2011, è autorizzato, nell'anno 2014, lo stanziamento di euro 103.000.000; la Giunta regionale, con propria delibera, su proposta dell'Assessore competente in materia di sanità, provvede alla relativa ripartizione (UPB S05.01.001).
7. L'assunzione degli impegni da parte della Regione, ai sensi dell'articolo 2 della legge regionale 21 gennaio 2014, n. 7 (legge finanziaria 2014), per l'anno 2014 non è subordinata alla presentazione dei programmi triennali da parte dei comuni, che per il triennio 2014-2016 è limitata alle sole annualità 2015 e 2016.
8. L'autorizzazione di spesa di cui all'articolo 5, comma 7, della legge regionale n. 7 del 2014, è incrementata dell'importo di euro 35.000.000, in ragione di euro 30.000.000 a favore dei comuni ed euro 5.000.000 a favore delle province (UPB S01.06.001).
9. Al fine di assicurare la salvaguardia degli equilibri di bilancio delle province è autorizzata, per l'anno 2014, la spesa di euro 5.000.000. Con deliberazione della Giunta regionale, adottata su proposta dell'Assessore regionale degli enti locali, finanze e urbanistica, di concerto con l'Assessore regionale della programmazione, bilancio, credito e assetto del territorio, sono stabiliti i criteri e le modalità di erogazione delle risorse destinate, ove occorra, prioritariamente alle società in house e alle partecipate delle province della Sardegna per i servizi relativi al funzionamento degli edifici scolastici, della manutenzione stradale, degli interventi di sicurezza ambientale, di prevenzione e lotta agli insetti e derattizzazione e per la prevenzione danni e malattie (UPB S01.06.001).
10. La disposizione di cui all'articolo 5, comma 23, della legge regionale n. 7 del 2014 si applica anche alle risorse sussistenti nel conto dei residui (UPB S02.01.009).
11. Il finanziamento agli enti per il diritto allo studio universitario per l'erogazione di borse di studio e di prestiti d'onore, di cui alla legge regionale 12 agosto 1997, n. 21 (Disciplina della tassa regionale per il diritto allo studio universitario), come modificata dalla legge regionale 20 dicembre 2002, n. 25 (Modifiche alla legge regionale n. 21 del 1997 sulla tassa regionale per il diritto allo studio universitario; interventi a favore delle Università degli studi di Cagliari e di Sassari; modifica alla legge regionale n. 16 del 2002 su sport e spettacolo), è incrementato, per l'anno 2014, di euro 2.000.000 (UPB S02.01.011) ed è destinato agli studenti iscritti al primo anno del corso di laurea triennale e di laurea magistrale a ciclo unico, risultati idonei nelle graduatorie dei bandi per le borse di studio relative all'anno accademico 2014-2015. L'incremento è ripartito tra gli Enti al diritto allo studio universitario di Cagliari e di Sassari sulla base della percentuale degli studenti beneficiari come sopra individuati.
12. I contributi per gli anni 2014-2020 concessi a favore della Fondazione Teatro lirico di Cagliari sono determinati per i medesimi anni al netto delle singole quote parte di restituzione, pari a euro 1.000.000, dell'anticipazione concessa per il ripiano delle esposizioni debitorie, ai sensi dell'articolo 4, comma 50, della legge regionale 15 marzo 2012, n. 6 (legge finanziaria 2012), così come modificato dall'articolo 1, comma 1, della legge regionale 17 luglio 2012, n. 14 (Disposizioni relative alla Fondazione Teatro lirico di Cagliari e per la prosecuzione del progetto SCUS).
13. Le economie di spesa su programmi finanziati dalla Regione a favore dell'ente regionale "Sardegna ricerche" e sussistenti, in termini di cassa, presso il medesimo, sono utilizzate a copertura delle attività per l'anno 2014 di cui all'articolo 26 della legge regionale 24 dicembre 1998, n. 37 (Norme concernenti interventi finalizzati all'occupazione e allo sviluppo del sistema produttivo regionale e di assestamento e rimodulazione del bilancio).
14. Al fine di soddisfare l'assolvimento del debito commerciale dell'Amministrazione regionale, il fondo di cui all'articolo 26 della legge regionale n. 11 del 2006 è incrementato di euro 33.450.000 (UPB S08.01.004).
15. Sono autorizzati, per l'anno 2014, gli incrementi degli stanziamenti delle sotto elencate UPB per l'importo accanto alle stesse indicato:

UPB S01.02.003 euro 20.000
UPB S02.03.007 euro 200.000
UPB S03.02.005 euro 100.000
UPB S04.01.001 euro 74.000
UPB S05.03.004 euro 200.000
UPB S05.04.003 euro 800.000
UPB S06.04.015 euro 150.000
UPB S07.06.002 euro 3.502.000

16. Al fine di razionalizzare la spesa e dare seguito ai provvedimenti da adottarsi a fronte della presentazione di un piano industriale che realizzi l'economicità e l'efficienza della gestione nel medio e lungo termine, nell'ambito di una procedura di concordato in continuità della Società IGEA Spa in liquidazione, è autorizzata, nell'anno 2014, la spesa di euro 8.000.000 (UPB S04.06.001); alla relativa copertura si fa fronte mediante pari riduzione dell'autorizzazione di spesa di cui alla legge regionale 15 gennaio 2014, n. 4 (Istituzione dell'Agenzia regionale per la bonifica e l'esercizio delle attività residuali delle aree minerarie dismesse o in via di dismissione (ARBAM)) (UPB S04.06.001).
17. Nelle more dell'approvazione del piano industriale della società IGEA Spa in liquidazione, al fine di favorirne l'avvio della ristrutturazione organizzativa garantendo, al contempo, una riduzione del costo del lavoro, è autorizzata la corresponsione di un'indennità a titolo di incentivazione a favore del personale con contratto di lavoro a tempo indeterminato che, entro il 31 dicembre 2014, chieda la risoluzione del rapporto di lavoro sulla base delle seguenti fattispecie alternative:
a) risoluzione del rapporto di lavoro consensuale incentivata senza il collocamento di mobilità;
b) risoluzione del rapporto di lavoro con i lavoratori da collocare in mobilità che maturano i requisiti pensionistici entro il medesimo periodo di mobilità;
c) risoluzione del rapporto di lavoro con i lavoratori da collocare in mobilità che non maturano i requisiti pensionistici entro il medesimo periodo di mobilità.
La Giunta regionale, con propria deliberazione, su proposta dell'Assessore competente per materia, stabilisce limiti e criteri di calcolo dell'indennità di incentivazione all'esodo. Sulla base di quanto previsto dalla deliberazione della Giunta regionale la società IGEA Spa in liquidazione attiva le procedure necessarie al fine di predisporre un piano esodi compatibile con le attività di custodia e messa in sicurezza dei siti minerari a essa concessi. Per le finalità di cui al presente comma è destinata una quota fino a euro 3.500.000 dell'autorizzazione di spesa di cui al comma 16 (UPB S04.06.001).
18. Al fine di razionalizzare la spesa e garantire un sostegno al reddito e la copertura degli oneri contributivi dei lavoratori in utilizzo presso gli enti territoriali o eventuali organismi privati percettori di ammortizzatori sociali, è autorizzata, nell'anno 2014, la spesa fino ad un massimo di euro 1.000.000 (UPB S06.06.004).
19. Nelle more di approvazione della legge di riordino e riorganizzazione degli attuali consorzi industriali provinciali e della chiusura delle procedure di liquidazione dei consorzi ZIR, al fine di favorirne la ristrutturazione organizzativa, è autorizzato l'esodo volontario del personale con qualifica non dirigenziale dei medesimi consorzi industriali disciplinati dalla legge regionale 25 luglio 2008, n. 10 (Riordino delle funzioni in materia di aree industriali), escluso il Consorzio industriale provinciale di Nuoro. Tale incentivazione è concessa ai lavoratori con contratto a tempo indeterminato che, entro il 31 dicembre 2014, chiedano la risoluzione del rapporto di lavoro sulla base delle fattispecie alternative individuate con apposita deliberazione della Giunta regionale, con la quale sono altresì adottati il programma ed i criteri di incentivazione. Ciascun consorzio, ai fini dell'accesso ai relativi finanziamenti, presenta apposita istanza all'Assessorato regionale dell'industria, corredata di un nuovo e idoneo progetto di ristrutturazione consortile che tenga conto delle unità lavorative che possono essere collocate in esodo. I finanziamenti ricevuti impegnano il consorzio destinatario delle risorse a non assumere nuove unità lavorative. I relativi oneri gravano sulle risorse già stanziate nei bilanci dei consorzi industriali e per euro 2.000.000 su una partecipazione straordinaria della Regione per l'anno 2014 (UPB S06.03.029).
20. L'esodo volontario del personale con qualifica non dirigenziale del Consorzio industriale provinciale di Nuoro di cui all'articolo 6, comma 11, della legge regionale 19 gennaio 2011, n. 1 (legge finanziaria 2011), e successive modifiche ed integrazioni, disposto in attuazione degli impegni assunti dall'Amministrazione regionale con l'accordo di programma del 26 luglio 2006 e col protocollo d'intesa del 16 marzo 2010, è esteso al personale del medesimo Consorzio che maturi i requisiti di legge per il pensionamento di anzianità entro il 31 dicembre 2017 e che richieda la risoluzione del rapporto di lavoro mediante corresponsione di un'incentivazione da definire con deliberazione della Giunta regionale. Ai fini dell'accesso ai relativi finanziamenti, il Consorzio industriale provinciale di Nuoro presenta apposita istanza all'Assessorato regionale dell'industria, corredata di un nuovo e idoneo progetto di ristrutturazione che tenga conto delle ulteriori unità lavorative che possono essere collocate in esodo. I finanziamenti ricevuti impegnano il Consorzio destinatario delle risorse a non assumere nuove unità lavorative, salvo espressa deroga. Ai relativi oneri, quantificati in euro 700.000, si fa fronte:
a) per euro 100.000 con le disponibilità residue rivenienti dall'autorizzazione di spesa di cui all'articolo 6, comma 11, della legge regionale n. 1 del 2011 (UPB S06.03.029 - cap. SC06.0765);
b)per euro 600.000 con quota parte delle somme che il Consorzio industriale provinciale di Nuoro è tenuto a rimborsare all'Amministrazione regionale per la restituzione di quanto anticipato da quest'ultima per il pagamento, al personale in esodo, del trattamento di fine rapporto (TFR) relativo al servizio prestato presso il medesimo Consorzio, conformemente a quanto disposto dalla deliberazione della Giunta regionale n. 48/60 del 1° dicembre 2011.
21. Le somme sussistenti nel conto dei residui, ancorché impegnate, e quelle stanziate in conto dell'UPB S06.03.024 (cap. SC06.0690) possono essere utilizzate anche per la copertura degli stessi oneri sostenuti per l'attività svolta nell'esercizio 2014, per le finalità di cui all'articolo 5, comma 40, della legge regionale 23 maggio 2013, n. 12 (legge finanziaria 2013); è autorizzato, nell'anno 2014, l'incremento dell'autorizzazione di spesa di cui all'articolo 5, comma 19, della legge regionale n. 7 del 2014, di euro 12.500.000 (UPB S06.03.024), di cui una quota, valutata in euro 33.000, per la certificazione delle spese necessarie per garantire le attività di messa in sicurezza e custodia della miniera di Nuraxi Figus (UPB S01.04.001).
22. Al fine di indennizzare il Consorzio industriale provinciale dell'Ogliastra per gli oneri sostenuti dal 2006 in ordine allo svolgimento del servizio pubblico essenziale di depurazione consortile per usi civili, anche in esecuzione di ordinanze contingibili e urgenti in materia ambientale, nonché di sanità e sicurezza pubblica emanate dalle autorità governative, è autorizzata per l'anno 2014 la spesa di euro 2.926.000, a valere sulle disponibilità sussistenti in conto dell'UPB S06.03.029 (cap. SC06.0763), in favore del medesimo Consorzio.
23. Per il miglioramento dell'offerta turistica, tramite il sostegno alla destagionalizzazione dell'offerta di trasporto e all'attuazione di politiche mirate di promozione turistica è autorizzata, nell'anno 2014, la spesa di euro 6.300.000 (UPB S06.02.002).
24. L'autorizzazione di spesa per l'anno 2014, di cui all'articolo 5, commi 5 e 6, della legge regionale n. 6 del 2012, è differita all'anno 2015, ed è destinata anche al finanziamento delle attività relative all'annualità 2014 (UPB S02.03.006).
25. Il decorso del termine di cui all'articolo 4, comma 1, della legge regionale n. 12 del 2013, modificato dall'articolo 1, comma 13, della legge regionale n. 7 del 2014, non determina il definanziamento delle opere pubbliche finanziate a valere sulle risorse recate dal capitolo SC04.2614 nel caso in cui la ritardata o mancata indizione della procedura di gara sia dipesa da ritardati o mancati pareri, autorizzazioni, nulla osta obbligatori di competenza di altre amministrazioni a condizione che la procedura di gara sia indetta, con pubblicazione del bando o trasmissione delle lettere di invito, entro il 31 dicembre 2014 e il contratto d'appalto sia stipulato entro i successivi centottanta giorni. Gli enti locali interessati sono tenuti a fornire prova documentale della non imputabilità del ritardo.
26. Il decorso del termine di cui all'articolo 4, comma 1, della legge regionale n. 12 del 2013, modificato dall'articolo 1, comma 13, della legge regionale n. 7 del 2014, non determina il definanziamento degli interventi finanziati con le somme riscosse per effetto dell'applicazione delle sanzioni di cui al capo II del decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 42 (Codice dei beni culturali e del paesaggio, ai sensi dell'articolo 10 della legge 6 luglio 2002, n. 137), e successive modifiche ed integrazioni.
27. Le autorizzazioni di spesa di seguito elencate sono rimodulate per il triennio 2014-2016 e anni successivi, secondo gli importi accanto a ciascuna indicati.

Riferimenti legislativi UPB Capitolo 2014 2015 2016 2017 2018
Art. 1, c. 10, LR n. 7/2014 S07.01.002/P SC07.0031 4.925.000
(-1.575.000) 787.000 788.000
Art. 1, c. 10, LR n. 7/2014 e smi S04.10.005 SC04.2752 400.000
(-1.600.000) 1.600.000
(-2.000.000) 2.000.000
Art. 5, c. 16, LR n. 7/2014 S04.03.004 SC04.0395 4.000.000
(-36.000.000) 6.000.000 12.000.000 10.000.000 8.000.000
Art. 5, c. 18, LR n. 7/2014 S07.10.005 SC07.1256 150.000
(-1.350.000) 675.000 675.000
Art. 1, c. 12, LRn. 12/2013 S02.02.004 SC02.0589 36.000
(-264.000) 264.000
(-336.000) 600.000
(-8.200.000) 1.000.000 7.800.000

28. L'autorizzazione di spesa di cui alla legge regionale 26 febbraio 1968, n. 14 (Contributi alle sezioni sarde dell'Unione italiana ciechi per funzionamento e organizzazione), e successive modifiche ed integrazioni, determinata per gli anni 2014-2016 nella misura indicata nella tabella D allegata alla legge regionale n. 7 del 2014, è incrementata per l'anno 2014 di euro 320.000 (UPB S05.03.007 - cap. SC05.0672).
29. L'autorizzazione di spesa di cui all'articolo 4, comma 24, lettera a), della legge regionale 5 marzo 2008, n. 3 (legge finanziaria 2008), relativa al contributo a favore della commissione organizzatrice dei giochi studenteschi, determinata per gli anni 2014-2016 nella misura indicata nella tabella D allegata alla legge regionale n. 7 del 2014, è incrementata per l'anno 2014 di euro 57.000 (UPB S05.04.001 - cap. SC05.0852).
30. I contributi di cui all'articolo 10, comma 4, della legge regionale 29 maggio 2007, n. 2 (legge finanziaria 2007), e successive modifiche ed integrazioni, sono trasferiti direttamente all'Associazione EISS - Comitato regionale Sardegna, per garantire l'espletamento delle attività statutarie.
31. Per lo sviluppo e il sostegno dell'artigianato artistico e tradizionale è autorizzata per l'anno 2014 la spesa di euro 300.000 (UPB S06.03.002).
32. L'autorizzazione di spesa di cui all'articolo 4, comma 43, della legge regionale n. 6 del 2012 relativa ai contributi ai consorzi fidi per l'integrazione dei fondi rischi delle piccole e medie imprese (PMI) determinata per gli anni 2014-2016 nella misura indicata nella tabella D allegata alla legge regionale n. 7 del 2014, è incrementata per l'anno 2014 dell'importo complessivo di euro 2.000.000 (UPB S06.03.001 - UPB S06.03.008).
33. È autorizzato per l'anno 2014 a favore del Consorzio per la pubblica lettura "S. Satta" di Nuoro il contributo straordinario di euro 100.000 a titolo di integrazione del contributo ordinario annuo per le spese di funzionamento (UPB S03.01.006).
34. Al comma 11 dell'articolo 5 della legge regionale n. 5 del 2009, dopo le parole "i canoni concessori da essa percepiti per strutture" è aggiunta la parola "termali".
35. Al fine di completare gli interventi di cui all'articolo 9, comma 10, lettera n) della legge regionale n. 3 del 2009 è autorizzata la spesa di euro 100.000 per l'anno 2014 (UPB S03.02.005).
36. La Regione, sulla base di quanto previsto dall'articolo 13 della legge regionale 17 novembre 2010, n. 15 (Disposizioni in materia di agricoltura), al fine di assicurare continuità nell'azione intrapresa, eroga un premio ai cerealicoltori che aderiscono ad un accordo di filiera finalizzato alla valorizzazione del grano duro prodotto. Il premio è erogato per un biennio secondo le disposizioni del regolamento n. 1535/2007 della Commissione, del 20 dicembre 2007, relativo all'applicazione degli articoli 87 e 88 del trattato CE agli aiuti de minimis nel settore della produzione dei prodotti agricoli. La Giunta regionale, con deliberazione, definisce le condizioni di erogazione del premio. Ai relativi oneri, determinati in euro 2.000.000, si fa fronte mediante utilizzo delle disponibilità rivenienti sui bandi 2011/2013 emanati ai sensi dell'articolo 13 della legge regionale n. 15 del 2010 e sussistenti nel bilancio dell'Agenzia ARGEA.
37. Le risorse sussistenti nel bilancio dell'Agenzia ARGEA Sardegna che rispettano i requisiti previsti articolo 3, comma 34, della legge regionale n. 6 del 2012, sono da considerarsi risorse addizionali per lo sviluppo in quanto non destinate alle attività ordinarie della Regione e sono utilizzate per incrementare ulteriori interventi regionali funzionali all'attuazione della strategia comunitaria in agricoltura, così come definita dal Programma di sviluppo rurale (PSR) 2007/2013 e dalle priorità della nuova programmazione comunitaria 2014/2020. Una somma di euro 10.000.000 è destinata ad azioni di contrasto all'insorgenza e diffusione della peste suina africana.
38. Al fine di garantire la prosecuzione del progetto "Schema per il corretto uso del suolo (SCUS)" per le attività di supporto ai comuni per l'adeguamento dei Piani urbanistici comunali (PUC) al Piano paesaggistico regionale (PPR) ed al Piano di assetto idrogeologico (PAI) è autorizzata una spesa valutata in euro 250.000 per l'anno 2014 (UPB S04.10.006).

Art. 2
Disposizioni in materia di opere pubbliche

1. È disposto ope legis il definanziamento delle autorizzazioni di spesa assunte in favore degli enti per opere delegate o affidate mediante atto convenzionale, sussistenti nel conto dei residui di provenienza dell'esercizio 2011, per le quali al momento dell'entrata in vigore della presente legge, non sia stata assunta da parte dell'ente beneficiario l'obbligazione giuridicamente vincolante nei confronti dell'esecutore dei lavori o pubblicato il relativo bando di gara.
2. Una quota pari a euro 30.000.000 delle risorse derivanti dall'applicazione delle disposizioni del comma 1 e dell'articolo 1, comma 13, della legge regionale n. 7 del 2014, è destinata alla costituzione di uno specifico fondo del bilancio regionale per il rifinanziamento degli interventi di cui al comma 3, nei limiti delle risorse disponibili e permane nel conto dei residui sino al termine ultimo di utilizzo di cui al comma 3. Alle conseguenti variazioni di bilancio provvede l'Assessore competente in materia di bilancio.
3. L'accesso al fondo di cui al comma 2 è così disciplinato:
a) le risorse sono destinate esclusivamente a rifinanziare gli interventi originari oggetto di definanziamento ai sensi del presente articolo e quelli definanziati a seguito dello scadere del termine di cui all'articolo 1, comma 13, della legge regionale n. 7 del 2014;
b) il rifinanziamento è subordinato alla presentazione di specifica richiesta dell'ente, da presentarsi entro il termine perentorio del 30 marzo 2015 ed al rilascio dell'apposita autorizzazione regionale entro trenta giorni successivi alla data di presentazione della richiesta;
c) l'erogazione del rifinanziamento è subordinata alla pubblicazione del bando entro trenta giorni dalla data dell'autorizzazione regionale di cui al comma 2 e alla costituzione dell'obbligazione giuridicamente vincolante entro e non oltre otto mesi successivi dalla data di pubblicazione del bando;
d) il mancato rispetto da parte degli enti di cui al comma 1 dei termini di cui alle lettere b) e c) comporta la definitiva conferma del definanziamento dell'autorizzazione di spesa.
4. Sono soggette a definanziamento ope legis le autorizzazioni di spesa assunte in favore degli enti per opere delegate o affidate mediante atto convenzionale, di provenienza degli esercizi 2012 e 2013, per le quali non sia assunta da parte dell'ente beneficiario l'obbligazione giuridicamente vincolante:
a) entro il 31 dicembre 2016 per gli interventi che necessitino di pareri obbligatori, autorizzazioni, nulla osta da parte delle competenti strutture statali e regionali;
b) entro il 31 dicembre 2015 in tutti gli altri casi.
5. Le somme già trasferite agli enti oggetto di definanziamento ai sensi del presente articolo sono recuperate, senza interessi, anche mediante compensazione su futuri trasferimenti regionali.
6. Per "obbligazione giuridicamente vincolante" si intende l'aggiudicazione dei lavori.
7. Le disposizioni di cui al presente articolo non si applicano agli interventi finanziati e cofinanziati con risorse comunitarie e statali.
8. Al fine di completare il ripristino delle opere distrutte e/o danneggiate da eventi calamitosi alluvionali, l'autorizzazione di spesa di cui all'articolo 8, comma 1, lettera c), della legge regionale n. 1 del 2011, è incrementata di euro 200.000 per l'anno 2015 (UPB S04.03.004).

Art. 3
Copertura finanziaria

1. Ai nuovi e maggiori oneri derivanti dall'applicazione della presente legge, quantificati in euro 458.832.000 per l'anno 2014, in euro 21.810.000 per l'anno 2015, in euro 21.116.000 per l'anno 2016, in euro 20.602.000 per l'anno 2017, in euro 25.402.000 per l'anno 2018 e in euro 9.602.000 per gli anni dal 2019 al 2045, si fa fronte:
a) per gli anni 2014, 2015 e 2016 mediante pari riduzione delle voci di spesa in diminuzione di cui al comma 2, iscritte in conto delle elencate UPB, anche con contestuale rideterminazione delle autorizzazioni di spesa di cui alle disposizioni di legge richiamate accanto al numero del capitolo come derivante dal decremento nello stesso indicato;
b) per gli anni dal 2017 al 2045 con quota parte delle entrate dei medesimi anni, di cui all'articolo 8 dello Statuto speciale per la Sardegna.
2. Nel bilancio della Regione per gli anni 2014-2016 sono introdotte le seguenti variazioni:

In diminuzione

ENTRATA
E121.001
Quote di tributi erariali devoluti dallo Stato
2014 euro 34.270.000
EC121.002 euro 34.270.000

SPESA

STRATEGIA 01

UPB S01.01.002
Oneri di funzionamento della Giunta regionale e uffici di supporto
2014 euro 650.000

SC01.0008 euro 650.000

UPB S01.01.003
Spese di rappresentanza
2014 euro 64.000

SC01.0025 euro 20.000
SC01.0026 euro 10.000
SC01.0027 euro 34.000

UPB S01.02.001
Oneri per il trattamento economico dei dipendenti, ivi compreso il salario accessorio
2014 euro 2.094.000

SC01.0128 euro 1.309.000
SC01.0133 euro 200.000
SC01.0135 euro 268.000
SC01.0145 euro 294.000
SC01.0156 euro 23.000

UPB S01.02.002
Oneri relativi a contributi sociali, di fine rapporti e al versamento dell'IRAP
2014 euro 645.000

SC01.0165 euro 530.000
SC01.0168 euro 70.000
SC01.0183 euro 45.000

UPB S01.02.004
Spese per il personale effettuate nell'interesse dell'Amministrazione regionale
2014 euro 20.000

SC01.0237 euro 20.000

UPB S01.02.005
Acquisizione di beni e servizi
2014 euro 1.000.000

SC01.0307 euro 1.000.000

UPB S01.02.008
Oneri relativi alla lista speciale del personale della formazione professionale
2014 euro 1.945.000

SC01.0354 euro 100.000
SC01.0355 euro 1.384.000
SC01.0362 euro 461.000

UPB S01.03.003
Funzionamento organismi d'interesse regionale
2014 euro 136.000

SC01.0461 euro 40.000
SC01.0465 euro 1.000
SC01.0467 euro 20.000
SC01.0474 euro 28.000
SC01.0482 euro 17.000
SC01.0486 euro 5.000
SC01.0494 euro 5.000
SC01.0500 euro 20.000

UPB S01.03.005
Spese per elezioni e referendum regionali
2014 euro 1.805.000

SC01.0541 euro 1.590.000
SC01.0546 euro 40.000
SC01.5016 euro 25.000
SC01.5017 euro 150.000

UPB S01.03.006
Spese per l'organizzazione e la partecipazione a incontri
2014 euro 20.000

SC01.0565 euro 20.000

UPB S01.03.008
Spese per la pubblicazione e per l'acquisto di atti e di beni d'interesse regionale
2014 euro 450.000

SC01.0588 euro 450.000

UPB S01.03.009
Altre spese istituzionali
2014 euro 86.000

SC01.0602 euro 20.000
SC01.0603 euro 20.000
SC01.0608 euro 46.000

UPB S01.03.010
Spese per interventi di programmazione negoziata e per l'attuazione del PRS
2014 euro 10.000.000
2015 euro 19.738.000
2016 euro 21.116.000

SC01.0628
2014 euro 10.000.000
SC01.0628
2015 euro 19.738.000
SC01.0628
2016 euro 21.116.000

UPB S01.04.001
Studi, ricerche, collaborazioni e simili
2014 euro 20.000

SC01.5004 euro 10.000
SC01.5005 euro 10.000

UPB S01.04.002
Monitoraggio, controllo e assistenza della spesa regionale e delle finanze regionali
2014 euro 278.000

SC01.0771 euro 258.000
SC01.0773 euro 20.000


UPB S01.05.001
Gestione del patrimonio e del demanio
2014 euro 926.000

SC01.0910 euro 40.000
SC01.0912 euro 110.000
SC01.0914 euro 76.000
SC01.0919 euro 200.000
SC01.0931 euro 500.000

UPB S01.05.002
Incremento, valorizzazione e manutenzione del patrimonio e del demanio regionale
2014 euro 2.600.000

SC01.0957 euro 100.000
SC01.0961 euro 2.500.000

UPB S01.06.002
Trasferimenti agli enti locali - Investimenti
2014 euro 100.000

SC01.1110 euro 100.000

STRATEGIA 02

UPB S02.01.003
Interventi a favore della scuola dell'infanzia - Spese correnti
2014 euro 2.000.000

SC02.0051 euro 2.000.000

UPB S02.01.005
Investimenti a favore dell'istruzione dell'infanzia, dell'obbligo e superiore
2014 euro 10.214.000

SC02.0085 euro 2.280.000
Interventi urgenti di edilizia scolastica - art. 4, c. 1, lett. m), LR 5 marzo 2008, n. 3, e smi.
SC02.0094 euro 7.934.000
Programma iscol@ - LR 20 giugno 2014, n. 13

UPB S02.01.009
Formazione universitaria
2014 euro 1.600.000

SC02.0170 euro 1.500.000
Fondo unico per l'università - art. 12, c. 1, lett. a), LR 21 aprile 2005, n. 7 e smi.
SC02.0186 euro 100.000
FORGEA INTERNATIONAL - art. 9, c.1, lett. d), LR 7 agosto 2009, n. 3 e smi.

UPB S02.01.010
Formazione universitaria - investimenti
2014 euro 3.500.000

SC02.0202 euro 3.500.000
Edilizia universitaria - art. 5, c. 48, LR 23 maggio 2013, n. 12

UPB S02.02.004
Spese di investimento per il funzionamento delle sedi formative
2014 euro 264.000

SC02.0589 euro 264.000

UPB S02.03.006
Trasferimenti agli enti locali per interventi di politiche attive del lavoro - Spese correnti
2014 euro 10.000.000

SC02.0890 euro 10.000.000

UPB S02.04.001
Ricerca - Agenzie regionali
2014 euro 1.000.000

SC02.1005 euro 1.000.000

UPB S02.04.004
Ricerca scientifica e innovazione tecnologica - spese correnti
2014 euro 12.000.000

SC02.1020 euro 5.000.000
Parco scientifico e tecnol. regionale - art. 2, LR 24 dicembre 1998, n. 37 e smi.
SC02.1022 euro 7.000.000
Ricerca scientifica e l'innovazione tecnologica art. 7, LR 7 agosto 2007, n. 7 e smi.

UPB S02.04.010
Programmi di ricerca e prevenzione nel settore sanitario
2014 euro 2.250.000

SC02.1118 euro 1.000.000
SC02.1119 euro 20.000
SC02.1121 euro 30.000
SC02.1151 euro 200.000
SC02.1153 euro 700.000
SC02.1160 euro 150.000
SC02.1161 euro 150.000

UPB S02.04.012
Sistema informativo nella pubblica amministrazione - Spese correnti
2014 euro 360.000

SC02.1181 euro 360.000

UPB S02.04.013
Sviluppi di sistemi informativi relativi alla Società dell'informazione (POR e APQ) e ad altri - Investimenti
2014 euro 30.000

SC02.1278 euro 30.000

STRATEGIA 03

UPB S03.01.001
Contributi per il funzionamento dell'Istituto superiore regionale etnografico (ISRE)
2014 euro 747.000

SC03.0001 euro 747.000

UPB S03.01.003
Tutela, conservazione e valorizzazione del patrimonio culturale - Spese correnti
2014 euro 1.545.000

SC03.0015 euro 1.500.000
Gestione del patrimonio culturale della Sardegna - art. 5, c. 50, LR 23 maggio 2013, n. 12
SC03.0028 euro 45.000
Museo Biasi - art. 9, c. 10, lett. q), LR 7 agosto 2009, n. 3 e smi.

UPB S03.01.004
Investimenti per la tutela, la conservazione e la valorizzazione del patrimonio culturale
2014 euro 2.200.000

SC03.0053 euro 700.000
SC03.0057 euro 1.500.000
(art. 5, c. 22, LR 21 gennaio 2014, n. 7)

UPB S03.02.001
Interventi per la valorizzazione della lingua e della cultura sarda
2014 euro 2.760.000

SC03.0201 euro 150.000
SC03.0203 euro 45.000
SC03.0233 euro 2.065.000
SC03.0239 euro 500.000

UPB S03.02.002
Interventi per manifestazioni tradizionali e dell'identità sarda
2014 euro 348.000

SC03.0247 euro 48.000
SC03.0248 euro 100.000
SC03.0249 euro 100.000
SC03.0250 euro 100.000

UPB S03.02.003
Interventi per promuovere e sostenere l'editoria e l'informazione
2014 euro 110.000

SC03.0270 euro 50.000
SC03.0274 euro 30.000
Diario "Diahiò" - art. 5, c. 18, LR 19 gennaio 2011, n. 1 e smi.
SC03.0277 euro 30.000

UPB S03.02.004
Investimenti per attività culturali
2014 euro 78.000

SC03.0304 euro 40.000
SC03.0305 euro 38.000

UPB S03.02.005
Interventi per manifestazioni e attività culturali
2014 euro 631.000

SC03.0337 euro 380.000
SC03.0341 euro90.000
ISR di Tempio-Ampurias - art. 28, c. 1, lett. g), LR 29 maggio 2007, n. 2 e smi.
SC03.0356 euro 143.000
SC03.0357 euro 18.000
Premio letterario "Salvatore Cambosu" - art. 5, LR 1° aprile 2010, n. 8 e smi.

STRATEGIA 04

UPB S04.02.001
Spese per la tutela delle acque - Parte corrente
2014 euro 200.000

SC04.0142 euro 200.000
ARPAS - monitoraggio e studio sulla tutela delle acque - art. 16, c. 1, LR 30 giugno 2011, n. 12 e smi.

UPB S04.03.003
Tutela e difesa del suolo - Spese correnti
2014 euro 293.000

SC04.0339 euro 293.000

UPB S04.03.004
Tutela e difesa del suolo - Investimenti
2014 euro 36.649.000

SC04.0391 euro 649.000
SC04.0395 euro 36.000.000

UPB S04.03.005
Protezione civile - Spese correnti
2014 euro 265.000

SC04.0417 euro 50.000
SC04.0419 euro 40.000
SC04.0421 euro 175.000

UPB S04.04.001
Tutela, difesa e valorizzazione delle coste - Spese correnti
2014 euro 300.000

SC04.1022 euro 300.000

UPB S04.04.002
Tutela, difesa e valorizzazione delle coste - Investimenti
2014 euro 350.000

SC04.1030 euro 350.000
Agenzia della Conservatoria delle coste - art. 5, c. 20, LR 23 maggio 2013, n. 12 e smi.

UPB S04.06.001
Interventi di bonifica e disinquinamento - Spese correnti
2014 euro 255.000

SC04.1271 euro 255.000
Discarica di Bono - Località "Monte Pazza" - art. 5, c. 1, LR 21 gennaio 2014, n. 7

UPB S04.06.002
Interventi di risanamento, bonifica e riqualificazione del territorio - Investimenti
2014 euro 2.000.000

SC04.1296 euro 2.000.000
Interventi di bonifica dall'amianto - art. 7, c. 1 e 2, LR 16 dicembre 2005, n. 22 e smi

UPB S04.06.006
Investimenti nell'ambito della gestione dei rifiuti e bonifica dei siti inquinati
2014 euro 2.000.000

SC04.1393 euro 2.000.000
Bonifica e recupero ambient. su siti minerari dismessi - art. 15, c. 3, LR 29 maggio 2007, n. 2, art. 15, c. 9, LR 30 giugno 2011, n. 12 e smi.

UPB S04.07.001
Agenzia regionale protezione ambiente della Sardegna (ARPAS)
2014 euro 2.269.000

SC04.1470 euro 2.269.000

UPB S04.07.007
Spese per l'attività dell'autorità ambientale e per la realizzazione di programmi per lo sviluppo sostenibile e per l'educazione ambientale - Spese correnti
2014 euro 150.000

SC04.1593 euro 100.000
SC04.1606 euro 50.000
"Patto fra le isole dell'Europa" - art. 5, c. 4, LR 21 gennaio 2014, n. 7

UPB S04.08.002
Interventi a tutela dei parchi e delle aree protette - Investimenti
2014 euro 1.300.000

SC04.1753 euro 1.300.000
Realizzazione dei parchi e delle riserve naturali regionali - art. 5, c. 1, LR 21 gennaio 2014, n. 7

UPB S04.08.005
Valorizzazione e salvaguardia delle zone umide dei laghi salsi - parte corrente
2014 euro 300.000

SC04.1903 euro 300.000

UPB S04.08.007
Finanziamenti a favore dell'ente foreste
2014 euro 8.000.000

SC04.1918 euro 8.000.000

UPB S04.08.011
Spese per il funzionamento del Corpo forestale e di vigilanza ambientale
2014 euro 545.000

SC04.1998 euro 40.000
SC04.1999 euro 500.000
SC04.2258 euro 5.000

UPB S04.08.012
Investimenti finalizzati alle attività istituzionali del Corpo forestale e di vigilanza ambientale e della Protezione civile
2014 euro 100.000

SC04.2213 euro 100.000

UPB S04.08.013
Prevenzione e difesa dagli incendi e Protezione civile - Spese correnti
2014 euro 360.000

SC04.2243 euro 360.000

UPB S04.08.017
Investimenti a tutela della fauna
2014 euro 150.000

SC04.2311 euro 150.000

UPB S04.09.006
Spese per la gestione del sistema informativo e cartografico
2014 euro 80.000

SC04.2491 euro 80.000

UPB S04.10.001
Politiche per le aree urbane - Investimenti
2014 euro 600.000

SC04.2631 euro 600.000

UPB S04.10.003
Edilizia abitativa - Parte corrente
2014 euro 15.000

SC04.2673 euro 15.000

UPB S04.10.005
Edilizia patrimoniale, demaniale e civile - Investimenti
2014 euro 1.600.000

SC04.2752 euro 1.600.000

STRATEGIA 05

UPB S05.01.001
Spese per il Servizio sanitario regionale - Parte corrente
2014 euro 299.000

SC05.0018 euro 100.000
SC05.0024 euro 199.000

UPB S05.01.004
Spese finalizzate al miglioramento e al controllo del Servizio sanitario
2014 euro 11.785.000

SC05.0084 euro 4.770.000
SC05.0085 euro 300.000
SC05.0101 euro 6.715.000

UPB S05.02.003
Profilassi e lotta contro le malattie infettive nel settore zootecnico
2014 euro 300.000

SC05.0381 euro 300.000

UPB S05.02.004
Interventi sanitari a salvaguardia del settore zootecnico - Investimenti
2014 euro 49.000

SC05.0417 euro 49.000

UPB S05.02.005
Animali da affezione - Spese correnti
2014 euro 400.000

SC05.0435 euro 400.000

UPB S05.03.001
Interventi a favore del volontariato - Parte corrente
2014 euro 2.016.000

SC05.0547 euro 2.000.000
Servizio civile volontario in Sardegna - LR 17 ottobre 2007, n. 10 e smi.
SC05.0548 euro 16.000

UPB S05.03.004
Interventi a favore dei lavoratori e loro associazioni
2014 euro 130.000

SC05.0587 euro 130.000

UPB S05.03.006
Investimenti nel settore socio-assistenziale
2014 euro 750.000

SC05.0648 euro 750.000
Strutture socio-assistenziali - art. 5, c. 3, LR 19 gennaio 2011, n. 1 e smi.

UPB S05.03.007
Provvidenze a favore di soggetti svantaggiati, con disabilità e loro associazioni
2014 euro 8.500.000

SC05.5019 euro 5.000.000
SC05.5024 euro 3.000.000
SC05.5033 euro 500.000
Ricoveri obbligatori - art. 5, c. 27, LR 21 gennaio 2014, n. 7

UPB S05.03.008
Interventi per la prevenzione e l'assistenza alla tossicodipendenza
2014 euro 150.000

SC05.0708 euro 150.000

UPB S05.04.002
Interventi a favore dello sport - Investimenti
2014 euro 478.000

SC05.0882 euro 478.000

UPB S05.04.003
Interventi per manifestazioni e attività di spettacolo
2014 euro 1.000.000

SC05.0904 euro 1.000.000

UPB S05.04.005
Strutture teatrali
2014 euro 300.000

SC05.0953 euro 300.000
Teatro delle Saline Cagliari - art. 5, c. 24, LR 21 gennaio 2014, n. 7

UPB S05.04.006
Interventi a favore del cinema in Sardegna -Spese correnti
2014 euro 1.500.000

SC05.0970 euro 500.000
SC05.0971 euro 330.000
SC05.0972 euro 200.000
SC05.0975 euro 70.000
SC05.0977 euro 100.000
SC05.0982 euro 300.000

UPB S05.05.002
Interventi a favore degli immigrati ed emigrati
2014 euro 400.000

SC05.1068 euro 400.000

STRATEGIA 06

UPB S06.02.001
Enti turistici - Spese di funzionamento
2014 euro 430.000

SC06.0146 euro 50.000
Sezione regionale unione nazionale pro loco - art. 5, c. 23, LR 19 gennaio 2011, n. 1
SC06.0151 euro 380.000

UPB S06.02.002
Promozione e propaganda turistica
2014 euro 729.000

SC06.0177 euro 729.000

UPB S06.02.006
Incentivazione alle attività turistico-ricettive - Spese correnti
2014 euro 100.000

SC06.0279 euro 100.000
Contrib. c/interessi sul cred. imprese operanti nel settore turistico-ricettivo

UPB S06.03.001
Incentivazioni alle attività artigiane
2014 euro 2.000.000

SC06.0381 euro 1.500.000
SC06.0391 euro 500.000


UPB S06.03.002
Incentivazioni di parte corrente per le attività artigiane
2014 euro 171.000

SC06.0411 euro 171.000

UPB S06.03.007
Promozione, riqualificazione e associazionismo del settore commerciale
2014 euro 171.000

SC06.0462 euro 171.000

UPB S06.03.008
Sostegno alle attività commerciali - Investimenti
2014 euro 2.000.000

SC06.0480 euro 2.000.000

UPB S06.03.009
Sostegno alle attività commerciali - Spese correnti
2014 euro 100.000

SC06.0499 euro 100.000

UPB S06.03.017
Interventi per la promozione dello sviluppo industriale e il potenziamento del sistema produttivo
2014 euro 996.000

SC06.0535 euro 996.000

UPB S06.03.019
Incentivi di parte corrente alle imprese industriali
2014 euro 1.000.000

SC06.0593 euro 1.000.000
Fondo di garanzia per PMI - art. 1, c. 10, LR 21 gennaio 2014, n. 7

UPB S06.03.023
Gestioni liquidatorie, commesse RAS e messa in sicurezza siti - Spese correnti
2014 euro 1.500.000

SC06.0693 euro 1.500.000

UPB S06.03.025
Spese correnti per l'imprenditoria femminile
2014 euro 5.000.000

SC06.0712 euro 5.000.000

UPB S06.03.027
Interventi a favore della cooperazione e dell'imprenditoria giovanile
2014 euro 480.000

SC06.0740 euro 480.000

UPB S06.03.029
Interventi per le aree industriali
2014 euro 5.074.000

SC06.0763 euro 5.074.000

UPB S06.04.004
Interventi per favorire l'accesso al mercato finanziario e agli investimenti delle imprese agricole
2014 euro 1.000.000

SC06.0899 euro 1.000.000

UPB S06.04.006
Agevolazioni alle aziende agricole danneggiate da calamità naturali o avversità atmosferiche -Parte corrente
2014 euro 10.000.000

SC06.0980 euro 10.000.000
Ristoro danni subiti dagli impr. agricoli a causa di eventi alluvionali - art. 5, c. 11, LR 21 gennaio 2014, n. 7

UPB S06.04.008
Incentivi per il potenziamento della produzione zootecnica - spese correnti
2014 euro 4.000

SC06.1000 euro 4.000

UPB S06.04.015
Tutela, valorizzazione e marketing dei prodotti agricoli - Spese correnti
2014 euro 240.000

SC06.1166 euro.130.000
SC06.1167.euro 110.000

UPB S06.06.004
Fondo regionale per l'occupazione - Spese correnti
2014 euro 19.782.000
2015 euro 200.000

SC06.1604 euro 32.000
SC06.1626 euro 19.750.000

STRATEGIA 07

UPB S07.01.001
Monitoraggio, studi e progettazioni nel settore della viabilità
2014 euro 400.000

SC07.0007 euro 400.000

UPB S07.01.002
Infrastrutture di trasporto di interesse degli enti locali
2014 euro 1.575.000

SC07.0031 euro 1.575.000

UPB S07.04.001
Spese per la manutenzione ordinaria e la sicurezza dei porti
2014 euro 50.000

SC07.0342 euro 50.000

UPB S07.06.001
Trasporto pubblico locale
2014 euro 15.612.000

SC07.0587 euro 1.400.000
Gestione aeroporto di Olbia - art. 5, c. 33, LR 21 gennaio 2014, n. 7
SC07.0588 euro 500.000
Accessibilità alle principali sedi universitarie - art. 5, c. 28, LR 21 gennaio 2014, n. 7
SC07.0592 euro 30.000
SC07.0611 euro 3.832.000
SC07.0616 euro 650.000
SC07.0621 euro 1.300.000
SC07.0627 euro 1.600.000
SC07.0629 euro 6.300.000

UPB S07.06.002
Investimenti nel settore dei trasporti
2014 euro 5.000

SC07.0640 euro 5.000

UPB S07.07.007
Adempimenti derivanti dalla cessata gestione liquidatoria dell'ente Sardo acquedotti e fognature ESAF - Parte corrente
2014 euro 65.000

SC07.1034 euro 65.000

UPB S07.07.008
Adempimenti derivanti dalla cessata gestione liquidatoria dell'Ente sardo acquedotti e fognature ESAF - Investimenti
2014 euro 100.000

SC07.1055 euro 100.000

UPB S07.10.001
Oneri relativi agli appalti e contratti e spese generali
2014 euro 10.000

SC07.1172 euro 10.000

UPB S07.10.005
Finanziamenti agli enti locali per la realizzazione di opere di loro interesse
2014 euro 1.350.000

SC07.1256 euro 1.350.000

STRATEGIA 08

UPB S08.01.001
Fondi riserva spese obbligatorie, impreviste e revisione prezzi
2014 euro 3.000.000

SC08.0005 euro 3.000.000
UPB S08.01.003
Fondo per nuovi oneri legislativi in conto capitale
2014 euro 600.000

SC08.0034 euro 600.000

UPB S08.01.005
Interessi su rate d'ammortamento mutui e/o prestiti obbligazionari
2014 euro 4.458.000

SC08.0070 euro 1.232.000
SC08.0078 euro 523.000
SC08.0079 euro 917.000
SC08.0082 euro 1.780.000
SC08.0084 euro 6.000

UPB S08.01.006
Capitale su rate d'ammortamento mutui e/o prestiti obbligazionari
2015 euro 1.872.000

SC08.0111 euro 1.872.000

UPB S08.01.007
Spese generali per mutui, prestiti obbligazionari, anticipazioni di cassa, riscossioni e cessione dei crediti
2014 euro 514.000

SC08.0136 euro 11.000
SC08.0140 euro 503.000
Cessioni di crediti - Assolv. debiti comm.le - art. 3, c. 10, LR 16 luglio 2013, n. 18 e smi.

UPB S08.01.009
Spese per attività generali
2014 euro 3.065.000

SC08.0169 euro 45.000
SC08.0187 euro 3.000.000
SC08.0188 euro 20.000

UPB S08.02.001
Rimborsi vari e sanzioni a carico della Regione
2014 euro 798.000

SC08.0278 euro 731.000
SC08.0279 euro 23.000
SC08.0280 euro 10.000
SC08.0281 euro 14.000
SC08.0287 euro 20.000

In aumento

ENTRATA

UPB E510.001
Ricavo mutui per investimenti
2014 euro 216.139.000

EC510.001 euro 216.139.000

SPESA

UPB S01.02.003
Altre spese per il personale
2014 euro 20.000

Cap. NI euro 20.000

UPB S01.04.001
Studi, ricerche, collaborazioni e simili
2014 euro 33.000

SC01.0708 euro 33.000
(CDR 00.09.01.00)

UPB S01.06.001
Trasferimenti agli enti locali - Parte corrente
2014 euro 40.000.000

SC01.1059 euro 30.000.000
SC01.1057 euro 10.000.000

UPB S02.01.011
Diritto allo studio universitario - ERSU - Spese correnti
2014 euro 2.000.000

SC02.0323 euro 2.000.000

UPB S02.02.004
Spese di investimento per il funzionamento delle sedi formative
2015 euro 264.000
2016 euro 600.000

SC02.0589

UPB S02.03.006
Trasferimenti agli enti locali per interventi di politiche attive del lavoro - Spese correnti
2015 euro 10.000.000

SC02.0890 euro 10.000.000

UPB S02.03.007
Trasferimenti agli EE.LL. per interventi di politiche attive del lavoro - Investimenti
2014 euro 200.000

SC02.0904 euro200.000

UPB S03.01.006
Interventi a favore delle biblioteche - Spese correnti
2014 euro 100.000

UPB S03.02.005
Interventi per manifestazioni e attività culturali
2014 euro 200.000

SC03.0329 euro 100.000
SC03.0351 euro 100.000

UPB S04.01.001
Interventi in materia energetica - Parte corrente
2014 euro 74.000

SC04.0002 euro 74.000

UPB S04.03.004
Tutela e difesa del suolo - Investimenti
2015 euro 6.200.000
2016 euro 12.000.000

SC04.0395

UPB S04.10.005
Edilizia patrimoniale, demaniale e civile - Investimenti
2015 euro 1.600.000
2016 euro 2.000.000

SC04.2752

UPB S04.10.006
Contributi ai comuni per strumenti urbanistici
2014 euro 250.000

SC04.2777 euro 250.000

UPB S05.01.001
Spese per il Servizio sanitario regionale - Parte corrente
2014 euro 103.000.000

Cap. NI euro 103.000.000

UPB S05.03.004
Interventi a favore dei lavoratori e loro associazioni
2014 euro 200.000

SC05.5026 euro 200.000

UPB S05.03.007
Provvidenze a favore di soggetti svantaggiati, con disabilità e loro associazioni
2014 euro 320.000

SC05.0672 euro 320.000

UPB S05.04.001
Interventi a favore dello sport - Spese correnti
2014 euro 57.000

SC05.0852 euro 57.000

UPB S05.04.003
Interventi per manifestazioni e attività di spettacolo
2014 euro 800.000

SC05.0911 euro 800.000

UPB S06.02.002
Promozione e propaganda turistica
2014 euro 6.300.000

SC06.0177 euro 6.300.000

UPB S06.03.001
Incentivazioni alle attività artigiane
2014 euro 1.000.000

SC06.0390 euro 1.000.000

UPB S06.03.002
Incentivazioni di parte corrente per le attività artigiane
2014 euro 300.000

UPB S06.03.008
Sostegno alle attività commerciali - Investimenti
2014 euro 1.000.000

SC06.0481 euro 1.000.000

UPB S06.03.024
Interventi nelle partecipate del settore industriale
2014 euro 12.467.000

SC06.0690 euro 12.467.000

UPB S06.03.029
Interventi per le aree industriali
2014 euro 2.000.000

UPB S06.04.015
Tutela, valorizzazione e marketing dei prodotti agricoli - Spese correnti
2014 euro 150.000

SC06.1159 euro 150.000

UPB S06.06.004
Fondo Regionale per l'occupazione - Spese correnti
2014 euro 1.000.000

UPB S07.01.002
Monitoraggio, studi e progettazioni nel settore della viabilità
2015 euro 787.000
2016 euro 788.000

SC07.0031

UPB S07.06.002
Investimenti nel settore dei trasporti
2014 euro 3.502.000

SC07.0632 euro 2.372.000
SC07.0646 euro 1.130.000

UPB S07.10.005
Finanziamenti agli enti locali per la realizzazione di opere di loro interesse
2015 euro 675.000
2016 euro 675.000

SC07.1256

UPB S08.01.004
Somme per le quali sussiste l'obbligo a pagare
2014 euro 33.450.000

SC08.0045 euro 33.450.000


UPB S08.01.005
Interessi su rate d'ammortamento mutui e/o prestiti 2014 e/o prestiti obbligazionari
2014 euro PM
2015 euro 2.284.000
2016 euro 2.785.000

SC08.0075

UPB S08.01.006
Capitale su rate d'ammortamento mutui e/o prestiti obbligazionari
2014 euro PM
2015 euro PM
2016 euro 2.268.000

SC08.0108

UPB S08.02.005
Copertura disavanzo
2014 euro 216.139.000

SC08.0366 euro 216.139.000.

Art. 4
Entrata in vigore

1. La presente legge entra in vigore nel giorno della sua pubblicazione sul Bollettino ufficiale della Regione autonoma della Sardegna (Buras).
La presente legge sarà pubblicata nel Bollettino ufficiale della Regione.
E’ fatto obbligo a chiunque spetti di osservarla e di farla osservare come legge della Regione.

Data a Cagliari, addì 24 ottobre 2014

Pigliaru