Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Legge Regionale 15 dicembre 1975, n. 58

Adesione della Regione autonoma della Sardegna alla Associazione italiana per il Consiglio dei Comuni d’Europa (AICCE) Sezione italiana del Consiglio dei Comuni di Europa.
Il Consiglio Regionale ha approvato
Il Presidente della Giunta Regionale promulga la seguente legge:

Art.1
La Regione autonoma della Sardegna aderisce all’Associazione italiana per il Consiglio dei Comuni d’Europa( AICCE) Sezione italiana del Consiglio dei Comuni di Europa, aventi sede in Roma.
L’adesione della Regione avviene con le modalità stabilite dallo Statuto dell’Associazione, approvato dal Consiglio nazionale dell’Associazione italiana per il Consiglio dei Comuni di Europa il 12 luglio 1968.


Art.2
La Regione eroga a favore dell’Associazione di cui allo articolo 1 la quota annuale di 2,50 lire per abitante residente nella regione, tenendo conto della popolazione all’ultimo censimento.

Art.3
Nello stato di previsione della spesa del bilancio della Regione per il 1975 è istituito il capitolo 11203 con la seguente denominazione:
«Spese per l’adesione della Regione Sarda all’Associazione italiana per il Consiglio dei Comuni d’Europa( AICCE) Sezione italiana del Consiglio dei Comuni d’Europa».
A favore del citato capitolo 11203 è stornata la somma di lire 3.684.500 dal capitolo 17904 dello stesso stato di previsione.
Le spese per l’attuazione della presente legge fanno carico al capitolo 11203 dello stato di previsione della spesa del bilancio della Regione per l’anno finanziario 1975 ed ai corrispondenti capitoli dei bilanci per gli esercizi futuri.

La presente legge sarà pubblicata nel Bollettino Ufficiale della Regione.
È fatto obbligo a chiunque spetti di osservarla e di farla osservare come legge della Regione.



Data a Cagliari, addì 15 dicembre 1975

Del Rio