Logo Regione Sardegna

Assegnati i contributi Ersu per viaggi studio e attività culturali


"Il sostegno alle attività culturali è mirato a stimolare l’interesse degli studenti verso le più disparate attività artistiche e di intrattenimento - dice il Presidente dell’Ersu, Gianni Poggiu - con l’obiettivo di creare sempre più occasioni di aggregazione per residenti e fuori sede nell’ambito della vita culturale cittadina".

SASSARI, 1° AGOSTO 2011 - Anche quest’anno l’Ersu di Sassari sostiene la realizzazione di numerose iniziative di carattere formativo, culturale e sociale, promosse dagli studenti dell’Università di Sassari, dell’Accademia e del Conservatorio.

Nell’ultimo consiglio di amministrazione l’Ente per il diritto allo studio universitario ha assegnato oltre 43.000 euro alle associazioni culturali studentesche e alle istituzioni universitarie che hanno fatto regolarmente richiesta di contributi per le loro attività.

Tra le iniziative culturali che saranno messe in opera con i fondi stanziati dall’Ersu: laboratori teatrali, incontri di pittura e di poesia, manifestazioni goliardiche e incontri culturali, ma anche convegni e dibattiti su temi storici e scientifici.

"Il sostegno alle attività culturali è mirato a stimolare l’interesse degli studenti verso le più disparate attività artistiche e di intrattenimento - dice il Presidente dell’Ersu, Gianni Poggiu - con l’obiettivo di creare sempre più occasioni di aggregazione per residenti e fuori sede nell’ambito della vita culturale cittadina".

Come ormai tradizione consolidata L’Ersu sostiene inoltre anche per il 2011-12 la passione degli studenti universitari per il teatro contribuendo con la somma di 10.000 euro all’abbattimento dei costi degli abbonamenti alla stagione di prosa della Cedac. L’Ente investirà inoltre ulteriori fondi per organizzare un ciclo di incontri-dibattito con gli attori ospiti della rassegna. L’iniziativa ha lo scopo di creare un’importante occasione di dialogo fra studenti e affermati artisti di rilievo nazionale e internazionale.

In quest’ottica di sostegno alla cultura l’Ente per il diritto allo studio parallelamente all’attività di erogazione dei contributi si farà promotore, nel corso dell’anno, di ulteriori attività culturali dedicate agli studenti.
Con l’obiettivo di contribuire all’approfondimento delle esperienze didattiche e formative degli studenti l’Ersu ha assegnato inoltre, nell’ultimo CDA, circa 30.000 euro di contributi per viaggi di soggiorno e studio. Le richieste presentate dalle istituzioni universitarie promuovono attività da svolgersi in musei, aziende e centri di ricerca di particolare utilità per la crescita culturale e professionale degli studenti.

Grazie all’intervento dell’Ente quest’anno 253 iscritti all’ateneo turritano potranno concretizzare le loro aspirazioni attraverso molteplici attività di studio, guidate dai docenti, sia in Italia che all’estero. Tra i viaggi studio più ambiziosi sostenuti dall’Ersu di Sassari quello di un gruppo di studenti di medicina e chirurgia che hanno già realizzato la loro esperienza di lavoro in Guatemala. Obiettivo del soggiorno è stato quello di poter formulare e programmare in tempi brevi un piano di intervento per sostenere questa nazione affitta da situazioni sanitarie precarie.

Sulla stessa linea anche un’altro viaggio di istruzione che ha potuto contare sui contributi dell’Ersu ed è stato realizzato in Vietnam presso la Hue University da un gruppo di studenti del dipartimento di scienze biomediche. Scopo del soggiorno rafforzare i rapporti di collaborazione e scambio tra gli studenti di Sassari e quelli Vietnamiti.

Ultimo aggiornamento: 01.08.11

© 2021 Regione Autonoma della Sardegna