Warning: XSLTProcessor::transformToXml() [xsltprocessor.transformtoxml]: http://www.regione.sardegna.it/xml/getlegge.php?file=:2: parser error : Start tag expected, '<' not found in /mnt/shared/content/htdocs-new/editoriale_shared/page.php on line 114

Warning: XSLTProcessor::transformToXml() [xsltprocessor.transformtoxml]: in /mnt/shared/content/htdocs-new/editoriale_shared/page.php on line 114

Warning: XSLTProcessor::transformToXml() [xsltprocessor.transformtoxml]: ^ in /mnt/shared/content/htdocs-new/editoriale_shared/page.php on line 114
Regione Autonoma della Sardegna
Logo Regione Sardegna

Flotta sarda - Cappellacci, lavoriamo a soluzione strutturale e di lungo periodo


"Siamo consapevoli dei tempi necessari, delle difficoltà e della manifesta ostilità a questo progetto da parte di chi intende mantenere antichi privilegi e un sistema di trasporti marittimi che, per usare un eufemismo, per decenni ha penalizzato l'Isola e i Sardi, ma continuiamo a lavorare quotidianamente affinché al più presto le navi con i quattro mori ritornino ad assicurare quella continuità territoriale e quella qualità dei servizi che é stata sempre negata". Così ha detto il presidente Cappellacci.

CAGLIARI, 18 MARZO 2013 - "Per la flotta sarda stiamo lavorando ad una soluzione strutturale e di lungo periodo, nello spirito della legge istitutiva". Lo ha dichiarato il Presidente della Regione Sardegna, Ugo Cappellacci, che dopo il riassetto programmatico della Giunta ha mantenuto l'interim dell'Assessorato ai Trasporti. "Siamo consapevoli dei tempi necessari, delle difficoltà e della manifesta ostilità a questo progetto da parte di chi intende mantenere antichi privilegi e un sistema di trasporti marittimi che, per usare un eufemismo, per decenni ha penalizzato l'Isola e i Sardi, ma continuiamo a lavorare quotidianamente affinché al più presto le navi con i quattro mori ritornino ad assicurare quella continuità territoriale e quella qualità dei servizi che é stata sempre negata".

"Per questo ogni nostra mossa sarà calibrata - ha spiegato il presidente - al fine di mettere al riparo un percorso virtuoso e un'azione di liberazione della Sardegna dalle catene arrugginite dei signori del mare, dagli attacchi dei nostalgici del sistema Tirrenia e di uno Stato centrale che in questa battaglia,come in altre, si é schierato dall'altra parte della barricata, contro le regole del libero mercato e incurante della necessità, per noi vitale, di superare la condizione di insularità".

Ultimo aggiornamento: 18.03.13

© 2020 Regione Autonoma della Sardegna