Logo Regione Sardegna

Metano, Pigliaru incontra vertici Italgas, attesa nuova accelerazione sui bacini


"In questo momento di transizione energetica è importante poter contare sul metano, in Sardegna come altrove - dichiara il presidente della Regione Pigliaru al termine dell'incontro - e finalmente iniziamo a vedere azioni tangibili che ci fanno ben sperare. Dopo anni di trattative e previsioni siamo agli ultimi tasselli: la realizzazione dei depositi e un sistema di reti già interconnesso e digitalizzato è uno scenario che, come abbiamo sentito oggi, è ormai molto concreto".

Cagliari, 17 aprile 2018 - Il presidente Francesco Pigliaru con gli assessori Maria Grazia Piras, Edoardo Balzarini e Raffaele Paci hanno incontrato, questa mattina a Villa Devoto, i vertici di Italgas, primo operatore in Italia nella distribuzione del Gas e terzo in Europa. La società, che di recente è subentrata alla CPL Concordia dando nuovo impulso ai lavori per la realizzazione di alcuni dei bacini previsti dal Piano per la metanizzazione, ha illustrato lo stato dell'arte delle reti e dei bacini del gas in Sardegna.
"In questo momento di transizione energetica è importante poter contare sul metano, in Sardegna come altrove - dichiara il presidente della regione Francesco Pigliaru al termine dell'incontro - e finalmente iniziamo a vedere azioni tangibili che ci fanno ben sperare. Dopo anni di trattative e previsioni siamo agli ultimi tasselli: la realizzazione dei depositi e un sistema di reti già interconnesso e digitalizzato è uno scenario che, come abbiamo sentito oggi, è ormai molto concreto".

"Italgas ha acquisito 12 bacini, in alcuni dei quali non erano ancora stati avviati i lavori" rende noto l'assessora Maria Grazia Piras. "Auspichiamo che con questo passaggio si possa avere l'accelerazione necessaria per completare l'infrastrutturazione secondaria del gas in Sardegna".

Ultimo aggiornamento: 17.04.18

© 2018 Regione Autonoma della Sardegna