Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Prorogata la scadenza della prima selezione dei beneficiari di PISL e POIC
Slittata al 14 marzo 2014 la scadenza per richiedere le agevolazioni dei progetti operativi per l'imprenditorialità comunale (POIC) e dei progetti integrati per lo sviluppo locale (PISL).

L'Assessorato del Lavoro ha nuovamente prorogato al 14 marzo 2014 i termini di partecipazione alla prima selezione dei beneficiari delle agevolazioni previste dai progetti operativi per l'imprenditorialità comunale (POIC) e dall'azione 1 (Incentivi per il sostegno dell'imprenditorialità e l'accesso al mercato del lavoro) dei progetti integrati per lo sviluppo locale (PISL).

La seconda proroga è stata disposta per favorire ulteriormente la partecipazione all'intervento, anche attraverso l'organizzazione di incontri territoriali di sensibilizzazione e supporto tecnico che saranno organizzati dalla Sfirs S.p.A., soggetto gestore del Fondo Pisl - Poic Fse.

Ricordiamo che i beneficiari saranno selezionati dando priorità ai giovani, alle donne e ai nuovi imprenditori e che gli interventi sono così articolati:

POIC
Tali progetti sono stati predisposti da comuni con più di 3 mila abitanti e prevedono la concessione di un finanziamento compreso tra i 15 mila e i 50 mila euro sotto forma di mutuo a tasso zero, rimborsabile in 60 rate mensili. Possono accedere a tali agevolazioni le micro, piccole e medie imprese, comprese quelle di nuova costituzione.

PISL
Questi progetti sono stati predisposti da comuni con popolazione non superiore a 3 mila abitanti e, per l'azione 1, prevedono la concessione di un microcredito di importo compreso tra 5 mila e 25 mila euro, rimborsabile a tasso zero in 60 rate mensili, per nuove iniziative imprenditoriali o nuovi investimenti per iniziative esistenti. Possono beneficiare dell'agevolazione i soggetti con difficoltà di accesso ai canali tradizionali del credito che presentino domanda sotto forma di micro e piccole imprese, società di persone, società a responsabilità limitata, società cooperative, cooperative sociali di tipo A e B, organismi no profit e operatori del privato sociale che erogano servizi sociali alla persona.

Gli interessati dovranno presentare le domande di accesso al Fondo on line entro la nuova scadenza sopra indicata e, entro i 7 giorni successivi all'invio telematico, dovranno trasmettere la stampa della domanda con una delle seguenti modalità:

- firmata digitalmente, tramite posta elettronica certificata (pec) all'indirizzo sfirs@legalmail.it;

- tramite raccomandata, posta celere o corriere (in tutti e tre i casi con avviso di ricevimento) a Fondo POIC-PISL FSE – Operazione … (indicare POIC o PISL Azione 1) del Comune di ……………… - c/o SFIRS S.p.A. - via Santa Margherita, 4 - 09124 Cagliari.

Per chiarimenti è possibile inviare un'e-mail alla casella di posta elettronica dedicata sportelloimpresa@sfirs.it o rivolgersi ai comuni i cui progetti sono stati approvati.

Consulta i documenti:
- avviso POIC
- avviso PISL

Consulta i procedimenti:
- POIC
- PISL


Informazione a cura dell'Urp della Presidenza



Ultimo aggiornamento: 31.01.14
Condividi su:
Condividi su Delicious
Condividi su Facebook
Condividi su Twitter
Condividi su Yahoo bookmarks
Condividi su diggita
Condividi su Segnalo Alice
Condividi su Reddit
Condividi su Technorati
Condividi su My Space
Condividi su Digg
Condividi su Google Bookmarks
Condividi su Linkedin
Condividi su Virgilio Notizie
contattaci
Creative Commons License 2016 Regione Autonoma della Sardegna