Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


CERTIFICAZIONE FITOSANITARIA PER I VEGETALI E I LORO PRODOTTI DESTINATI AI PAESI TERZI

Ultimo aggiornamento: 2015-08-13 17:11:55

Dove rivolgersi:
Assessorato dell'agricoltura e riforma agro-pastorale
Servizio sostenibilità e qualità delle produzioni agricole e alimentari
Via Pessagno n. 4 - 09126 Cagliari
Tel:070/6066486 Fax:070/6066347
Email:

Giorni e orario di ricevimento: Dal lunedì al venerdì dalle ore 11 alle ore 13; i pomeriggi di martedì e mercoledì dalle ore 16 alle ore 17

Per informazioni ed accesso agli atti
Ufficio Relazioni con il Pubblico dell'Agricoltura e Riforma Agro-Pastorale
Via Pessagno n. 4 - 09126 Cagliari
Tel:070/6067034 Fax:070/6066286
Email:
Giorni e orario di ricevimento: dal lunedì al venerdì dalle 11 alle 13, il pomeriggio lunedì e mercoledì dalle 16 alle 17

Destinatari:
Soggetti che producono o commercializzano i prodotti indicati nell’allegato V parte A del decreto legislativo n. 214/2005 o importano i prodotti indicati nell’allegato V parte B e nell’allegato XXI dello stesso decreto, operatori agricoli e/o commerciali e/o industrie che importano e/o esportano prodotti vegetali e/o vegetali da e per paesi terzi, in regola con la normativa fitosanitaria in vigore.
Termini di conclusione del procedimento:
30 giorni dalla presentazione della richiesta
Documentazione:
- richiesta del certificato fitosanitario per i vegetali in esportazione;
- richiesta del nullaosta all’importazione di vegetali e prodotti vegetali;
- solo per le sementi: nulla osta all'importazione e dichiarazione sostitutiva di atto notorio da presentare contestualmente alla domanda.

Modulistica:
Modello richiesta controllo e rilascio certificato all’importazione/esportazione [file .rtf]
Modalità o descrizione:
Per evitare l'introduzione o la diffusione di organismi nocivi particolarmente pericolosi non presenti nel territorio regionale, l'Assessorato dell'Agricoltura e riforma agropastorale rilascia il certificato fitosanitario per i vegetali e loro prodotti destinati all'esportazione ed effettua i controlli fitosanitari sui vegetali importati.

In seguito alla presentazione della richiesta di ispezione, l'ispettore fitosanitario provvede ad effettuare i controlli documentali, i controlli di identità e i controlli fitosanitari secondo i protocolli previsti dalle norme in vigore che possono contemplare anche il prelievo di campioni da sottoporre ad analisi di laboratorio.

Successivamente, in caso di negatività delle analisi, l'ispettore rilascia il nullaosta all'importazione.

Normativa di Riferimento:
- Decreto Legislativo n. 214 del 19/08/2005 - Attuazione della direttiva 2002/89/CE concernente le misure di protezione contro l'introduzione e la diffusione nella Comunità di organismi nocivi ai vegetali o ai prodotti vegetali
- Direttiva del Consiglio 2000/29/CE dell'8/5/2000 - Misure di protezione contro l'introduzione nella Comunità di organismi nocivi ai vegetali o ai prodotti vegetali e contro la loro diffusione nella Comunità
- Delibera della Giunta regionale n. 30/22 dell'11/07/2012 - Programma concernente "Spese per l'attività fitosanitaria e per la lotta agli insetti nocivi e ai parassiti dell'uomo, degli animali e delle piante".