Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Contributi alle piccole e medie imprese per la partecipazione a expo milano 2015
POFESR SARDEGNA 2007 Linea di attività 6.3.1.a “Azioni di sistema e supporto all’internazionalizzazione delle imprese”

Dove rivolgersi:
Assessorato dell'industria
Direzione generale dell'industria
Servizio per le politiche di sviluppo attività produttive, ricerca industriale e innovazione tecnologica
Via XXIX Novembre 1847, 23 - 09123 Cagliari
Tel:0706062161 Fax:070/6062215
Email:
Indirizzo emailind.incentivi@regione.sardegna.it
Indirizzo emailindustria@pec.regione.sardegna.it.
Per informazioni ed accesso agli atti
Ufficio Relazioni con il Pubblico dell'Industria
Viale Trento, 69 - 09123 Cagliari
Tel:070/6067037 Fax:070/6062494
Email:
Indirizzo emailind.urp@regione.sardegna.it
Giorni e orario di ricevimento: dal lunedì al venerdì dalle 11 alle 13, il pomeriggio martedì e mercoledì dalle 17 alle 18
Destinatari:
Possono beneficiare dell’intervento le micro, piccole e medie imprese (PMI) così come definite dalla normativa comunitaria*, singole o aggregate con sede operativa in Sardegna e operanti dal 1 gennaio 2014 nei seguenti settori di attività economica di cui alla classificazione ATECO 2007:

1) sezione C – Attività manifatturiere, limitatamente a:
- divisione 10 Industrie alimentari;
- divisione 11 Industria delle bevande;
- divisione 21 Fabbricazione di prodotti farmaceutici di base e di preparati farmaceutici;
2) sezione J – Servizi di informazione e comunicazione, limitatamente a: - divisione 62 Produzione di software, consulenza informatica e attività connesse;
- divisione 63 Attività di servizi di informazione e altri servizi informatici;
3) sezione M – Attività professionali, scientifiche e tecniche, limitatamente a - gruppo 72.1 (Ricerca scientifica e sviluppo sperimentale nel campo delle scienze naturali e dell’ingegneria).

Sono esclusi i seguenti aiuti:
- aiuti concessi a imprese attive nel settore della pesca e dell’acquacoltura;
- aiuti concessi a imprese attive nel settore della produzione primaria dei prodotti agricoli;
- aiuti concessi a imprese attive nella trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli;
- aiuti ad attività connesse all’esportazione verso paesi terzi o Stati membri, ossia aiuti direttamente collegati ai quantitativi esportati, alla costituzione e gestione di una rete di distribuzione o ad altre spese correnti connesse con l’attività di esportazione;
- aiuti condizionati all’impiego preferenziale di prodotti interni rispetto ai prodotti di importazione;
- aiuti ad imprese attive nel settore carboniero ai sensi del regolamento (CE) n. 1407/2002;
- aiuti destinati all’acquisto di veicoli per il trasporto di merci su strada da parte di imprese che effettuano trasporto di merci su strada per conto terzi.


Requisiti:
- avere sede operativa in Sardegna;
- essere in possesso di almeno un bilancio approvato e di documentazione fiscale equivalente;
- essere attive e non essere sottoposte a procedure di liquidazione, fallimento, concordato preventivo, amministrazione controllata o altre procedure concorsuali, o nei cui confronti sia in corso un procedimento per la dichiarazione di una di tali situazioni;
- essere in regola con la normativa in materia di salute e sicurezza sul lavoro;
- essere in regola ai fini del rilascio del documento unico di regolarità contributiva (DURC);
- non aver ricevuto sulla stessa iniziativa altri contributi pubblici per le spese oggetto dell'agevolazione;
- non essere in una situazione di impresa in difficoltà, come definita dagli orientamenti comunitari sugli aiuti di stato per il salvataggio e la ristrutturazione delle imprese in difficoltà;
- non avere un procedimento di recupero pendente per aiuti dichiarati incompatibili dalla Commissione europea e per i quali la medesima ha ordinato il recupero.
Termini di conclusione del procedimento:
90 giorni
Termini di presentazione:
Le domande potranno essere presentate fino alle ore 13 del 10 aprile 2015.

La domanda di agevolazione dovrà essere trasmessa tramite posta elettronica certificata (PEC) all'indirizzo: industria@pec.regione.sardegna.it e successivamente inviata, entro 5 giorni, completa di tutti gli allegati, all'indirizzo:

Sfirs SpA
Via Santa Margherita, 4 - 09124 Cagliari

Il plico dovrà riportare la seguente dicitura “Contiene domanda di agevolazione sull’Avviso -Contributi per la partecipazione all’Expo Milano 2015 - POR FESR 2007-2013 – Linea di Attività 6.3.1.a”.

Documentazione:
Domanda in bollo comprendente la seguente documentazione:
- dichiarazione sostitutiva di atto notorio attestante i requisiti per la classificazione di microimpresa, piccola o media impresa (allegato 1);
- dichiarazione di insussistenza di situazione d’incompatibilità ai sensi dell’art. 51 c.p.c. (allegato 2);
- dichiarazione de minimis sulla base del vigente Regolamento (UE) n. 1407/2013, per ciascuna impresa richiedente l’agevolazione (allegato 3);
- copia dell’atto costitutivo e dello statuto vigente dell'impresa e, in caso di A.T.I./contratti di rete/ consorzi/società consortili non ancora costituiti, lettera d'impegno alla costituzione entro 30 giorni dal ricevimento della comunicazione del provvedimento di concessione provvisoria del contributo, controfirmata da tutte le imprese facenti parte l’aggregazione (allegato 4);
- copia fotostatica del documento d’identità in corso di validità del sottoscrittore della domanda (allegato n. 5);
- copia del fascicolo dell’ultimo bilancio approvato o documentazione fiscale equivalente (allegato 6);
- documentazione atta a comprovare la capacità di apporto di capitale, attraverso risorse proprie o mediante finanziamento esterno, in una forma priva di qualsiasi sostegno pubblico, in grado di coprire la quota parte non agevolata del programma (allegato 7);
- relazione illustrativa dell’intervento che si intende realizzare nel quale l’impresa dovrà dettagliare le attività da svolgere, indicando nel caso di aggregazione, il peso percentuale di partecipazione di ciascuna impresa sull’aggregazione e sull’attività del programma, sino a raggiungere la soglia del 100% (allegato 8);
- curriculum/curricula del/dei fornitore/i dei servizi per la tipologia di spesa "servizi di consulenza", qualora richiesta (allegato 9);
- preventivi di spesa, bozze di contratto e/o lettere di incarico relativamente alle tipologie di spesa di cui all’art.7 dell’avviso (allegato 10);
- copia del certificato di vigenza in corso di validità o dichiarazione sostitutiva di atto notorio del certificato di vigenza in corso di validità (allegato 11).

PER L'EROGAZIONE DEL FINANZIAMENTO:

A seguito dell’effettiva realizzazione del progetto agevolato, e comunque entro 60 giorni dalla conclusione dell’evento Expo 2015, il beneficiario dovrà inviare a Sfirs SpA tutta la documentazione inerente la rendicontazione delle spese accompagnata da una relazione descrittiva finale sul programma oggetto dell’agevolazione.

La documentazione dovrà comprendere:
- elenco delle fatture o altra documentazione fiscale o equivalente relativa alle spese sostenute con indicazione del fornitore, imponibile e oggetto, data e modalità di pagamento ivi inclusi gli estremi delle fatture o documenti equipollenti;
- fatture o altra documentazione fiscale o equivalente in originale quietanzata, con allegata copia del bonifico o di altro titolo attestante la piena tracciabilità del pagamento;
- relazione descrittiva finale sul programma rendicontato oggetto dell’agevolazione;
- dichiarazione di spesa e attestazione di responsabilità del beneficiario.

La Sfirs SpA, previa verifica della correttezza della documentazione presentata, entro 15 giorni lavorativi dal ricevimento della documentazione di spesa, potrà richiedere integrazioni e chiarimenti, che dovranno essere trasmessi entro i successivi 15 giorni decorrenti dalla richiesta.
Conclusasi la verifica con esito positivo, la Sfirs SpA erogherà all’impresa beneficiaria il 90% del contributo spettante. La parte restante del contributo verrà erogato a saldo, a seguito dell’emissione del provvedimento di concessione definitiva delle agevolazioni da parte dell’Assessorato dell’Industria. A tal fine, nella domanda di ammissione l’impresa richiedente dovrà indicare i dati contributivi necessari per la richiesta del DURC.

Modulistica:
Modulo di domanda(sostituita il 12 gennaio) [file.pdf]
Modello di dichiarazione sostitutiva [file.pdf]
Allegato 1 [file .pdf]
Allegato 2 [file.pdf]
Allegato A [file .pdf]
Documentazione per la rendicontazione
Modulo di domanda di erogazione contributo [file.rtf]
Allegato A - Prospetto riepilogativo [file.rtf]
Allegato B - Dichiarazione di spesa e attestazione di responsabilità del Beneficiario [file.rtf]
Allegato C - Disciplinare [file.rtf]

Costo:
marca da bollo per la domanda

Descrizione del procedimento:
La Regione Sardegna intende favorire la partecipazione delle piccole e medie imprese sarde (PMI) all’esposizione Universale di Milano 2015 (Expo 2015) che si terrà a Milano dal 1° maggio al 31 ottobre del 2015.

L’Expo 2015 avrà come tema guida “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita” e rappresenta uno straordinario evento universale per dare visibilità alla tradizione, alla creatività e all’innovazione nel settore dell’alimentazione e non solo, e per offrire importanti opportunità alle PMI sui mercati internazionali. Al tema legato strettamente al settore agroalimentare, si affianca quello della qualità della vita e della longevità che caratterizza in maniera unica la Sardegna.

Gli interventi ammissibili dovranno riguardare:
- servizi di consulenza e supporto consulenziale per la partecipazione ad Expo Milano 2015 , finalizzati all'internazionalizzazione delle piccole e medie imprese. Le azioni di sostegno dovranno prevedere servizi di consulenza e supporto ai piani di internazionalizzazione delle Pmi finalizzati alla partecipazione all’Expo Milano 2015 e a eventi correlati con lo scopo di facilitare l’identificazione di partner esteri e lo sviluppo e consolidamento di relazioni economiche e commerciali nei mercati esteri;
- partecipazione diretta a expo Milano 2015. Le azioni cofinanziate consisteranno in progetti, eventi o iniziative promozionali da implementare nell’ambito di Expo Milano 2015 e di eventi correlati, finalizzati alla promozione e all’internazionalizzazione nei mercati esteri.

L’intervento sarà attuato mediante procedura valutativa a sportello, seguendo l’ordine cronologico di invio tramite posta elettronica certificata(Pec).

La valutazione delle domande di agevolazione verrà effettuata dalla Sfirs S.p.A., sulla base dei seguenti criteri:

- qualità della proposta progettuale e coerenza con i contenuti tecnici definiti nella Linea di attività 6.3.1.a) del PORFESR Sardegna 2007/2013, nelle Direttive di attuazione dell’intervento e con i temi e i settori caratterizzanti Expo Milano 2015;
- potenzialità di internazionalizzazione della proposta progettuale e relativo impatto sulla capacità di internazionalizzazione e di apertura ai mercati esteri del proponente;
- chiarezza, congruità ed efficacia della proposta progettuale, in termini di qualità tecnica ed economico-finanziaria.

I contributi saranno concessi in regime de minimis. Per ogni singola impresa beneficiaria potrà essere concesso un contributo pari al 50% dei costi ammissibili ad agevolazione e non potrà essere superiore a 50.000 euro.
Nel caso in cui le imprese si presentino in aggregazione tra di loro e venga richiesta esplicitamente l'applicazione del Regolamento(UE)n.1407/2013, verrà accordata a ciascuna impresa beneficiaria facente parte dell'aggregazione, una maggiorazione al contributo del 25% mantenendo comunque il tetto massimo di 50.000 euro ad impresa.

Il regime di aiuti è applicabile sino al 31 dicembre 2015.

Responsabile del procedimento:
Francesca Murru 070.6062161 fmurru@regione.sardegna.it

Sostituto responsabile del procedimento:
Roberto Saba 070.6062261 rsaba@regione.sardegna.it
Informazione a cura dell'Urp della Presidenza