Vai al contenuto della pagina

Logo Regione Sardegna


Finanziamenti ai ristoranti tipici della sardegna
Ultimo aggiornamento: 2014-01-08 10:49:02

Dove rivolgersi:
Assessorato del turismo, artigianato e commercio
Direzione generale del turismo, artigianato e commercio
Servizio sviluppo dell'offerta e disciplina di settore
Viale Trieste, 105 - 09123 Cagliari
Tel:070/6067208 Fax:070/6067278
Email:
Indirizzo emailtur.sviluppoofferta@regione.sardegna.it
Per informazioni ed accesso agli atti
Ufficio Relazioni con il Pubblico del Turismo Artigianato e Commercio
Viale Trieste, 105 - 09123 Cagliari
Tel:070/6067035 Fax:070/6068031
Email:
Indirizzo emailtur.urp@regione.sardegna.it

Giorni e orario di ricevimento: dal lunedì al venerdì dalle 11 alle 13, il pomeriggio martedì e mercoledì dalle 17 alle 18
Destinatari:
Esercizi commerciali pubblici inseriti nell'elenco regionale dei ristoranti tipici della Sardegna istituito presso l'Assessorato del Turismo.

Non possono beneficiare dei finanziamenti i soggetti che:
- si trovino in stato di liquidazione, amministrazione controllata, concordato preventivo o procedura fallimentare:
- non siano in regola con gli adempimenti di legge.

Può essere presentata una sola domanda di finanziamento e dovrà essere dichiarato nella domanda di non aver ottenuto o chiesto per le stesse spese altre agevolazioni e di impegnarsi a non richiederle in futuro.
Requisiti:
- devono essere inseriti nell'elenco regionale dei ristoranti tipici istituito presso l'Assessorato;
- devono essere in regola con gli adempimenti previsti per legge e con le normative vigenti in materia fiscale, assicurative e previdenziale, di applicazione del contratto collettivo nazionale e del contratto di categoria, nonchè con gli obblighi contributivi.
Termini di conclusione del procedimento:
30 aprile 2014
Termini di presentazione:
Le domande di finanziamento dovranno pervenire entro le ore 12 del 9 dicembre 2013, tramite consegna a mano o lettera raccomandata, al seguente indirizzo:

Assessorato del Turismo, artigianato e commercio
viale Trieste, 105 - 09123 Cagliari
Sul plico dovrà essere riportata la seguente dicitura: "Bando finanziamento ristoranti tipici della Sardegna".

Per l'erogazione del finanziamento
La dichiarazione di spesa per la richiesta del saldo del finanziamento dovranno pervenire a mano o tramite raccomandata a partire dal 10 gennaio 2014 ed entro le ore 12 del 10 marzo 2014 al seguente indirizzo:

Assessorato del Turismo, artigianato e commercio
viale Trieste, 105 - 09123 Cagliari
Sul plico dovrà essere riportata la seguente dicitura: "Bando finanziamento ristoranti tipici della Sardegna".
Documentazione:
Domanda di finanziamento (allegato A) completa di:
- fotocopia di un documento di identità valido;
- preventivo di spesa con la descrizione dei singoli interventi (Allegato B);
- idonea documentazione bancaria in caso di risorse proprie fornite a mezzo mutuo bancario o similare.
- idoneo titolo che dimostri la piena disponibilità dell’immobile e autorizzazione del proprietario dell’immobile, se si tratta di un soggetto diverso dal richiedente, corredata della copia del documento di identità (soltanto nel caso in cui intenda realizzare gli interventi di adeguamento dei
locali adibiti all’attività commerciale alle normative sanitarie, igieniche e per la sicurezza sul lavoro, restauro, risanamento conservativo ed ammodernamento dei locali, incluse le opere murarie necessarie al rispetto delle normative in materia di abbattimento delle barriere architettoniche).

Per l'erogazione del finanziamento:
- dichiarazione di spesa e domanda di pagamento con la copia di un documento di indentità valido (allegato C) ;
- consuntivo di spesa (allegato D).
Modulistica:
Scarica la modulistica [file . zip]
Costo:
Marca da Bollo da 16 euro
Descrizione del procedimento:
La Regione eroga finanziamenti ai ristoranti tipici della Sardegna, inseriti nell’elenco regionale istituito presso l’Assessorato del turismo, artigianato e commercio.

La finalità, quella di tutelare e di salvaguardare i ristoranti tipici per favorire la riscoperta della tradizione gastronomica sarda, promuovere le produzioni tipiche locali e valorizzare, anche a fini turistici, i luoghi meno conosciuti.

L'intervento verrà realizzato mediante la assegnazione di un finanziamento a fondo perduto concedibile fino ad un importo massimo di euro 11.683,00 al netto dell’Iva che resterà a carico dell’impresa.

In particolare, gli interventi ammissibili:
- adeguamento dei locali adibiti all’attività commerciale alle normative sanitarie, igieniche e per la sicurezza sul lavoro, restauro, risanamento conservativo e ammodernamento dei locali, incluse le opere murarie necessarie al rispetto delle normative in materia di abbattimento delle barriere
architettoniche;
- acquisto di nuove attrezzature fisse e mobili e di arredi, compresi hardware e software gestionali specifici per la ristorazione;
- realizzazione di un menù che riporti il marchio identificativo messo a disposizione dall’Assessorato del Turismo, artigianato e commercio e la descrizione dei piatti in lingua sarda, almeno in una lingua straniera e secondo il metodo Braille, per i non vedenti;
- allestimento di un corner promozionale per la vendita delle produzioni tipiche preconfezionate, inclusa la realizzazione di uno stampato promozionale, che riporti il marchio identificativo, messo a disposizione dall’Assessorato del Turismo, artigianato e commercio, la denominazione e la
descrizione dei prodotti, in lingua sarda, almeno in una lingua straniera e secondo il metodo Braille per i non vedenti;
- prestazioni di consulenza da imprese e società, anche in forma cooperativa, iscritte al registro delle imprese della Camera di commercio, industria, artigianato ed agricoltura, e da enti pubblici o privati aventi personalità giuridica, da professionisti iscritti ad un albo professionale legalmente riconosciuto, esclusivamente riferite, all’intervento oggetto di finanziamento (progettazione esecutiva, relazioni tecniche, computo metrico, attivazione procedure per ottenimento di permessi e autorizzazioni, attivazione pratiche amministrative ed edilizie ), ivi incluse le spese per l’eventuale
nomina di un responsabile di progetto. Le spese sono riconosciute entro il tetto massimo del 10% delle spese ammesse.

Le domande presentate saranno esaminate dall'Assessorato del Turismo che verificherà l'ammissibilità degli interventi.

Gli interventi ammessi al finanziamento dovranno iniziare in data successiva alla presentazione della domandae dovranno concludersi entro il 1 marzo 2014, pena la revoca.

L'erogazione del finanziamento avverrà in unica soluzione, successivamente al completamento ed eventuale collaudo delle opere ed a seguito della presentazione del rendiconto.
Responsabile del procedimento:
Francesca Murru 070.6067208 fmurru@regione.sardegna.it
Sostituto responsabile del procedimento:
Donatella Miranda Capelli 070.6067070 dcapelli@regione.sardegna.it
Informazione a cura dell'Urp della Presidenza